Napoli, il PD salva De Magistris e ottiene l’appoggio alle supplettive

l Pd cede, arriva l'emendamento "salva De Magistris" , in cambio del sostegno del primo cittadino alle elezioni suppletive per il Senato a Napoli L'emendamento firmato dai deputati Fabio Melilli (Pd) e Vittoria Baldino (M5s), sospende per un anno gli effetti della sentenza della Corte Costituzionale (bocciatura del bilancio comunale). Un verdetto che avrebbe condotto il Comune di Napoli verso il dissesto finanziario. Il 28 gennaio scorso la Consulta ha stabilito l'illegittimità del bilancio del Comune di Napoli. La pronunzia della Corte Costituzione avrebbe portato a un incremento del deficit da 1 miliardo e 700 milioni di euro a 2 miliardi e 700 milioni di euro. Imponendo il blocco della spesa. Il Comune di Napoli avrebbe rischiato il default. Un'impennata del debito,

Primarie Pd, anche a Napoli Zingaretti largamente in testa

Hanno votato alle primarie in 54.800. Gli iscritti al partito nell'area sono circa 11.000 Napoli, 4 marzo - Si è imposto largamente anche a Napoli Nicola Zigaretti nella corsa alla segreteria nazionale del Pd. Il neo segretario ha infatti raccolto a Napoli e provincia il 51,4% dei voti, mentre Maurizio Martina si è fermato al 38,5% e Roberto Giachetti all'8,6%. E' quanto emerge dai primi dati comunicati dal segretario provinciale del Pd Massimo Costa: sono i numeri raccolti ma in attesa della certificazione della commissione provinciale per il congresso per avere l'ufficialità. A Napoli e provincia hanno votato alle primarie in 54.800. Gli iscritti al partito nell'area sono circa 11.000. Nella corsa alla segreteria regionale, anche a Napoli vince Leo Annunziata, sindaco

Pd Napoli, Massimo Costa è il nuovo segretario

Costa: “Ringrazio tutti. Intendo impegnare tutto il mio tempo e le mie capacità” Napoli, 19 novembre – Massimo Costa è il nuovo segretario metropolitano del Partito Democratico a Napoli. Costa, infatti, ha conquistato 179 dei 193 delegati all'assemblea provinciale del Pd di Napoli. A Tommaso Ederoclite vanno 10 delegati, mentre a Nicola Oddati, che aveva invitato i suoi sostenitori all'astensione, solo 3. “Voglio innanzitutto esprimere gratitudine a quanti, a vario titolo, hanno partecipato a questo congresso e non solo a mio sostegno. Centinaia di volontari e migliaia di iscritti si sono mobilitati per esprimere le loro scelte, animati da sincera passione politica ed attaccamento al PD. Vista la situazione, l'affluenza che ha coinvolto circa 10 mila persone, (alle consultazioni per la

De Luca: “Non associate più il mio nome a vicende e nomi che riguardano il Pd di Napoli”

Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, torna a chiedere di non associare più il suo nome alle “vicende del Pd di Napoli” Napoli, 14 novembre – “In relazione alle vicende del Pd di Napoli, continuo ad essere tirato in ballo del tutto a sproposito”. Lo ha scritto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in un post su Facebook. “Ho già chiesto (e rinnovo tale richiesta) – ha spiegato De Luca  – che non si associ più il mio nome a quella vicenda. Mi ero mosso nelle scorse settimane, su richiesta di diversi esponenti del PD, per svolgere una funzione di garanzia. Ho lavorato andando oltre logiche vecchie e inaccettabili (ex Ds contro ex Margherita), andando oltre tutte le ipotesi

Pd Napoli su arresto Sindaco di Torre del Greco: “Unica soluzione nuova guida sorretta da solido consenso popolare”

"Addebiti contestati a Borriello di estrema gravità" Napoli, 7 agosto - "Torre del Greco, purtroppo, ritorna alla ribalta della cronaca nazionale, ancora una volta, per fatti negativi - commentano così Salvatore Romano e Antonio Cutolo, rispettivamente capogruppo in consiglio comunale e segretario del circolo locale PD, che proseguono: il Pd di Torre del Greco, a nome di tutta la città, esprime un sincero sentimento di sconcerto e preoccupazione. Le nostre battaglie in consiglio comunale - proseguono i rappresentanti locali del partito democratico - sono sempre state improntate ad una ferma opposizione politica: sui progetti, sui fatti, abbiamo rivendicato in ogni contesto ed occasione i valori di cui siamo portatori". "Abbiamo appreso nelle ultime ore dei contenuti dell'inchiesta che vede coinvolto, con altre

