Passeggiate notturne nei siti archeologici vesuviani

Tornano i percorsi illuminati nei siti archeologici vesuviani, nell’ambito dei progetti di valorizzazione 2019, promossi dal Ministero per i beni e le attività culturali.  Tutti i venerdì e sabato dalle ore 20,30 alle 22,30 (ultimo ingresso ore 22,00) Gli scavi di  Pompei e la villa di Poppea ad Oplontis dal 23 agosto fino al 28 settembre, la Villa S. Marco a Stabia dal 16 agosto fino al 21 settembre e l’Antiquarium di Boscoreale dal 6 settembre fino al 12 ottobre saranno illuminati e aperti al pubblico tutti i venerdì e sabato - dalle ore 20,30 alle 22,30 (ultimo ingresso ore 22,00). A Pompei le passeggiate notturne interesseranno uno dei luoghi più monumentali del sito, l’area del Foro, cuore della vita politica, religiosa ed economica della città antica, attraverso un percorso

“Notte Europea dei Musei”, il programma per i siti archeologici vesuviani

Sabato 18 maggio dalle ore 20,30 alle 22,30 con ingresso a 1 euro sarà consentito l'accesso alle aree archeologiche di Pompei, la Villa San Marco a Stabia, la Villa di Poppea ad Oplontis e l’Antiquarium di Boscoreale E’ “Festa dei Musei” nei siti archeologici vesuviani. Il 18 maggio, nell’ambito dell’iniziativa  promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali le aree archeologiche di Pompei, la Villa San Marco a Stabia, la Villa di Poppea ad Oplontis e l’Antiquarium di Boscoreale saranno aperti in via straordinaria per la “Notte Europea dei Musei”, dalle 20,30 alle 22,30 (chiusura biglietterie alle ore 22) con ingresso a 1 euro (gratuito a Stabia e per i minori di 18 anni, come da normativa vigente). Doppia opportunità per i visitatori di  Pompei che potranno accedere sia

Passeggiate notturne a Pompei, Oplontis, Antiquarium di Boscoreale e per la prima volta la Villa S. Marco di Stabia con “Stabiae Nocte”

Dal 27 luglio fino al 28 settembre. Il venerdì e il sabato - dalle ore 20,30 alle 23,30 A partire da sabato 27  fino al 28 settembre tornano i percorsi illuminati nei siti archeologici vesuviani, nell’ambito dei progetti di valorizzazione 2018 promossi dal Ministero per i beni e le attività culturali. Il sito di Pompei, la villa di Poppea ad Oplontis, l’Antiquarium di Boscoreale e per la prima volta la Villa S. Marco a Stabia saranno illuminati per l’occasione il venerdì e il sabato dalle ore 20,30 alle 23,30. A Pompei le passeggiate notturne interesseranno uno dei luoghi più monumentali del sito, l’area del Foro, cuore della vita politica, religiosa ed economica della città antica, attraverso un percorso di suoni e luci che ha inizio da porta Marina. La suggestione e la bellezza

Ingresso gratuito agli scavi archeologici Vesuviani

Il 6 settembre 2015 torna l’iniziativa “Domenica al museo” con l’apertura dei siti archeologici di Pompei, Ercolano, Oplontis e l’Antiquarium di Boscoreale dalle 9.00 alle 18.00 (chiusura scavi 19.30) Per gli Scavi di Pompei, a seguito del massiccio afflusso di visitatori nelle precedenti domeniche a ingresso gratuito, la Soprintendenza in accordo con il Ministero per i beni, le attività culturali e il turismo, ha inteso adottare provvedimenti per regolamentare il flusso di visitatori e impedire una eccessiva presenza simultanea di turisti, che potrebbe mettere a repentaglio la sicurezza e la salvaguardia del sito, per cui l’accesso al sito avverrà nelle seguenti fasce orarie: dalle ore 9.00 alle ore 12,00 - e dalle 14,30 in poi. Per garantire la massima salvaguardia del sito

