Bologna, operaio muore folgorato durante i lavori alla rete ferroviaria

Originario di Napoli, aveva 56 anni Bologna, 29 marzo - Un operaio è morto la scorsa notte folgorato mentre effettuava lavori di manutenzione alla linea elettrica ferroviaria. L'incidente è avvenuto alle ore 1:40 nei pressi del nodo ferroviario "bivio Navile". La vittima era dipendente della ditta appaltatrice Sifel. L'uomo era originario di Napoli. Per far luce sull'accaduto la Procura della Repubblica di Bologna ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo a carico di ignoti. Al fine di accertare le cause e la dinamica dell'incidente un'indagine interna è stata avviata da parte di Rete Ferroviaria Italiana, che ha espresso il proprio cordoglio e la propria vicinanza alla famiglia.

Precipita nella tromba dell’ascensore, morto operaio

L'incidente è avvenuto nel cantiere allestito per la costruzione del nuovo cimitero comunale di Marcianise Caserta, 29 dicembre - Incidente sul lavoro a Marcianise (Caserta) dove un operaio, Salvatore Chianese di 45 anni, è morto, nella giornata di ieri, dopo essere precipitato nella tromba dell'ascensore in costruzione all'interno del nuovo cimitero comunale. L'uomo, residente a Mugnano di Napoli, ha riportato nella caduta da un'altezza di oltre cinque metri gravi fratture al cranio che sono risultate letali. Soccorso sul posto dai medici del 118 è morto poco dopo. I carabinieri della locale Compagnia e il personale dell'Ispettorato del Lavoro stanno ricostruendo la dinamica dell'accaduto e verificando in particolare il rispetto delle norme di sicurezza. La vittima lavorava per un'azienda di Mugnano che sta

Incidente sul lavoro, cade da impalcatura e muore

L'operaio di 47 anni era al lavoro in un cantiere edile per la ristrutturazione di un immobile Portici, 31 ottobre - Incidente in un cantiere edile a Portici (Napoli): un operaio di 47 anni è morto in seguito alla caduta da una impalcatura montata in un complesso al corso Garibaldi. Sull'immobile, da quanto si apprende, erano in corso lavori di ristrutturazione e ricostruzione di alcune parti che erano state demolite. Sul posto è giunta un'ambulanza del 118 ma il personale non ha potuto che constatarne il decesso. Sull'episodio indaga la polizia. Il cantiere è stato sequestrato su disposizione dell'autorità giudiziaria. La salma dell'uomo è stata trasportata all'ospedale Secondo Policlinico a Napoli per l'esame autoptico.

Operaio investito da auto di servizio sulla pista di Capodichino

Stava coordinando manovra per decollo aereo da Napoli Napoli, 4 settembre - Un operaio di 22 anni è stato investito da un'auto mentre sul piazzale degli aeromobili della pista di Capodichino stava svolgendo il suo lavoro per consentire il decollo di un aereo. Per lui un politrauma, con una frattura scomposta del femore e della scapola. Non viene considerato in pericolo di vita. Il giovane, residente a Mugnano, è stato travolto da una vettura guidata da un dipendente di una società di gestione aeroportuale che - secondo la Polaria - non si è attenuto al percorso imposto alle auto sul piazzale. Il giovane è stato soccorso e trasportato all'ospedale Cardarelli

Operaio muore folgorato in un capannone di Trenitalia

La tragedia in uno dei capannoni destinati alla manutenzione dei convogli Napoli, 7 agosto - È morto folgorato durante il proprio turno di lavoro in un capannone di Trenitalia in via Gianturco a Napoli. Aveva 31 anni ed era un addetto alla manutenzione. La tragedia è avvenuta la scorsa notte nell'area destinata alle operazioni di manutenzione dei convogli della compagnia di trasporti. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco, i sanitari del servizio 118 e la Polizia ferroviaria per ricostruire la dinamica dell'incidente. I colleghi, in segno di lutto, hanno fermato le lavorazioni per un'ora.

Portici: precipita dal tetto dell’autoparco comunale, operaio muore

L'incidente è avvenuto a Portici: il cordoglio del sindaco Portici, 8 dicembre - Incidente sul lavoro ieri sera a Portici (Napoli): un operaio è morto dopo essere precipitato dal tetto dell'autoparco comunale in via Campitelli dove erano in corso dei lavori. L'uomo è stato portato all'ospedale 'Loreto Mare' di Napoli dove è deceduto. Sul posto la polizia municipale e polizia di Stato. Il sindaco ha espresso "cordoglio e grande dispiacere per la perdita di una giovane vita". La vittima aveva 40 anni. Secondo quanto si apprende stava provvedendo, per conto di una ditta esterna, all'impermeabilizzazione di un tetto.

Da 7 giorni arrampicato su un’impalcatura, vuole incontrare il sindaco

Ex dipendente del Consorzio Unico di Bacino Napoli-Caserta in liquidazione, fratello di un consigliere comunale Napoli, 2 novembre - Da 7 giorni arrampicato su un'impalcatura davanti alla sede del Consiglio Comunale. Un ex dipendente del Consorzio Unico di Bacino Napoli-Caserta in liquidazione, ha trascorso ancora una notte all'addiaccio a circa 15 metri di altezza. Sul ponteggio, l'uomo, che è fratello del consigliere comunale Luigi Zimbaldi, ha collocato una brandina. A terra i Vigili del Fuoco hanno montato un cuscino pneumatico. I 660 ex Cub, rivendicano 40 mesi di stipendio.