Primarie Pd, l’elenco completo dei seggi a Napoli

Si vota domenica dalle 8 alle 20. 139 i seggi a Napoli e provincia. La consultazione è aperta a tutti. Con l'incubo del flop votanti, a Napoli si punta ad almeno 70mila elettori. De Luca sta con Renzi ma lo invita a cambiare qualcosa nel programma. Bassolino definisce queste primarie “scontate” Napoli, 28 aprile – Si avvicinano le primarie del Partito Democratico: domenica 30 aprile iscritti e non (non è necessario essere iscritti per esprimere il voto) avranno la possibilità di scegliere il segretario nazionale del partito. Sono considerati elettori tutti i cittadini italiani che abbiano compiuto 16 anni e gli stranieri residenti in Italia, appartenenti alla Ue o in possesso di permesso di soggiorno. I seggi saranno aperti in tutta

Tesseramento Pd, Carpentieri: verifica anagrafe degli iscritti quasi completata, ci sono le condizioni per svolgere un congresso regolare

Secondo il segretario metropolitano Pd Napoli, la platea certificata supera l’80% del totale. Per Orfini, reggente del partito: "Azzerare tutto può essere utile" Napoli, 9 marzo - "Come preannunciato, la commissione provinciale per il congresso ha continuato per tutta la giornata di oggi il lavoro di verifica e certificazione delle anagrafi dei circoli Pd di Napoli e provincia – dichiara Venanzio Carpentieri, segretario metropolitano PD Napoli – lavoro che può considerarsi quasi completato, dal momento che la platea certificata supera l’80% del totale. La conclusione delle operazioni si avrà domattina". "Da sottolineare l'intervento effettuato rispetto alle iscrizioni on line, che il Partito napoletano aveva chiesto di verificare direttamente tramite la struttura nazionale, l’unica in grado di controllare la regolarità dei pagamenti effettuati.

#VentiRighe – Nostalgia canaglia

Il partito delle mani pulite se l’è sporcate di brutto Da chiarire c’è solo se la sinistra storica, al suo epilogo nella dimensione informe del Pd, finirà in un inceneritore, arso da fiamme purificatrici, se darà vita a un nuovo biblico esodo in Svizzera per una morte “dolce” o se sceglierà di ispirarsi ai classici del giallo per concludere una lunga agonia con un silenzioso e definitivo suicidio. Il partito delle mani pulite se l’è sporcate di brutto, coinvolto in casi plurimi di corruzione, costretto a derogare dall’atto costituzionale di partito operaio, crociato della giustizia sociale, distratto da strumentali parallelismi con alleati provenienti da sponde opposte. I casi dell’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori violentato da un governo a guida Pd, l’abiura

Pd Napoli, scandalo tesseramento gonfiato a Miano. Sospetti al circolo di San Carlo all’Arena

Carpentieri: "Non esiste lettera in cui i militanti di San Carlo all'Arena hanno denunciato 'la presenza di 3 affiliati del clan Contini'". Non saranno convalidate le richieste di adesione presentate al circolo di Miano. Orfini manda Fiano a Napoli Napoli, 1 marzo - "Ieri si è chiuso il tesseramento del Pd. Purtroppo ci vengono segnalati anche casi - per fortuna isolati - di gestione poco trasparente. Il nostro congresso deve essere una grande festa democratica e non possiamo consentire che venga rovinato da comportamenti discutibili. Ovunque verranno segnalate anomalie provvederò a inviare commissari per il tesseramento e chiederò alla commissione di accompagnare il percorso congressuale per scongiurare ogni rischio. Per questo già nelle prossime ore assumerò i primi provvedimenti sui casi

PD Napoli: la segreteria si stringe alla famiglia del Presidente Carlo Azeglio Ciampi

La segreteria del Partito Democratico metropolitano di Napoli si stringe alla famiglia del Presidente Carlo Azeglio Ciampi per la dipartita dell'illustre economista, banchiere e politico italiano, decimo Presidente della Repubblica "Esprimiamo profondo cordoglio alla famiglia e gratitudine al compianto Presidente di cui ricordiamo le ammirevoli e poliedriche competenze. Con profonda dedizione e sobrietà ha rivestito incarichi istituzionali servendo con passione l'Italia. Salutiamo con commozione Carlo Azeglio Ciampi, uno dei più stimati uomini della Nazione". Così in una nota il cordoglio per la morte del Presidente emerito della segreteria del Pd metropolitano di Napoli.

