#VentiRighe – Ottimismo economico. Disoccupazione sotto il dieci per cento

C’è del nuovo nella fondamentale casella del trend della salute economica italiana. Dice con cenni inediti di ottimismo che il tunnel buio della crisi strutturale è a un passo da tornare alla luce, all’allineamento paritario con l’Europa in salute I numeri della disoccupazione lasciano il drammatico undici per cento e oltre, che ha fatto indossare la maglia nera al Paese, in scomoda condivisione con la derelitta Grecia. Manifestano apprezzamento gli industriali e dovrebbero condividerlo i sindacati, ma più di tutti i detrattori dei governi affidati alle cure del ministro Padoan, che a più riprese si è detto certo dell’uscita dal baratro della crisi. Ad alimentare l’ottimismo interviene il rapporto sull’economia della Camera di Commercio, con l’annuncio della ripresa e le analisi

Il vertice G7 Finanze spostato da Caserta a Bari, delusione del primo cittadino campano

L'annuncio via twitter dal ministro dell'Economia Padoan Caserta, 27 settembre - Salta l'appuntamento del G7 Finanze a Caserta che doveva tenersi dall'11 al 13 maggio 2017, come annunciato dal premier qualche tempo fa. L'evento si terrà a Bari come annunciato via Twitter dal ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan. A fargli eco sempre sullo stesso social media è stato Antonio Decaro, sindaco di Bari, che ha risposto: "Bari si farà trovare pronta". Grande la delusione a Caserta. Il vertice doveva essere ospitato nella Reggia vanvitelliana. Il cambio di destinazione in corso d'opera sarebbe stato determinato dal degrado del territorio, dalla camorra, dall'assenza di sicurezza. Ma il sindaco Carlo Marino non ci sta e replica: "Non è vero, mai nessuno mi ha detto né formalmente, né

Ferrovie dello Stato, sulla privatizzazione l’esecutivo rallenta

Alla Camera passano due mozioni apparentemente contrastanti. Quello di Sinistra Italiana impone al governo lo stop fino alla comunicazione del piano industriale. L'altro di Ncd dà il via libero alla privatizzazione Roma, 4 dicembre – L'esecutivo Renzi frena sulle privatizzazioni ma senza abbandonare l'idea. E così alla Camera passano due mozioni apparentemente contrastanti, una di Sinistra Italiana che impegna il governo allo stop fino alla comunicazione del piano industriale. L'altra del Nuovo Centrodestra, che invece chiede di proseguire la procedura di privatizzazione già avviata, “garantendo che la proprietà della rete resti pubblica ed al contempo assicurando gli obblighi del servizio pubblico e la maggioranza piena dell’azionariato dello Stato”. Si tratta apparentemente di due mozioni contrastanti, tanto da far dire ad Arturo Scotto

L’impatto della crisi greca sull’Italia. L’Istat fotografa un’Europa in ripresa

Il governatore di Bankitalia, Ignazio Visco, durante l'assemblea dell'Abi, ha analizzato gli effetti che la crisi greca ha avuto sull'economia italiana. Il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan ha ribadito il ruolo fondamentale della Comunità europea per le sorti dell'economia di ogni singolo paese "La crisi della Grecia ha avuto un impatto modesto sull'Italia, ma la Grecia non deve fallire e, soprattutto, non deve uscire dall'Euro. Altrimenti si aprirebbe una nuova crisi di fiducia e le conseguenze sarebbero gravi", queste le parole di Visco in merito alle conseguenze sull'economia del nostro paese prodotte dalla crisi greca; il governatore ha poi aggiunto: "gli effetti diretti, per il tramite dei legami commerciali e finanziari, sarebbero modesti per l'Italia e per l'area anche nei peggiori scenari.

