Napoli: mancano le mascherine, ambulanze ferme

Solo 3 su 13 in attività. Servono tute, mascherine e guanti Napoli, 5 aprile - "Ieri notte e stamattina ambulanze del 118 si sono fermate a causa della mancanza di dispositivi protezione individuale. A Napoli centro, su 13 soltanto 3 sono riuscite ad uscire e fare interventi sul territorio". La denuncia dalla Cisl Fp Campania e Napoli guidata dai segretari Lorenzo Medici e Luigi D'Emilio. "In queste ultime ore, mentre i centralini delle sale operative continuano a squillare incessantemente, le ambulanze restano impossibilitate ad effettuare i soccorsi per i casi di Covid 19 e per tutta la rete di emergenza ordinaria (infarti, ictus e tutte le altre patologie) - spiegano - Oltre al virus bisogna far fronte a tutte le altre

Sanità, il movimento dei precari campano: nuovi concorsi danneggiano chi attende da anni di essere stabilizzato

Contrasto al lavoro precario nella sanità. Lettera aperta indirizzata ai consiglieri regionali da MoPass, il movimento dei precari atipici e subordinati Sanità Campania Del MoPass ne abbiamo parlato su NapoliTime (vai all'articolo) in occasione di una delle tante mobilitazioni, ora, con un comunicato stampa fanno di nuovo sentire la loro voce in attesa della prossima audizione che si terrà 3 novembre presso la V Commissione Permanente Sanità e Sicurezza Sociale avente come ordine del giorno la "stabilizzazione personale precario SRR – Legge n.208/2015 e Legge regionale n.10/2017". Il MoPass ha inviato una email a tutti i Consiglieri regionali per invitarli a partecipare ai lavori della V commissione e ad un impegno sul contrasto al lavoro precario nella sanità. Il Movimento ritiene, infatti, che tale