Poste Italiane: in pagamento le pensioni di marzo

Consigli pratici per evitare le attese agli sportelli Napoli, 1 marzo – Da oggi in tutti i 250 uffici postali della provincia di Napoli saranno in pagamento le pensioni di marzo. Poste Italiane suggerisce di recarsi presso gli uffici postali in tarda mattinata, oppure durante la fascia oraria pomeridiana nel caso

Inps, è boom per le pensioni anticipate nel primo semestre del 2015

Sulla base di una rilevazione effettuata al 2 luglio 2015 nel 'Monitoraggio flussi pensionamento – decorrenti', si segnala un forte incremento della quota di pensioni di anzianità anticipate L'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale segnala un aumento considerevole delle pensioni anticipate nel primo semestre dell'anno 2015. Un incremento del peso della componente anzianità/anticipate si

Le pensioni erogate dall’Inps sono da fame. In 15 milioni gli italiani sotto la soglia di povertà

Quasi la metà delle pensioni è al di sotto dei 700 euro mentre 724.250 connazionali, pari al 4,6% del totale dei pensionati Inps, percepiscono pensioni oltre 3.000 euro L'importo erogato dall'Inps nell'anno 2014 per le prestazioni pensionistiche ammonta a 268,8 miliardi di euro. Mensilmente, l'Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale eroga

Pensioni: riscossione dal primo di ogni mese, ma per il 64,3% sono da fame. La vera novità sarà il prepensionamento, obiettivo del Governo per far spazio ai giovani

La proposta del PD prevede uscita anticipata a partire da 62 anni di età con penalizzazione economica e prepensionamento per chi ha versato 41 anni di contributi indipendentemente dall'età. Il 64,3% delle pensioni erogate nel 2014 intanto non supera i 750 euro al mese Sono scattate da ieri, primo giugno, le nuove

Bankitalia ed imprese contrari a Tfr in busta paga. Rischio pensioni misere

Il Ddl di stabilità arriva davanti alle commissioni Bilancio di Camera e Senato: Tfr, tagli alle Regioni, bonus di 80 euro le questioni più scottanti Tfr in busta paga? Si, ma “è cruciale che venga mantenuta la temporaneità del provvedimento”. Queste le parole di Luigi Federico Signorini, vicedirettore generale di Bankitalia,