Napoli, raccolta rifiuti ferma: Pianura invasa dalla spazzatura

Servizio in affanno per la chiusura temporanea dell'inceneritore di Acerra e del sito di stoccaggio Icm di Barra Raccolta rifiuti ferma a Napoli, le strade si riempiono di sacchetti che si accumulano ai lati delle strade, in sostanza delle vere discariche a cielo aperto. Sintomo di un sistema in perenne affanno che fa i conti con i consumi di fine anno e che adesso è ingolfato per la chiusura temporanea dell'inceneritore di Acerra e del sito di stoccaggio Icm di Barra. Tra i quartieri più colpiti c'è Pianura, nella periferia occidentale di Napoli. Sono diverse le strade che in questi giorni sono diventate discariche: da via Monti al ponte di via Sartania, a via Padula, via Catena, via Russolillo davanti all'ingresso del

Si inaugura a Pianura la sede CTIA, Centro Territoriale di Inclusione Attiva

Il Centro Territoriale di Inclusione Attiva promosso dalla Regione Campania e co-progettato dal Comune di Napoli nella 10 Municipalità con il Terzo settore E’ stato inaugurato oggi,  presso l’Istituto Comprensivo Statale Don Giustino Russolillo, a Pianura, in uno spazio allestito con il contributo di UniCredit e gestito dalla cooperativa sociale l’Orsa Maggiore, Il Centro Territoriale di Inclusione Attiva promosso dalla Regione Campania e co-progettato dal Comune di Napoli nella 10 Municipalità con il Terzo settore. Il CTIA nasce con l’obiettivo di svolgere sul territorio una azione di supporto alle famiglie e di sostegno alla genitorialità per facilitare una crescita sana dei bambini ed adolescenti. A realizzare l’iniziativa a Pianura in ATI con il Comune sarà L’Orsa Maggiore, cooperativa sociale costituita a Napoli nel

Pianura, furto nella sede di Fratelli d’Italia. Santoro e Diodato: “Non ci fermeranno”

Il raid sarebbe avvenuto presumibilmente tra il 14 e il 15 agosto. Rubate attrezzature elettroniche e alcuni documenti Napoli, 17 agosto – Furto nella sede di Pianura del partito Fratelli d'Italia. I malviventi hanno portato via attrezzature elettroniche e documenti. Il consigliere comunale di Napoli Andrea Santoro e il vicecoordinatore regionale Pietro Diodato hanno raccontato così l'accaduto: “Presumibilmente tra il 14 ed il 15 agosto ignoti si sono introdotti nella sede del partito, prelevando attrezzature e documenti. Appena i nostri militanti si sono accorti di quanto accaduto abbiamo informato 113 e Digos. Hanno preso alcune attrezzature elettroniche, tra cui il computer su cui avevamo i nostri archivi, un pc di scarso valore commerciale ma importante per noi per il suo contenuto.

Violenza sessuale sulle figlie minorenni, arrestato nel Napoletano

Le ragazze hanno riferito degli abusi del padre, dal 2013 al 2017, dopo la separazione Napoli, 13 marzo - Dopo la separazione dalla moglie aveva cominciato ad abusare delle due figlie minori, una adolescente, l'altra di pochi anni di età. Con l'accusa di violenza sessuale aggravata è stata eseguita un'ordinanza ai domiciliari per un uomo di 45 anni, nel Napoletano. A eseguirla i carabinieri dei Napoli Pianura nell'ambito di un'indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord. Nel febbraio 2017 la mamma delle bambine, destinataria delle confidenze delle figlie, ha presentato denuncia: le ragazze hanno riferito degli abusi del padre, dal 2013 al 2017, dopo la separazione. I fatti, secondo la ricostruzione accusatoria, accadevano nelle prime ore pomeridiane presso l'abitazione dei nonni

Pianura, spazio alla musica e alla fotografia presso la Casa della Cultura

Venerdì 18 dicembre, a partire dalle 19, spazio alla musica e alla fotografia presso la Casa della Cultura e dei Giovani di Pianura, con un evento organizzato da Onda Web Radio, Informagiovani, e Rockarchivio Napoli, 16 dicembre - La struttura comunale, inaugurata lo scorso anno, ospiterà lo showcase di Andrea Sannino, cantautore e attore, che presenterà il suo nuovo disco “Uànema”. In contemporanea avranno luogo due esposizioni fotografiche: una che raccoglierà gli scatti di quattro giovani fotografi napoletani, e una dedicata alla musica e ai concerti, realizzata in collaborazione con il portale Music Coast to Coast. A seguire, esibizione del Gruppo Muzenza Capoeira. Il tutto sarà ad ingresso gratuito.