“Notte Europea dei Musei”: percorsi di visita nei siti vesuviani

“Notte Europea dei Musei” anche nei siti archeologici vesuviani, sabato 16 maggio occasione unica per godere del patrimonio artistico al di fuori dei consueti orari di visita. L’iniziativa promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo interesserà anche  le aree archeologiche di Pompei, Ercolano, Oplontis e l’Antiquarium di Boscoreale con ingresso speciale a 1 euro POMPEI ripropone una visita al suggestivo complesso monumentale delle Terme Suburbane, illuminato per l’occasione. Si tratta di uno degli edifici termali pubblici più imponenti di età imperiale, posto all’ingresso di Porta Marina, un tempo in posizione scenografica sul mare. Le Terme, caratterizzate da una sontuosa decorazione tra cui le pareti dipinte con scene marine della piscina fredda, sono famose anche per gli

Siti archeologici Vesuviani, apertura straordinaria per il 1° Maggio

La Soprintendenza Speciale per Pompei, Ercolano e Stabia comunica che i siti archeologici di Pompei, Ercolano, Oplontis, Stabia e il Museo di Boscoreale resteranno aperti in via straordinaria il giorno 1 maggio 2015 Si tratta di un’ulteriore opportunità offerta ai tanti visitatori, sia italiani che stranieri, che potranno così sfruttare le festività legate al ponte del 1 maggio per scoprire alcuni dei luoghi più famosi e ricchi di storia e fascino al mondo. I siti archeologici saranno visitabili dalle 8,30 alle 19,30 (ultimo ingresso alle ore 18,00). I biglietti sono in vendita alle tariffe ordinarie. Nel frattempo sono in corso le attività di allestimento della mostra “Pompei e l’Europa. 1748-1943” in programma dal 27 maggio al 2 novembre nell’anfiteatro di Pompei. La mostra,

Pompei in Corea, seconda tappa della mostra “Pompeii: culture of the ancient roman city”

Un’occasione unica di scambio tra il mondo occidentale e l’Oriente Secondo appuntamento in Corea, a Ulsan, per la Mostra “Pompeii: culture of the ancient roman city", dal 20 aprile  al 30 giugno 2015, dopo la prima tappa di Seul che ha registrato un vero successo in termini di presenze (oltre 200 mila visitatori in 5 mesi) ma soprattutto di gradimento e stupore da parte del pubblico orientale. In esposizione quasi 300 reperti provenienti dai siti archeologici di Pompei, Ercolano, Stabia, Oplontis, Boscoreale e dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Dalle numerose sculture che un tempo adornavano i giardini e gli ambienti di rappresentanza delle ricche domus, ai calchi delle vittime dell’eruzione, alle pareti affrescate, agli utensili e oggetti che testimoniano il lussuoso

Nuovi orari di visita per i siti archeologici Vesuviani

A Pasqua ingresso gratuito La Soprintendenza Speciale per Pompei, Ercolano e Stabia comunica che a partire dal 1 aprile e fino al 31 ottobre gli scavi di Pompei, Ercolano, Stabia, Oplontis e Boscoreale osserveranno i seguenti orari: 8,30-19,30 (ultimo ingresso ore 18,00) Si informa inoltre che i siti vesuviani saranno, come di consueto, regolarmente aperti il giorno di Pasqua, che coincidendo con la prima domenica del mese sarà ad ingresso gratuito. Apertura ordinaria anche per il Lunedì in Albis, con regolare ingresso a pagamento.

