#VentiRighe – Complotto anti Ratzinger? Così il vescovo di Ferrara

L’esodo di Ratzinger dal soglio pontificio Oggi c’è da scegliere a prescindere da tanta retorica sulla cosiddetta festa delle donne che da festeggiare hanno quasi niente. La precedenza è per  il clamore di una notizia che squarcia il velo di mistero in cui è stata avvolta con prudenza tutta clericale l’esodo di Ratzinger dal soglio pontificio. Stanchezza, condizioni fisiche e psichiche inadeguate al ruolo di capo della Chiesa cattolica, gesto di onestà intellettuale: tutt’altro racconta il vescovo Negri di Ferrara, in via di pensionamento. La sua rivelazione parla di un complotto che avrebbe costretto Benedetto XVI a dimettersi. Dice di pressioni insostenibili subite da Barack Obama (???) su cui indagano cattolici americani con la richiesta a Trump di aprire una commissione d’inchiesta.

#VentiRighe – God save the Pope, Dio salvi il Papa

Anticonformismo: è il canone interpretativo del mandato che incautamente gli ha consegnato il conclave con la fumata bianca Francesco ha fatto brillare mine ad alto potenziale alla base del sistema che il clero ha messo su nei secoli con l’intento di edificare una piramide di potere non solo ecclesiastico, sostenuto da  decaloghi dogmatici estranei al dettato di Cristo. Uno per tutti il voto di castità dei preti, in antitesi con il precetto divino del “crescete e moltiplicatevi”. Chi c’è sotto le spoglie di successore del dimissionario Ratzinger? Sicuramente un capo fuori schema dell’immenso stuolo di cattolici soggiogati prima di lui dalla leadership tirannica di pontefici estranei all’evoluzione della società mondiale, protervamente chiusi a ogni attenzione per la vorticosa spinta al cambiamento,

Da Papa Ratzinger a Papa Bergoglio. In cammino tra la gente.

Il mese di febbraio 2013 resterà nella storia vaticana per le dimissioni di un Papa: Benedetto XVI. Joseph Aloysius Ratzinger, 86 anni il prossimo 16 aprile, eletto papa dal conclave il 19 aprile 2005 dopo la morte di Giovanni Paolo II, ha annunciato la sua decisione di lasciare il pontificato l’11 febbraio 2013 durante il concistoro per la canonizzazione dei martiri di Otranto. Il 28 febbraio alle ore 20,00 il soglio pontificio è stato dichiarato vacante. Il Conclave per l’elezione del nuovo Sommo Pontefice si è svolto nel mese di marzo. Le ragioni delle sue dimissioni, nel testo recitato in latino, includono il precario stato di salute dovuto all’età avanzata e il mancato vigore nel corpo e nell’anima necessari per governare la