Terrorismo: Europa blindata, allarme rosso a Bruxelles: “stesso rischio che Parigi”

A una settimana dalla strage di Parigi il terrore si sposta trecento chilometri più a Nord e porta il nome di  Salah Abdleslam, che costringe il Belgio a dichiarare l’allerta massima e a chiudere, per paura di una Parigi-bis, tutta la sua capitale. Il rischio è di "attacchi imminenti": si tratta del primo coprifuoco "preventivo" di una città europea, che cerca di difendersi da terroristi che ha cresciuto e fatto lavorare lei stessa, contro cui ora ha liberato tutte le forze di sicurezza che ha disposizione Bruxelles, 22 novembre - "C'è il rischio di attentati simili a Parigi, gli obiettivi potenziali sono centri commerciali, trasporti comuni, grandi eventi, che saranno annullati per consentire di risparmiare forze dell'ordine": è quanto ha affermato il premier belga Charles Michel in conferenza stampa. L’allerta

Parigi, blitz della polizia: tre terroristi morti, donna kamikaze si fa esplodere

Cinque individui barricati in appartamento. Elicottero sorvola la zona, la polizia chiude il centro città: non uscite da casa Parigi, 18 novembre - La polizia francese ha lanciato un blitz contro la presunta mente degli attentati di Parigi, Abdelhamid Abaaoud. L'operazione è ancora in corso a Saint-Denis, sobborgo del nord della capitale, dove sarebbero barricate almeno cinque persone in un appartamento. Esplosioni e lunghe sparatorie. Feriti tre agenti. La polizia ha chiuso il centro cittadino e chiesto a tutti di rimanere in casa. Tre i terroristi morti nell'assalto, tra cui una donna kamikaze che si è fatta esplodere. Tre terroristi sarebbero stati arrestati. La zona del covo dei terroristi è a meno di un chilometro dallo stadio.

“Restiamo umani”, corteo di studenti a Napoli per le vittime di Parigi

Studenti in piazza, anche musulmani "noi le prime vittime" Napoli, 16 novembre - "Restiamo umani". È questo il messaggio di Napoli dopo gli attentati terroristici che venerdì sera hanno colpito Parigi e hanno gettato in allarme tutta l'Europa. Il messaggio è stato scritto accendendo tante fiammelle sistemate a terra. In piazza tra gli studenti anche giovani musulmane. "L'Islam - ha spiegato Sofia giovane italo marocchina - non è l'Isis. In questi giorni per noi è difficile, noi musulmani siamo le prime vittime".

Attentato a Parigi, Papa Francesco: “Utilizzare il nome di Dio per giustificare la strada della violenza e dell’odio è una bestemmia”

Dopo l'Angelus di questa domenica, Papa Francesco ha riespresso il suo cordoglio e la sua vicinanza alla Francia, accusando e condannando le "barbarie" di venerdì sera a Parigi "Desidero esprimere il mio dolore per gli attacchi terroristici che nella tarda serata di venerdì hanno insanguinato la Francia, causando numerose vittime. Al Presidente della Repubblica Francese e a tutti i cittadini porgo l’espressione del mio più profondo cordoglio. Sono vicino in particolare ai familiari di quanti hanno perso la vita e ai feriti". Sono queste le parole di Papa Francesco pronunciate oggi in Piazza San Pietro dopo l'Angelus domenicale in riferimento ai fatti di Parigi. Bergoglio, che già ieri aveva commentato gli attentati nella città francese dichiarandoli come fatti "non umani", anche oggi

Attentato a Parigi, Renzi: “L’Italia è con la Francia”. Bandiere a mezz’asta in tutto il Paese

Il Comitato nazionale per l'ordine e la sicurezza pubblica ha elevato al livello 2 il grado di allerta e pertanto sarà possibile l'impiego delle forze dei corpi speciali dell'esercito per fronteggiare eventuali situazioni di emergenza. Il ministro dell'Interno Angelino Alfano: “Situazione mai stata così grave” Roma, 14 novembre – “Hanno colpito la Francia ma colpendo la Francia hanno colpito l'umanità intera. Vedendo le immagini dei padri che stringono i propri figli allo stadio ho cercato le parole giuste per raccontare ai miei figli cosa fosse accaduto. Ho cercato di domandarmi che cosa stessero mettendo in discussione i terroristi. Forse la pace e la libertà. Il nostro modo di vivere”. Queste le parole pronunciate dal presidente del Consiglio Matteo Renzi, poco prima

Attentato a Parigi, De Luca incontra il console francese Jean Paul Seytre: “Saremo ancora più vicini alla comunità francese”