Pianura: ritorna l’oratorio San Filippo Neri. Il messaggio dei volontari ai ragazzi: “Non scegliete la strada più facile”

L'apertura dell'oratorio della chiesa San Lorenzo Martire in Via Montagna Spaccata sarà una festa per bambini e giovani del quartiere e "luogo di accoglienza per tutti i ragazzi", soprattutto quelli in difficoltà Sabato 3 ottobre l'oratorio San Filippo Neri riapre i battenti con una festa di apertura presso la chiesa San Lorenzo Martire in Via Montagna Spaccata (Pianura). La festa, che accoglierà bambini e giovani dai 7 anni in su, inizierà alle ore 15:30 e sarà "un momento di accoglienza con giochi, balli, cibo e divertimento", come spiegano i volontari dell'oratorio. Sarà un "preludio a ciò che sarà l'anno", in quanto dal 10 ottobre il San Filippo Neri inizierà ad organizzare attività come laboratori d'arte, di danza, di recitazione, e ci

Pozzuoli, collina in fiamme: distrutti 70 ettari di vegetazione, fiamme lambiscono le case

Un incendio di natura dolosa sta interessando dalle 15 della giornata di ieri il Monte Barbaro ai limiti della tangenziale di Napoli nel Comune di Pozzuoli, indagano le forze dell'ordine. Intanto stamane sono riprese con due mezzi aerei le operazioni di spegnimento. Coinvolte diverse abitazioni nei pressi del Rione Toiano mentre i quartieri dell'area nord-ovest si sono risvegliati sotto una folta nube di cenere Dal pomeriggio di ieri  un vasto incendio sul Monte Barbaro sta distruggendo l'intero costone, le fiamme, ben visibili dai limiti della tangenziale di Napoli nel Comune di Pozzuoli, hanno già distrutto 70 ettari. Da non escludere la possibilità che uno o più piromani siano in azione per provocare questo genere di doli così come accadde pochi giorni fa pure a Monteruscello e anch'esso a ridosso

Dopo le sparatorie, rinvenuta bomba a mano in un parcheggio

Dopo i raid di ieri, stamane, in un parcheggio nel quartiere Pianura è stata trovata una bomba a mano Napoli, 7 settembre - Continuano gli episodi di violenza a Napoli. E la guerra di camorra in corso va avanti tra uccisioni e avvertimenti. Pare non esserci quartiere al riparo dalla sete di potere dei baby-boss, giovanissimi che tentano di scalare la vetta della gerarchia criminale. Dopo i fatti di sangue accaduti l’altro ieri alla Sanità e a Ponticelli, nella giornata di ieri diversi giovani hanno seminato il terrore a Pianura e Soccavo (vai all'articolo). Stamane e il fatto potrebbe essere collegato ai raid di ieri, i carabinieri hanno rinvenuto una bomba a mano in un parcheggio del quartiere Pianura. Sul posto sono intervenuti

Soccavo: in città si continua a sparare. Due i balconi colpiti dai proiettili

Ieri, nel quartiere di Soccavo, si sono verificate altre due sparatorie: due balconi del quartiere sono stati colpiti dai proiettili Dopo la sparatoria avvenuta l'altro ieri in Via delle Bucoliche, a Soccavo, quartiere della zona occidentale di Napoli, si continua a sparare. Ieri, infatti, si sono registrate due sparatorie: una poco prima delle 17 ed un'altra intorno alle 20:30, che potrebbe essere la risposta alla sparatoria avvenuta nel pomeriggio. La Polizia è stata avvisata dai cittadini che hanno sentito l'esplosione di alcuni colpi di pistola in Via Montagna Spaccata, nel quartiere di Pianura.  Stando alle testimonianze, 6 giovani col volto coperto e a bordo di 3 scooter avrebbero iniziato a sparare in aria all'impazzata: sul luogo della sparatoria gli agenti hanno ritrovato

