Arco Naturale di Palinuro, il progetto di tutela e difesa del sito

Entro l’estate del 2021 la chiusura del progetto di tutela e difesa del sito Salerno - Il progetto per consolidare e risanare l’Arco Naturale di Palinuro, nel comune di Centola, uno dei siti del nostro Paese con grande valenza paesaggistico-ambientale, realizzato con approccio interdisciplinare, terminerà entro l’estate del 2021. L'opera in corso di realizzazione è in difesa e tutela dell’Arco Naturale di Palinuro, patrimonio Unesco.  I dettagli del progetto condiviso e lo stato di attuazione, sono stati oggetto dell’incontro del 22 gennaio scorso svoltosi presso la sede dell’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale, a Caserta. Alla riunione del Collegio Istituzionale, presieduta dal Segretario Generale dell’Autorità di Bacino, Vera Corbelli, e dal Vice Presidente della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola, erano altresì presenti per il Comune di

Labrador salva bimba in mare a Palinuro

Il cane fa parte dell' unità cinofila operativa della Scuola italiana cani salvataggio Salerno, 12 agosto - Attorno alle ore 12, a Palinuro (Salerno), due bambine di Napoli stavano facendo il bagno non distanti dalla riva insieme al padre, quando una forte ondata le ha allontanate dal genitore. L'uomo ha tentato di recuperarle ma è riuscito a raggiungere solo la più grande, mentre la piccola, Caterina, di 8 anni è stata trasportata al largo dalla risacca. Momenti di paura e tensione. Poi, i bagnanti hanno visto arrivare di corsa Lux, un cane labrador che fa parte dell'unità cinofila operativa della Scuola italiana cani salvataggio, in servizio di pattugliamento con la sua conduttrice, sulla spiaggia Le Saline di Palinuro. Cane e operatrice, sfidando le

Palinuro: recuperato il corpo di Silvio Anzola

Sub rimasto intrappolato venerdì in un cunicolo nei fondali Palinuro (Salerno), 25 agosto - E' stato recuperato dai vigili del fuoco il corpo di Silvio Anzola, il sub rimasto intrappolato venerdì scorso in un cunicolo nei fondali del mare di Palinuro, nel Salernitano. Con lui vi erano ancora Mauro Cammardella e Mauro Trancredi, i cui corpi sono stati recuperati nei giorni scorsi. Ieri a Palinuro si sono tenuti i funerali di Cammardella e Trancredi.

Domani a Palinuro i funerali dei sub Cammardella e Tancredi, è lutto cittadino

Continuano le ricerche di Silvio Anzola. Oggi l'autopsia sui corpi dei sub rinvenuti, poi le salme sono state consegnate ai familiari Palinuro (Salerno), 23 agosto - Si terranno domani, alle ore 18, nella chiesa Santa Maria di Loreto, a Palinuro (Salerno) i funerali di Mauro Cammardella e Mauro Tancredi, i due sub rimasti intrappolati venerdì scorso in un cunicolo della grotta della Scaletta insieme con Silvio Anzola (il cui corpo non è stato ancora recuperato). Le salme, dopo l'esame autoptico eseguito dal medico legale Adamo Maiese nell'ospedale di Vallo della Lucania, sono state riconsegnate ai familiari. Le attività di ricerca del corpo di Silvio Anzola sono riprese questa mattina, mentre si tenta di ricostruire cosa sia accaduto a determinare la sciagura e

Palinuro, riprese le attività di ricerca del terzo disperso

I corpi di Mauro Cammardella e Mauro Tancredi sono stati recuperati ieri Palinuro, 22 agosto - Sono riprese stamane le operazioni per portare in superficie Silvio Anzola, il sub rimasto intrappolato venerdì mattina in un cunicolo della grotta della Scaletta nelle acque di Palinuro, frazione di Centola (Salerno), insieme con i suoi compagni Mauro Cammardella e Mauro Tancredi i cui corpi sono stati recuperati ieri. "Compatibilmente con le condizioni di visibilità dei fondali - spiega il capitano di fregata Alberto Mandrillo - si proseguirà nelle operazioni. I mezzi di soccorso sono già in mare". I corpi recuperati ieri dagli speleosub dei Vigili del Fuoco (uno dei quali ha avuto un malore) sono stati portati nell'ospedale di Vallo della Lucania.

