Roma-Napoli 2-1. Continua la striscia di risultati negativi per gli Azzurri

All'Olimpico vantaggio della Roma con Zaniolo. Poi la squadra di Fonseca ha la possibilità di raddoppiare con Kolarov dal dischetto, Meret para. Nel secondo tempo ancora un calcio di rigore per la Roma, Veretout non sbaglia e fa 2-0. Al 72' il Napoli accorcia le distanze con Milik su assist di Lozano ROMA (4-2-3-1): Pau Lopez; Spnazzola, Cetina, Smalling, Kolarov; Mancini, Veretout; Zaniolo (36' st Under), Pastore (44' st Santon), Kluivert (32' st Perotti); Dzeko. All: Paulo Fonseca NAPOLI (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Callejon (13' st Lozano), Ruiz, Zielinski, Insigne (38' st Younes); Milik, Mertens (20' st Llorente). All: Davide Ancelotti MARCATORI: 19' pt Zaniolo (R), 10' st rig. Veretout (R), 27' st Milik (N) ARBITRO: Rocchi di Firenze Allo Stadio

Serie A, all’Olimpico il big match tra Roma e Napoli

Squadre in campo quest'oggi alle ore 15. La Roma è a caccia della terza vittoria consecutiva, mentre il Napoli vuole tornare ai 3 punti cercando di dimenticare per il momento quanto successo nella sfida con l'Atalanta L'undicesima giornata del campionato di Serie A si apre con la sfida tra Roma e Napoli allo Stadio Olimpico. I giallorossi, che occupano il quarto posto in classifica, sono alla ricerca della terza vittoria di fila e e arrivano all'appuntamento con il morale a mille, anche se dovranno far fronte a diverse a diverse assenze, soprattutto a centrocampo. Il Napoli, invece, dopo il pari con con l'Atalanta è scivolato al sesto posto ed è stato scavalcato in classifica oltre che dalla stessa Roma anche dalla

Napoli-Shakhtar 3-0. Ora la qualificazione agli ottavi è più vicina

Gol del Napoli firmati da Insigne, Zielinksi e Mertens NAPOLI (4-3-3): Reina; Maggio, Albiol, Chiriches, Hysaj; Zielinski (41' st Mario Rui), Diawara, Hamsik (32' st Rog); Callejon, Mertens, Insigne (20' st Allan). All. Sarri. SHAKHTAR (4-2-3-1): Pyatov; Butko, Ordets, Rakitskiy, Ismaily; Fred, Stepanenko (25' st Alan Patrick); Taison, Marlos (34' st Dentinho), Bernard; Ferreyra. All. Fonseca. MARCATORI: 11' st Insigne, 36' st Zielinski, 38' st Mertens. ARBITRO: Skomina (Slo). Napoli, 21 novembre – Il Napoli batte 3-0 lo Shakhtar al San Paolo nella quinta giornata del gruppo F di Champions League. Gli Azzurri, dopo uno scialbo primo tempo, aprono le danze nella ripresa, portandosi in vantaggio con Insigne e poi trovando raddoppio e tris grazie a Zielinski e Mertens. Una vittoria che permette al Napoli

Napoli-Shakhtar. Gli Azzurri costretti a vincere per sperare nella qualificazione agli ottavi

Squadre in campo questa sera alle ore 20.45 al San Paolo. Il Napoli, per sperare nella qualificazione agli ottavi di Champions League, ha a disposizione un solo risultato ed è chiamato a ribaltare anche l'esito dello scontro diretto, fondamentale in caso di arrivo a pari punti Napoli, 21 novembre – Il Napoli affronterà questa sera lo Shakhtar al San Paolo per la quinta giornata del gruppo F di Champions League. La banda Sarri, con un solo successo e tre sconfitte in 4 turni, si ritrova costretta a vincere per sperare nella qualificazione agli ottavi. Lo spiraglio è piccolo: il Manchester City con 12 punti è già qualificato e viene seguito proprio dagli ucraini con 9 punti. Il Napoli è fermo a

Shakhtar-Napoli 2-1. La banda Sarri si sveglia solo nel secondo tempo

Un errore clamoroso di Reina rende difficile la rimonta degli azzurri, che tentano fino al triplice fischio finale di acciuffare il pareggio ma non ci riescono. A segno Taison e Ferreyra per lo Shakhtar. Accorcia le distanze Milik su calcio di rigore SHAKHTAR DONETSK (4-2-3-1): Pyatov; Srna, Rakistskiy, Ordets (45'st Khocholava), Ismaily; Stepanenko, Fred; Bernard, Taison, Marlos (30'st Kovalenko); Ferreyra (42' st Dentinho). All. Fonseca. NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski (20'st Allan), Diawara, Hamsik (15'st Mertens); Callejon, Milik, Insigne. All. Sarri. MARCATORI: 15' pt Taison; 12' Ferreyra (S), 26' st (rig.) Milik (N) ARBITRO: Zwayer (Germania). Al Metalist Stadium lo Shakhtar batte 2-1 il Napoli nella prima gara della fase a gironi di Champions League. Inizia nel peggiore dei modi il cammino

Champions League, il Napoli affronta lo Shakhtar nella prima gara della fase a gironi

Sarri: “Shakhtar attacca anche con i terzini, dovremo difendere bassi. Avremo occasioni e dovremo essere bravi”. Possibile l'impiego di Milik dal primo minuto e c'è la possibilità che Insigne parta dalla panchina, così come dichiarato dal tecnico del Napoli Napoli, 13 settembre – Archiviato senza troppi problemi l'ostacolo Nizza durante i preliminari, questa sera il Napoli scenderà in campo con lo Shakhtar Donetsk per la prima gara della fase a gironi di Champions League. Anche questa stagione europea del Napoli inizia in Ucraina, come l'anno scorso, quando la banda Sarri incontrò la Dinamo Kiev, che con lo Shakhtar è uno dei club più importanti del Paese, con 10 campionati, 11 coppe e 8 supercoppe vinte. L'ultimo campionato ucraino è stato vinto