Circumvesuviana ferma di domenica, la rabbia dei pendolari

Migliaia di viaggiatori della linea Napoli-Pompei-Poggiomarino sono stati lasciati a piedi Napoli, 30 giugno - La 'rivoluzione' annunciata la scorsa settimana continua a fare 'vittime' tra i pendolari della Circumvesuviana. Anche oggi, infatti, nonostante per domenica scorsa fosse stato messo su carta che si sarebbe trattato di un esperimento unico, migliaia di viaggiatori della linea Napoli-Pompei-Poggiomarino sono stati lasciati a piedi. La linea, infatti, è stata quasi del tutto cancellata. Solo tre le corse garantite in mattinata - e dalle 8 in poi il 'deserto' - e altrettante in serata. Un buco di oltre 11 ore con l'insoddisfacente tentativo di colmare una parte dei collegamenti con un servizio sostitutivo di bus. Impossibile per tanti - tra i quali molti abbonati che si

Consegnato il primo treno jazz acquistato dalla Regione Campania

Circoleranno nelle aree metropolitane di Napoli e sulle linee di collegamento con Salerno e Caserta Napoli, 4 dicembre - E' stato consegnato oggi e messo in esercizio il primo treno jazz del secondo lotto dei 24 treni acquistati dalla Regione Campania per i pendolari. Trenitalia (Gruppo Fs Italiane) ha consegnato il nuovo treno, cui seguiranno altri 11 nei prossimi sei mesi, al ritmo di due al mese fino a completare la consegna del lotto completo da 85 milioni. I treni jazz sono destinati a circolare prevalentemente nelle aree metropolitane di Napoli e sulle linee di collegamento con Salerno e Caserta. Alla cerimonia hanno partecipato alla stazione di Napoli Centrale il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, e l'amministratore delegato di Trenitalia, Orazio

Sciopero dei trasporti, a Napoli chiuse Cumana e Circumflegrea

Sciopero del trasporto pubblico locale proclamato dall'Usb Napoli, 10 novembre - Chiuse Cumana e Circumflegrea. La funicolare centrale sta effettuando solo dirette, i bus lentamente stanno rientrando ai depositi. Questi gli effetti a Napoli dello sciopero del trasporto pubblico locale proclamato dall'Usb. Al momento è regolare il servizio della linea 1. La stazione di Toledo è chiusa per infiltrazione di acqua dovuta alle piogge delle ultime ore. A fronte di una generale sfiducia nei confronti della politica, istituzioni e sindacati - sottolinea l'Usb - registriamo una buona adesione da parte della categoria. Come USB restiamo convinti che l'esercizio del diritto di sciopero, al netto delle tifoserie sindacali, è l'unica arma di lotta contro le misure 'lacrime e sangue" ' contenute nel piano

Alta velocità Napoli-Roma: i pendolari protestano contro la prenotazione obbligatoria

Prenotazione obbligatoria: sui treni Frecciarossa che percorrono la tratta Napoli-Roma è scattata la raccolta di firme per una petizione sottoscritta da alcuni pendolari abbonati che quotidianamente si spostano per motivi di lavoro tra la città partenopea e la capitale. Sulla questione è intervenuto anche il sindaco de Magistris che ha espresso la sua contrarietà sulla vicenda Napoli, 20 giugno - Trenitalia ha reso noto che dal 1 luglio scatterà l'obbligo di prenotazione del posto sui treni ad alta velocità con il conseguente divieto di ammissione sul treno per gli abbonati che ne fossero sprovvisti e sanzione per chi accede al treno senza esserne munito. La notizia ha fatto infuriare i tanti pendolari della tratta Napoli-Roma che quotidianamente, per motivi di lavoro, si

E’ stupore sulla linea della ferrovia Cumana: nuovi treni da oggi in circolazione

Napoli, 20 dicembre - E' stupore, meraviglia al limite della commozione la sensazione che tantissimi pendolari partenopei hanno avuto alla vista, stamane, dei nuovi treni della ferrovia Cumana, di un blu cobalto, scintillante superaccessoriati. "Era ora", il commento più diffuso, si passasse da carovane deteriorate dal tempo, supporto di improbabili murales viaggianti, a treni nuovi, puliti, accessoriati (climatizzatore, monitor informativi, interfono, videosorveglianza). Insomma un bel regalo di Natale, quest'anno per i pendolari. Anche se la frequenza delle corse resta immutata con 40 minuti di attesa. E su Facebook, il tam tam non si è fatto attendere, con commenti ironici del tipo: "Babbo Natale esiste"; e l'intenzione di preservare un bene comune da anni agognato con commenti del tipo: "Il primo che vedo che