Giornata Nazionale dell’Archeologia: le iniziative dei siti archeologici Vesuviani sono gratis

Domenica 7 dicembre 2014 è stata prevista dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali ed il Turismo la Giornata Nazionale dell’Archeologia La Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia partecipa alla giornata con una serie di manifestazioni: Scavi di Pompei - Dalle ore 9,15 alle 12,30 verranno aperte al pubblico la Casa di Romolo e Remo e la Casa di Trittolemo, lungo la salita di Porta Marina. Per l’occasione un archeologo della Soprintendenza sarà a disposizione per brevi visite guidate ai due edifici.  Inoltre, per far conoscere, in particolare agli stessi abitanti della nuova Pompei, due siti archeologici che si trovano nel tessuto urbano moderno, verranno eccezionalmente aperti al pubblico (con orario 9,15-12,30)  i siti del

Pompei, 13mila presenze per le Giornate del Patrimonio

Scavi aperti anche di notte, balletto al Teatro Grande Napoli, 21 settembre - Grazie all'iniziativa delle Giornate Europee del Patrimonio, i siti archeologici vesuviani sono rimasti aperti fino alle ore 24 di ieri. Oltre tredicimila persone hanno visitato gli scavi pagando l'ingresso un euro. 10.840 sono stati i biglietti venduti a Pompei, 1865 a Ercolano, 276 ad Oplontis e 113 a Boscoreale. A Pompei c'è stata l'apertura notturna delle Terme Suburbane e della zona antistante la Porta Marina. Per l'occasione, oltre alla visita guidata alle Terme sono state ricordate le amare vicende del bombardamento subito a Pompei nella Seconda Guerra Mondiale.  

Pompei vista da Londra, protagonista assoluto della scena al British Museum

"Life and death Pompeii and Herculaneum", la mostra inaugurata al British Museum di Londra lo scorso 28 marzo, in corso fino al 29 settembre, sta registrando il tutto esaurito superando ampiamente le stime iniziali degli organizzatori, pari a 400mila visitatori. L’evento, sponsorizzato da Goldman Sachs, si è materializzato grazie ad una sinergica collaborazione tra la Soprintendenza Archeologica di Napoli e Pompei, che ha messo a disposizione duecentocinquanta oggetti, ed il Team stellare del British Museum composto da: Peter Neve, Bettany Hughes, Mary Beard, Rachel de Thame, Giorgio Locatelli, Paul Roberts e Neil MacGregord. Un successo annunciato dunque, che già dal titolo, "La vita e la morte a Pompei ed Ercolano", ha svelato la geniale intuizione di far rivivere le cittadine romane concentrandosi

Flusso turistico in Campania, positivo il bilancio di fine anno.

Si è concluso l’anno 2012 e sicuramente il bilancio della Campania, dal punto di vista del flusso turistico, è positivo. La Regione, che durante lo scorso periodo estivo ha registrato la miglior performance su scala nazionale con il +2,4% di presenze alberghiere (dati Federalberghi), durante le festività natalizie e quelle di capodanno si è rivelata una meta capace di attrarre visitatori italiani e stranieri. La Campania, perfetta destinazione per tutte le stagioni, in questa occasione, ha beneficiato di un lungo week-end e di favorevoli condizioni meteorologiche, che hanno regalato un clima mite in tutto il territorio. Non dimentichiamo, infatti, che lo scorso anno, proprio nei giorni del 24 e 25 dicembre, il Vesuvio, tornato quest’anno ad essere uno dei luoghi più

Il Senato approva le mozioni salva Pompei.

Lo scorso 27 settembre, nell'aula del Senato, sono state discusse ed approvate le mozioni nn. 511 (testo 2), 689 e 690, sulla valorizzazione delle aree archeologiche e storico-artistiche campane. Le disponibilità economiche del "Grande Progetto Pompei", pari a 105 milioni di euro, tardano ad arrivare e ciò, sostiene Antonio Pasqua Recchia, Segretario Generale del MiBAC, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, è dovuto alle pratiche e i protocolli richiesti dall'UE per allontanare le mani della criminalità organizzata, da tutte le fasi dei lavori di restauro, e garantire legalità e trasparenza. Per questo, il Senato, ha deciso di praticare un'azione incisiva verso il Governo sostenendo le proposte e rilevando che non mancano né i fondi per la manutenzione né la forza lavoro.