Dirigenti Pd Napoli invitano a votare Lettieri, i segretari dem: “iniziativa di un singolo”

Si moltiplicano le iniziative di dirigenti del Partito Democratico partenopeo a sostegno del candidato sindaco di centro destra Gianni Lettieri Napoli, 18 giugno - Dopo la sconfitta elettorale che ha visto la candidata Pd, Valeria Valente esclusa dal ballottaggio che eleggerà il prossimo sindaco di Napoli, pur non avendo dato, il Partito di Renzi, indicazioni ufficiali su chi votare, si moltiplicano le iniziative a sostegno del candidato di centro destra. L'ultima clamorosa "idea" l'ha avuta Peppe Balzamo, membro della direzione provinciale dem. Con una lettera inviata agli elettori, Balzamo, che ricordiamo essere stato un elemento di spicco, per svariati anni, della componente Amato-Armato nella zona occidentale di Napoli, già presidente della Municipalità X Bagnoli-Fuorigrotta, nonchè candidato non eletto alle ultime comunali,

Voti in cambio di lavoro: indagate due candidate del Pd Napoli, Ulleto e Giugliano

Ulleto candidata Pd al Consiglio comunale, e Rosaria Giugliano, candidata per la municipalità Mercato-Pendino Napoli, 8 giugno - Perquisite dai carabinieri le abitazioni e le sedi dei comitati elettorali di due candidate del Partito Democratico a Napoli. Coinvolte nella vicenda sono Anna Ulleto, candidata Pd al Consiglio comunale, e Rosaria Giugliano, candidata per la municipalità Mercato-Pendino. L'ipotesi di reato è corruzione elettorale. Ulleto ha ottenuto circa 2.200 preferenze alle ultime amministrative del 5 giugno conquistando quasi sicuramente un posto in Consiglio comunale. L'inchiesta è coordinata dal procuratore aggiunto di Napoli Alfonso D'Avino, della sezione reati contro la Pubblica amministrazione, e condotta dal pm Francesco Raffaele. L'ipotesi investigativa, secondo quanto si è appreso, è che i due candidati possano aver acquisito voti in

Il Pd Napoli perde pezzi, si dimettono vicesegretario e componente della segreteria. Bassolino attacca: “disastro voluto”

Il vicesegretario provinciale Toti Lange e il componente della segreteria, Tommaso Ederoclite, hanno annunciato le proprie dimissioni Napoli, 7 giugno – Perde pezzi la segreteria provinciale del Pd di Napoli, dopo l'annuncio del segretario nazionale Matteo Renzi di commissariare il partito locale. Hanno comunicato le loro dimissioni il vicesegretario provinciale, Toti Lange, e il componente della segreteria con deleghe alla comunicazione, alle riforme istituzionali, all'università e alla ricerca, Tommaso Ederoclite. Il primo a comunicare la volontà di dimettersi è stato Ederoclite, affermando: “Davanti al risultato del voto sul Comune di Napoli non si può fare finta di nulla” e “davanti a scelte politiche che hanno portato a questi risultati bisogna fare una sola cosa, dimettersi”. “Pur avendo contestato molte scelte politiche di

Pd Napoli commissariato, proposta “molto forte” di Renzi alla direzione nazionale

A Napoli il peggiore risultato alle amministrative Roma, 6 giugno - "Il risultato peggiore del Pd è a Napoli, è un risultato che riguarda la città di Napoli dove il Pd non riesce ad esprimersi al meglio. Napoli è città meravigliosa ma è un baco per il Pd". Così Matteo Renzi aggiungendo che alla prossima direzione proporrà "una soluzione commissariale molto forte".