Mario, il primo gatto cardiopatico salvato grazie a un pacemaker

Non era mai successo che un gatto cardiopatico ricevesse un'operazione del genere. Si tratta di un primato mondiale della veterinaria napoletana Si chiama Mario, il gatto cardiopatico che se non fosse stato operato, sarebbe sicuramente morto. Non sarà così grazie ad un pacemaker e un impianto di by pass. A dare la notizia dell'operazione, da primato mondiale è il quotidiano il Mattino, il quale ha intervistato il veterinario che l'ha operato: il dottore Raffaele Amalfitano. Secondo il quotidiano, è la prima operazione di questo genere in Italia e addirittura, anche a livello europeo, non esisterebbero riscontri in tal senso. Il felino, quando è stato accompagnato alla clinica veterinaria Salus di via Merliani, aveva una frequenza cardiaca bassissima e una forte ipertensione. “È

Operazione San Gennaro ed il Sartù di riso al ragù. Un colpo sicuro.

NapoliTime festeggia oggi la promozione a Testata giornalistica a tutti gli effetti, con la registrazione al Tribunale di Napoli. “Operazione San Gennaro”  è il film adatto a questa ricorrenza, lo stesso Dino Risi, che lo diresse, scomparve proprio il 7 giugno del 2008, ma soprattutto  è un film gioioso ed acutissimo, che mette al centro dei fatti la più classica fra le ‘napoletanità’ disegnate dal cinema. E’ un film a colori del 1966 con un cast eccezionale: Totò, Nino Manfredi, Senta Berger, Mario Adorf, Enzo Cannavale, Dante Maggio e tanti altri. Commedia che assume a tratti prerogative poliziesco-spionistiche grazie anche all’internazionalità di alcuni interpreti. Si racconta la vicenda di tre americani giunti in Italia e determinati a saccheggiare il tesoro di