Pd Giugliano: dopo la designazione da parte del commissario, D’Alterio rinuncia alla candidatura

Suo nome fatto dal partito dopo passo indietro su primarie Giugliano, 26 aprile - Il candidato sindaco del Pd, Emanuele D'Alterio, ha rinunciato. La decisione è stata comunicata poco fa al commissario del Circolo, Peppe Russo. Il nome di D'Alterio, 51 anni, avvocato amministrativista era stato fatto dal commissario, d'intesa con le segreterie provinciale, regionale e nazionale, dopo che il partito aveva fatto un passo indietro sul nome del vincitore delle primarie dell'8 marzo, Antonio Poziello, rinviato a giudizio per una vicenda risalente al 2008.

Pd Ercolano e Giugliano, il partito delle Primarie sceglie i candidati sindaci con i commissari

Sanno Ciro Buonajuto ad Ercolano e Emanuele D'Alterio a Giugliano i candidati sindaci del Partito Democratico Napoli - Si dovevano svolgere oggi, domenica 26 aprile, le primarie per la scelta del candidato sindaco di Ercolano alle prossime amministrative del 31 maggio, ma così non sarà. Dopo il commissariamento del locale Circolo Pd, ad opera del segretario provinciale del partito, Venanzio Carpentieri, che ha individuato in Teresa Armato il commissario, arriva ora la decisione per molti già scritta. Sarà Ciro Buonajuto, avvocato 37enne e dirigente nazionale del Pd, nonchè renziano, individuato già come candidato sindaco dalla segreteria nazionale (vai all'articolo) a contendersi la poltrona di sindaco di Ercolano. Analoga decisione per Giugliano. Dopo il rinvio a giudizio di Antonio Poziello (vai all'articolo), uscito vittorioso

Commissariati i circoli Pd di Giugliano ed Ercolano

La decisione presa in vista delle amministrative del 31 maggio Napoli, 18 aprile - Il segretario metropolitano del Pd di Napoli Venanzio Carpentieri, d'intesa con la segreteria nazionale e con quella regionale, in considerazione degli eventi verificatisi nei giorni scorsi e al fine di garantire un più rigoroso presidio al percorso di avvicinamento alla scadenza elettorale del prossimo 31 maggio, ha disposto il commissariamento dei circoli di Giugliano e di Ercolano. Lo afferma una nota del Pd di Napoli.

Il Pd Napoli cerca di uscire dal caos e decide: Giugliano, stop a Poziello. Ercolano: primarie tra Liberti e Bonajuto

Giugliano alla ricerca di un nuovo candidato. Ercolano, Antonio Liberti, segretario del circolo sfiderà Ciro Bonajuto, componente dell'assemblea nazionale del partito Napoli, 16 aprile - In un comunicato stampa, la segreteria del Pd di Metropolitano Napoli rende ufficiale la decisione adottata, relativa alle due controverse vicende politiche: Giugliano, dove il vincitore delle primarie per la candidatura a sindaco, Antonio Poziello, è stato rinviato a giudizio per associazione a delinquere, truffa aggravata e turbativa d’asta, ed Ercolano, dove la lite tra i tre contendenti - due dei quali raggiunti da avviso di garanzia per analoghi reati - aveva determinato la decisione del Pd al livello nazionale di individuare in Ciro Bonajuto, il candidato a sindaco alle prossime amministrative, decisione questa, osteggiata dai

Dopo Ercolano, una nuova tegola sul Pd Napoli: il caso Giugliano. Poziello rinviato a giudizio

Pd nella bufera per un nuovo caso giudiziario, e Renzi penserebbe al commissariamento Rinvio a giudizio per associazione a delinquere, truffa aggravata e turbativa d’asta, queste le accuse mosse dal gup di Napoli, Vittoria Foschini, nei confronti di Antonio Poziello, vincitore delle primarie del Pd per la scelta del candidato alla carica di sindaco di Giugliano (Napoli), svolte circa un mese fa. L'inchiesta è relativa ai corsi di formazione in Campania risalente al 2008. La prima udienza del processo è stata fissata per il prossimo 15 maggio dinanzi alla terza sezione penale del tribunale di Napoli. Dopo gli avvisi di garanzia che hanno tagliato la testa ai vertici del Comune di Ercolano con l'inchiesta su appalti truccati che vede coinvolti il sindaco