Aversa, operaio muore nel crollo del solaio dell’Università

Il cantiere nel palazzo che ospita la facoltà di ingegneria Napoli, 29 ottobre - Un operaio che lavorava in un palazzo di Aversa è morto per il crollo della porzione di un solaio. Il palazzo ospita la facoltà di ingegneria dell'Università. Al momento non si ha notizia di altre persone coinvolte. Il corpo dell'operaio è già stato recuperato dai vigili del fuoco. L' incidente è avvenuto poco prima delle 18.45 nel corso di lavori di ristrutturazione della sede della facoltà d'ingegneria della Seconda Università di Napoli. FOTO: tratta da ansa.it

Operaio cade da impalcatura e muore sul colpo

L'uomo stava lavorando senza protezioni ad un'altezza di 10 metri. Probabilmente nello spostare alcune lamiere è scivolato ed è precipitato dall'impalcatura. E' morto sul colpo Napoli, 28 marzo - Un operaio di 55 anni, originario di Mugnano è morto cadendo da un impalcatura. E' successo a Napoli, in vico Castellina, nel quartiere Sanità. Inutili i tentativi di soccorso, l'uomo è deceduto sul colpo. Secondo quanto reso noto dai carabinieri l'uomo stava lavorando, senza protezioni, insieme ad altri due operai con i quali stava spostando delle lamiere. Probabilmente il peso eccessivo ha fatto sì che l'operaio scivolasse precipitando da circa 10 metri di altezza. Sull'accaduto stanno indagando i carabinieri della compagnia Stella. FOTO: tratta da ansa.it

Operaio morto, accertata la violazione delle norme di sicurezza

Cantiere metro di piazza Municipio, impalcatura costruita in violazione delle norme di sicurezza L'impalcatura dalla quale, sabato scorso, Salvatore Renna è caduto mentre era al lavoro morendo sul colpo, era costruita in violazione delle norme di sicurezza. La circostanza è emersa dal sopralluogo compiuto stamani nel cantiere di piazza Municipio dal procuratore aggiunto Luigi Frunzio, dal sostituto Emilia Galante, dal medico legale e da personale dell'Asl. A quanto si è appreso era montata sopra le scale della metropolitana per consentire agli operai di effettuare i lavori, ma era priva delle paratie laterali e di alcune tavole metalliche sulle quali gli operai camminano. Il malcapitato potrebbe dunque avere messo un piede nel vuoto, precipitando così a testa in giù. In queste ore gli inquirenti stanno acquisendo i documenti

Operaio muore nel cantiere della metro di Piazza Municipio

Caduto da un'impalcatura mentre era al lavoro per intonacare la galleria Napoli, 21 settembre - Un operaio è morto per un incidente sul lavoro, cadendo da un’impalcatura posta all’altezza di sei metri nel cantiere della metropolitana di Piazza Municipio, a Napoli. Si chiamava Salvatore Renna, aveva di 41 anni ed era originario di Boscoreale. L’incidente è avvenuto intorno alle 17 di ieri. L’uomo era impegnato ad intonacare una parete della galleria all'interno della stazione di piazza Municipio, la Linea 1 in fase di realizzazione, quando è precipitato dall’impalcatura dove era salito. Lo schianto al suolo non ha lasciato scampo. I colleghi hanno dato immediatamente l’allarme chiamando i soccorsi del 118 che hanno potuto solo constatare la morte di Salvatore, avvenuta con buona probabilità, istantaneamente. Sono da

Operaio morto folgorato mentre installava impianto di telefonia

  Installava impianto, operaio era al lavoro in un parco di Giugliano (ANSA) - NAPOLI, 20 AGO - Un operaio di 31 anni è morto folgorato a Giugliano (Napoli). L'uomo, originario di Napoli, stava eseguendo, per conto di una società, l'installazione di un impianto di telefonia all'interno di un parco, lungo via San Francesco a Patria, quando è stato colpito - per cause in corso di accertamento - da una scarica elettrica. Immediati i soccorsi ma per lo sfortunato operaio non c'e' stato nulla da fare. Sul posto sono giunti i carabinieri della locale compagnia per i rilievi.

Operaio cade sul lavoro, dimesso dall’ospedale torna a casa e muore

Ricoverato al Loreto Mare, eseguita l'autopsia. Napoli, 9 agosto - Era stato ricoverato per una caduta sul luogo di lavoro all'ospedale Loreto Mare, Gianfranco Monaco di 54 anni è morto nella sua abitazione di Mariglano, in provincia di Napoli. Era stato dimesso e lo scorso 29 luglio aveva effettuato gli esami cardiaci che gli erano stati prescritti. Sembrava tutto sotto controllo. Ieri è stato colto da un improvviso malore ed è morto per arresto cardiaco. Oggi è stata eseguita l'autopsia e l'avvocato della famiglia, Liberato Maffettone ha commentato la vicenda: "Aspettiamo le analisi tossicologiche ed altri esami per la presentazione di una denuncia".

Travolto da un camper, operaio muore sulla Salerno-Reggio Calabria

L'uomo era al lavoro in un cantiere sull'autostrada Casalbuono (SA), 30 giugno - Tragico incidente sulla Salerno - Reggio Calabria. Un operaio, Domenico Setaro, di 60 anni ed originario della provincia di Potenza, ha perso la vita travolto da un camper mentre lavorava presso un cantiere sulla famigerata autostrada. L'incidente è avvenuto nel territorio di Casalbuono in provincia di Salerno. A nulla sono valsi i tentati di rianimare l'uomo che è morto sul colpo. L'operaio era al lavoro, alle dipendenze di una ditta di Vallo di Diano, nel Salernitano. Sul luogo dell'incidente sono intervenuti gli agenti della Polstrada di Lagonegro.