Palinuro: recuperati i corpi di due sub, si cerca il terzo disperso

Momenti difficili per i familiari in attesa del termine delle operazioni di recupero dei corpi dei loro congiunti Palinuro, 21 agosto - Recuperati i corpi di due dei tre sub che venerdì scorso non sono più riemersi da una immersione di gruppo nelle acque di Palinuro. I corpi sono stati ritrovati ritrovati ad una profondità di 48 metri. Il primo ad essere recuperato è stato quello di Mauro Cammardella, questa mattina. Da poco è stato recuperato il corpo di Mauro Tancredi. In questo caso l'operazione degli speleosub dei vigili del fuoco è stata complicata dalla presenza di due bombole e quindi hanno dovuto operare in presenza di un corpo più pesante. Si cerca ora il corpo del terzo sub disperso, Silvio Anzola.

Palinuro, individuati i corpi di due sub dispersi

Approntata camera iperbarica per fronteggiare i rischi legati ad un'eventuale embolia dei sommozzatori dei vigili del fuoco Palinuro, 20 agosto - Sono stati individuati due dei tre corpi dei sub scomparsi ieri mattina nelle acque di Palinuro, frazione di Centola (Salerno). Si tratta, si apprende da fonti qualificate, di Mauro Tancredi e Silvio Anzola. Non ancora individuato, invece, il corpo di Mauro Cammardella, titolare del Centro diving di Palinuro. Le operazioni di recupero risultano difficili dal momento che i corpi si trovano ad una profondità di 45-50 metri. Nel porto turistico di Palinuro è stata approntata una camera iperbarica per fronteggiare i rischi legati ad un'eventuale embolia dei sommozzatori dei vigili del fuoco impegnati nelle ricerche.

Palinuro, tre sub dispersi: le ricerche sono andate avanti tutta la notte

Tre sub di un gruppo di otto impegnato in un'immersione "a parete" nelle acque di Palinuro dispersi da ieri Palinuro, 20 agosto - Otto sub si sono immersi nella giornata di ieri, intorno alle 10 del mattino, nelle acque di Palinuro, e precisamente del comune di Centola, tre di loro non hanno fatto più ritorno in superficie. I tre erano sub esperti, le vittime sono Mauro Cammardella, titolare del centro diving Mauro Sub a Palinuro; Mauro Tancredi, anch'egli del luogo, e Silvio Anzola, di Milano. Il gruppo era impegnato in una immersione "a parete", nei pressi di Cala Fetente (in foto). Cinque mezzi della Capitaneria di Porto di Palinuro, diretta dal tenente di vascello Andrea Palma, ed i paleosub dei Vigili del

In barca a vela lungo le coste del Cilento tra natura selvaggia, spiagge bianche e scogliere a picco

Boats & Breakfast per vivere il mare alla scoperta delle coste del Cilento. "Un tuffo dove l'acqua è più blu, niente di più". Così recita la famosissima canzone di Mogol e Battisti a voler intendere che l'uomo è alla continua ricerca del miglioramento e di ciò che ci sembra essere più bello. La costiera Cilentana è bella come poche ed è uno spettacolo della natura grazie alla sua conformazione e posizione geografica e soprattutto grazie alla totale assenza nel proprio entroterra di città metropolitane fonte certa di inquinamento. Godere perciò di questo mare e di queste spiagge risulta ai turisti particolarmente gradito. Da qualche anno il turista ha qui un altra possibilità di fruire di questa meraviglia, quella di navigare lungo la costa