ConfimpreseItalia, preoccupazione per la frenata del PIL. Perrotta: “Calo dei consumi, a pagare sono le piccole e micro imprese”

I danni per il Commercio e l’Artigianato e il rischio di una nuova stretta fiscale e criteri ulteriormente stringenti per l’accesso al credito La “crescita zero” del PIL, il calo dei consumi e l’impennata del debito pubblico costituiscono un mix micidiale per le piccole e medie imprese, in particolare nei settori dell’artigianato

Flebili segnali di ripresa al Sud: Pil a +0,2% nel 2015, +1% nel 2016

L’economia del Mezzogiorno mostra segnali di ripresa. Lo sostiene una ricerca condotta da Confindustria e dal SRM, il Centro Studi collegato al Gruppo Intesa San Paolo. Nel 2015 il Prodotto interno lordo delle regioni meridionali dovrebbe crescere dello 0,2% e nel 2016 dell’1%. La crescita rimane comunque, in tutte e

Rapporto Svimez 2015: Sud Italia peggio della Grecia, i dati della crisi

E' preoccupante il quadro delineato dal Rapporto Svimez sull'economia del Mezzogiorno del 2015: i dati sulla crescita del Sud Italia sono i peggiori in Europa, addirittura anche della Grecia. Il "Bel Paese" è letteralmente spaccato in due con il rischio per il meridione di desertificazione industriale e di sottosviluppo permanente.

Pressione fiscale al 43,5% del Pil, l’economia italiana ristagna

La Corte dei Conti lancia l'allarme: tasse troppo alte e crescita lontana Pressione fiscale troppo alta, soprattutto in confronto alle medie dell’UE. Questo quanto emerge dalle parole di Enrica Laterza, presidente di Coordinamento delle Sezioni riunite della Corte dei Conti. Nel 2014 la pressione fiscale è arrivata a livelli altissimi. Si

La recessione è terminata. Lo dice l’Istat

Incremento del Pil dello 0,7% già da quest'anno e riduzione della disoccupazione nel prossimo triennio Dopo un triennio, l’Istat intravede una netta ripresa ed afferma che la recessione è terminata. La nota ottimistica dell’istituto di statistica è lungimirante; essa arriva infatti fino al 2017, sulla scia del recupero del reddito disponibile,

Corte dei Conti, Squitieri: “Il pericolo più serio per la collettività è l’assuefazione al malaffare”

Secondo i magistrati contabili: “Crisi economica e corruzione procedono di pari passo, in un circolo vizioso” Non usa parole tenere, il presidente della Corte dei Conti Raffaele Squitieri, all'inaugurazione dell'anno giudiziario tenutosi a Milano, due giorni fa. Nel giorno più importante a livello istituzionale per la magistratura contabile e davanti alle più alte

Istat: il Pil disegna un enorme divario tra Nord e Sud

33.500 euro di Pil per gli abitanti del Nord contro i 17mila e 200 del Sud 9 febbraio – I dati resi noti dal Report Istat del 2013 in merito ai conti economici territoriali, evidenziano un enorme divario tra Nord e Sud per il Pil pro capite. Svetta il Nord-Ovest con 33,5

Crolla il Pil, avanza il debito pubblico

Il 2013 chiude con un rapporto fra debito e pil al 132,6%, in crescita di oltre 5 punti percentuale rispetto al 127% del 2012 Lo rileva l'Istat precisando che si tratta del livello più alto dal 1990. Lo scorso anno, il Prodotto interno lordo è diminuito dell'1,9%: con la caduta dell'ultimo anno

Il Governo Monti accantona l’ipotesi di accorpare le festività. Non ci sono benefici economici. Restano i ritardi e l’inefficacia delle azioni a sostegno del Turismo.

"L’idea di un accorpamento delle festività, credo che sia stata accantonata per sempre perché, anche a mio giudizio, tocca nel profondo gli italiani". Ecco le parole del Ministro per il Turismo e lo Sport, Piero Gnudi, che ai microfoni di Radio Anch’io, il 16 agosto scorso, ha chiarito l'attuale posizione