Pianura: vandali devastano la scuola materna Ferdinando Russo

Ignoti si sono introdotti all'interno della scuola distruggendo tutto ciò che gli è capitato a tiro. Perfino i giocattoli dei bambini Ennesimo raid vandalico ai danni di una scuola napoletana. Questa volta è toccato alla scuola materna "Ferdinando Russo" di Pianura. Ignoti, nella tarda serata di lunedì 17 agosto, si sono introdotti all'interno della struttura dopo aver scassinato una delle porte d'ingresso e hanno distrutto tutto ciò che gli è capitato a tiro. Perfino i giocattoli dei bambini. Dalla scuola, che in questo periodo è chiusa per le vacanze estive, non sarebbe stato portato via nulla. Il raid è stato scoperto nella tarda serata di lunedì, quando sono stati notati segni di effrazione ed è stato lanciato l’allarme. Sul posto sono intervenuti

Pianura si mobilita per una fiaccolata in ricordo delle vittime dell’inquinamento ambientale

Appuntamento per venerdì 10, quando per le vie del quartiere, una fiaccolata ricorderà le vittime dell'inquinamento e sarà fatta richiesta  di istituire una giornata di lutto cittadino Venerdì 10 luglio. E' questa la data scelta per la fiaccolata commemorativa che si terrà nel quartiere di Pianura (NA) in nome delle vittime dell'inquinamento ambientale. L'evento è stato organizzato dal Presidente dell'associazione "Rinascita dei Campi Flegrei", nonché attivista M5s Vincenzo Russo, e come lo stesso Russo afferma, questo appuntamento ha l'obiettivo di "riaccendere i riflettori sull'altissima incidenza di gravi patologie quali linfoma di Hodgkin, Tumori, Tiroidismo, Autismo, S.L.A ed altre nelle zone limitrofe alla ex discarica "Di.Fra.Bi"(Pisani)". L'attivista partenopeo, che porta avanti la sua causa ormai da 3 anni, è fiero del lavoro svolto anche

Napoli, tabaccheria esplode nel cuore della notte a Pianura

Attimi di terrore per gli abitanti di Pianura svegliati nel cuore della notte da una forte esplosione che ha distrutto una tabaccheria. Lo scoppio, quasi certamente, è stato causato da un ordigno posto all'esterno del negozio. I carabinieri stanno indagando sull'accaduto Napoli, 21 maggio - Erano da poco passate le 2.00 quando una forte esplosione ha interrotto il quieto silenzio della notte, in via Campanile, nel quartiere Pianura di Napoli. I residenti della zona hanno vissuto attimi di terrore, svegliati nel sonno dal fragoroso boato, e pensando che si trattasse di una scossa di terremoto sono scesi in strada; qui la scoperta: la deflagrazione proveniva da una tabaccheria andata completamente distrutta.   Quasi sicuramente a causare lo scoppio e stato un ordigno piazzato

Duplice omicidio a Giugliano: arrestato un giovane di Pianura, Antonio Riano

Un'impronta digitale su una macchia di sangue del tassista incastrano il giovane arrestato. Determinante anche i filmati di videosorveglianza che hanno  ripreso la sua auto e il taxi della vittima poco prima dell'omicidio Napoli, 24 aprile - Sembrerebbe risolto il giallo della ex discarica di Cava Riconta a Giugliano in cui domenica mattina sono stati ritrovati i corpi dei due coniugi di Melito, Luigi Simeone ed Immacolata Assisi. Ad aver assassinato la coppia sarebbe un uomo incensurato di 30 anni di Pianura, Antonio Riano, impiegato nella bancarella di fiori del padre davanti il cimitero di Soccavo. All’origine del movente ci sarebbero dei contrasti derivanti dalla compravendita dell’appartamento dei coniugi Simeone, più precisamente per la caparra che il giovane presunto omicida avrebbe consegnato

La conta dei danni delle ultime piogge. L’area della frana ad Ischia era interdetta dal 2007

A Bagnoli la pioggia causa il crollo di un muro in via Tacito Napoli, 26 febbraio – Paolino Buono, sindaco di Barano d’Ischia (Napoli), in merito alla frana di ieri pomeriggio che ha provocato la morte del ristoratore ischitano Giuseppe Iallonardo, ha espresso il proprio cordoglio alla famiglia della vittima ma ha anche evidenziato che nel 2007 l’intera area  era stata interdetta per il rischio di crolli. Di conseguenza nessuno si sarebbe dovuto trovare sul posto. Nel corso della giornata di ieri il maltempo ha provocato danni anche nella zona di Bagnoli (Napoli). Infatti in tarda serata la pioggia ha provocato il cedimento di un muro di recinzione in via Tacito, nei pressi del “Pendio di Agnano”. Nell’area erano già stati evidenziati problemi di