In seguito ai fatti di Parigi, il Presidente della Regione, Vincenzo De Luca, ha ottenuto un incontro con il console francese Jean Paul Seytre. Il Governatore ha, inoltre, invitato tutta la regione Campania a raccogliersi in un momento di silenzio in memoria delle vittime di Parigi "Esprimo al console Jean Paul Seytre i sentimenti di vicinanza e di solidarietà della nostra regione di fronte al vile attacco terroristico che ha colpito Parigi e l'Europa intera. Saremo ancora più vicini da subito alla comunità francese sul fronte della sicurezza e della prevenzione. Intensificheremo i rapporti tra i nostri paesi per rendere più strette le relazioni umane e culturali, e i programmi di sicurezza comuni". Sono state queste le parole del governatore Vincenzo De Luca al console

Terrore a Parigi: 127 morti e 192 morti per mano di kamikaze islamici. Isis rivendica: “E’ 11 settembre della Francia”

6 terroristi si sono fatti esplodere 8 in tutto morti. Altri 'probabilmente in fuga'. Dopo Parigi, ora "tocca a Roma, Londra e Washington". Su Twitter, i sostenitori dell'Isis celebrano gli attacchi a Parigi, con l'hashtag "#ParigiInFiamme" Parigi, 14 novembre - Otto in tutto i terroristi morti negli attacchi a Parigi delle ultime ore, secondo i dati forniti dal procuratore Francois Molins e dai suoi servizi. Almeno sei di loro si sono fatti esplodere con la cintura esplosiva. 4 sono morti durante l'irruzione della polizia al Bataclan, tre si sono fatti saltare con la cintura esplosiva, uno è stato ucciso. Altri tre kamikaze si sono fatti saltare davanti allo Stade de France. Un ottavo terrorista, è stato ucciso a boulevard Voltaire. Sette attentati hanno

IV Forum Universale delle Culture, la Campania si presenta a Parigi

I temi di quest’edizione: condizioni per la pace, diversità culturale, conoscenza, sviluppo sostenibile, mare Parigi, 6 aprile – Presentato a Parigi il IV Forum Universale delle Culture, con le bellezze campane al centro delle iniziative di quest’edizione che per la prima volta si svolge in Italia. Il progetto è stato ideato dalla Fundacion Forum Universal de les Cultures di Barcellona in collaborazione con l'Unesco e intende proporsi come un confronto serrato tra popoli, culture e lingue differenti. I temi affrontati in questa quarta edizione saranno le condizioni per la pace, la diversità culturale, la conoscenza, lo sviluppo sostenibile ed il mare. Gli eventi che interesseranno i principali siti campani dichiarati patrimonio dell’umanità dall’Unesco, inizieranno ad Aprile e si protrarranno fino a novembre. Napoli sarà

Per la CNN la stazione Toledo di Napoli è la più bella d’Europa

Milano, Berlino e Madrid superano Londra in termini di fascino Napoli 18 febbraio - La stazione metropolitana di Toledo, a Napoli, già premiata a Londra nel 2013 per l'innovazione del design e dell'architettura, come stazione più bella d'Europa, torna a far parlare di sé. Secondo la recente classifica delle stazioni metropolitane d'Europa, stilata dalla rete di informazione americana CNN, Toledo si aggiudica il primo posto, avanti anche a quella di Westiminster a Londra, che è al quinto posto e a quella del Royal Musèe du Louvre a Parigi, al nono. La CNN spiega i fattori da prendere in considerazione nella redazione della classifica, tra cui l'estetica, la modernità e l'efficienza. Persino Milano, Berlino e Madrid superano Londra in termini di fascino, secondo la rete

Il Tesoro di San Gennaro in esposizione a Parigi dal 19 marzo al 20 luglio

Dal 19 marzo al 20 luglio, al Museo Maillol di Parigi Parigi, 30 gennaio – Nei prossimi mesi si prospetta una grande opportunità per la valorizzazione del patrimonio artistico e culturale napoletano: dal 19 marzo al 20 luglio, il prezioso Tesoro di San Gennaro sarà esposto al Museo Maillol di Parigi. La mostra dal titolo “Il Tesoro di Napoli – I capolavori del Museo di San Gennaro”, ospiterà 90 dei 21.610 capolavori che nel corso del tempo sono stati donati da imperatori, re, papi ed ex voti popolari, conferendogli un valore superiore a quello dei Gioielli della Corona di Inghilterra e dello Zar di Russia. Tra gli elementi più importanti, saranno esposti la Mitra in argento dorato del 1713, impreziosita da 3326 diamanti, 164 rubini,