Pensioni: riscossione dal primo di ogni mese, ma per il 64,3% sono da fame. La vera novità sarà il prepensionamento, obiettivo del Governo per far spazio ai giovani

La proposta del PD prevede uscita anticipata a partire da 62 anni di età con penalizzazione economica e prepensionamento per chi ha versato 41 anni di contributi indipendentemente dall'età. Il 64,3% delle pensioni erogate nel 2014 intanto non supera i 750 euro al mese Sono scattate da ieri, primo giugno, le nuove disposizioni Inps per l’erogazione delle pensioni. Tutte le pensioni saranno pagate dall’Inps a partire dal primo del mese secondo quanto stabilito dal decreto legge n. 65 del 21 maggio 2015, in merito alle “Disposizioni urgenti in materia di pensioni, di ammortizzatori sociali e di garanzie Tfr”. Il presidente dell'Inps Tito Boeri già nei giorni scorsi aveva spiegato che il cambiamento avrebbe consentito di ritirare nello stesso giorno tutte le pensioni  –

Legge di Stabilità approvata in Senato “toglie 18 miliardi di tasse ai cittadini”. Renzi soddisfatto, ora tocca alla Camera

Renzi: “Abbiamo stoppato l'assalto alla diligenza: indietro non si torna” 21 dicembre – “Una partita che era davvero difficile perché erano tornati in campo vecchi appetiti e li abbiamo lasciati a bocca asciutta. Abbiamo stoppato l'assalto alla diligenza e messo in cantiere la legge elettorale. Indietro non si torna”. Così il premier Matteo Renzi, ha espresso la sua soddisfazione per l’ok ottenuto nella notte dal Senato in merito alla Legge di Stabilità con 162 sì e 37 no. All’incirca 130 gli emendamenti depositati in Commissione Bilancio della Camera, anche se dalle prime indiscrezioni si apprende che il governo sarebbe intenzionato a non porre la fiducia sul testo a Montecitorio. Renzi ha espresso apertamente tutta la sua soddisfazione per una manovra che “toglie 18

Conferenza FEMIP. Padoan presenta 1000 progetti per l’Italia, gli studenti in protesta: “Stop Jobs Acts”, “rivogliamo l’Articolo 18”

Investimenti per il Sud in cinque settori strategici per un valore complessivo di 10 miliardi di euro Napoli, 30 ottobre - Si è svolta presso Expo Napoli, alla stazione marittima, la 14° Conferenza del FEMIP (Fondo Euro-Mediterraneo di Investimento e di Partenariato) “Strumenti a favore della crescita: stimolare gli investimenti della regione del Mediterraneo”, organizzata dalla Banca europea investimenti. Un programma attraverso il quale, già tra il 2002 e il 2009, l’Unione Europea e i Paesi Partner del Mediterraneo (Algeria, Egitto, Gaza/Cisgiordania, Giordania, Israele, Libano, Marocco, Siria, Tunisia) sono riusciti ad investire in progetti importanti nell’ottica dello sviluppo comune, la modernizzazione e l’integrazione euro-mediterranea. Nell’occasione il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan ha annunciato: “L’Italia presenterà oltre mille progetti suddivisi in cinque settori

Domenica pomeriggio va in onda la “politica per le famiglie”. Dagli 80 euro per le neo mamme agli 800mila posti di lavoro

I talk show per comunicare al Paese: la lectio magistralis di Berlusconi è servita, non c'è salotto televisivo senza Premier 20 ottobre - Sono tante le voci che si sono incrociate nel pomeriggio della domenica televisiva. Il governo rappresentato dalla coppia Renzi-Padoan rispettivamente presso D’Urso (Canale5) e Annunziata (Rai3), ha giocato quella che si definisce la mossa del cavallo, ovvero schivare le critiche e giocare al rilancio, così Padoan dopo aver sostenuto che solo questo tipo di intervento riuscirà finalmente a sbloccare il paese, si è addirittura lanciato in un’avventurosa previsione in merito ad 800mila nuovi posti di lavoro, possibili grazie alla nuova legge di stabilità. Meglio Berlusconi, commenterà ironico Landini qualche ora dopo nel salotto di Fazio (Rai3), almeno lui anni