Al via l’iniziativa “Pio Monte in Rete per Napoli: dona un buono acquisto”

La grande emergenza sanitaria non ferma le attività di assistenza promosse dal Pio Monte della Misericordia: buoni acquisto, fundraising Il sostegno ai bisognosi, in ogni sua manifestazione, è l’impegno costante che viene esercitato dal Pio Monte sia con interventi diretti, sia sostenendo le attività di Associazioni riunite nella “Rete” promossa dal Pio Monte. Con la collaborazione dei Parroci di Santa Caterina a Formiello, di San Giovanni a Carbonara, dei SS Apostoli e di Santa Maria degli Angeli alle Croci, della Comunità di Sant’Egidio, oltre che dell’Associazione Riario Sforza della “Rete” del Pio Monte della Misericordia, si è dato il via all’iniziativa “Pio Monte in Rete per Napoli: dona un buono acquisto”, il programma di sostegno in generi alimentari, e non solo, tramite la distribuzione di buoni acquisto da spendere presso supermercati

“Sette opere per la Misericordia”, progetto-mostra per promuovere 7 borse di studio per giovani talenti dell’Accademia di Belle Arti

Vernissage benefico sabato 21 aprile alle 11:00 al Pio Monte della Misericordia in via dei Tribunali, 253 Napoli - Sabato 21 aprile 2018, alle ore 11:00, nella storica sede del Pio Monte della Misericordia, in via dei Tribunali n° 253, si terrà il vernissage di "Sette opere per la Misericordia", un progetto artistico che promuove annualmente 7 borse di studio per giovani talenti dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, le cui opere affiancano quelle di artisti di fama internazionale che ogni anno realizzano un’opera esposta e poi donata al Pio Monte, arricchendo così la Sezione di Arte Contemporanea, nell'ambito del più ampio progetto “Sette Opere Per la Misericordia”. Al Pio Monte della Misericordia la stessa Sezione di Arte Contemporanea, che ad oggi vanta oltre 40 opere di importanti artisti internazionali, è nata per ospitare i lavori di artisti che reinterpretano il tema del la Misericordia, utilizzando ingegnosità

Apertura straordinaria, al Pio Monte della Misericordia “I sestetti romantici” de I Virtuosi di Sansevero

Venerdì 9 marzo (ore 18:30) per la prima volta al Pio Monte della Misericordia si esibiranno “I Virtuosi di Sansevero”, tra i più talentosi musicisti di strumento ad arco di Accademie internazionali In apertura straordinaria, sotto lo sguardo del capolavoro "Le Sette Opere di Misericordia" del Caravaggio, venerdì 9 marzo 2018 (ore 18:30), il Pio Monte della Misericordia apre le porte della chiesa seicentesca con il concerto "I sestetti romantici" a cura de "I Virtuosi di Sansevero". Tra i più talentuosi musicisti di strumenti ad arco di prestigiose Accademie nazionali e internazionali, il sestetto si esibirà per la prima volta nella Cappella del Pio Monte della Misericordia: ancora una volta, si esprime così la volontà dell'istituzione napoletana di sostenere e valorizzare i giovani talenti, proprio al cospetto della grande tela del Michelangelo Merisi

Da Caravaggio a De Mura: visita guidata al Pio Monte della Misericordia

Un viaggio alla scoperta della storia partenopea e dell'incredibile patrimonio artistico culturale raccolti in uno scrigno nel cuore di Napoli NonsoloArt propone per domenica 3 dicembre alle ore 10:30 una visita guidata al Pio Monte della Misericordia per scoprire uno scrigno d'arte barocco. Il Pio Monte della Misericordia racconta la generosità del popolo napoletano con le tantissime opere raccolte all'interno. I partecipanti alla visita avranno modo di scoprire la storia di questo luogo e di poter ammirare non solo il capolavoro di Caravaggio del 1607 “Le sette opere di Misericordia”, ma anche opere dei più grandi artisti presenti sulla scena napoletana del '600 e infine la splendida quadreria che raccoglie le opere del Maestro Francesco De Mura e tanto altro. La prenotazione è obbligatoria

“Caravaggio InSegni!”: l’arte raccontata in Lis, tablet e guida bilingue

Presentato il progetto questa mattina al Pio Monte della Misericordia con Curiosity Tour Napoli - Si è tenuta oggi, 3 ottobre, alle ore 11:30, presso Pio Monte della Misericordia, la conferenza stampa di presentazione di "Caravaggio inSegni! - L'arte raccontata in Lis, tablet e guida bilingue": un nuovo progetto di integrazione culturale, di sensibilizzazione e di turismo accessibile si presenta ufficialmente, per la prima volta in assoluto, al sito storico di via dei Tribunali n° 253. Il progetto, ideato dal Pio Monte della Misericordia e l'associazione culturale Curiosity Tour, è un nuovo modus di approcciarsi e visitare l'indiscusso capolavoro del "Caravaggio" e le altre importanti opere custodite all'interno dell’antico istituto napoletano. Rinnovando la sinergia di lavoro tra le parti, ora le

“Io, l’erede” di Eduardo De Filippo, al Pio Monte della Misericordia

Con la regia di Peppe Celentano in scena sabato 4 e domenica 5 febbraio In un posto, al Pio Monte della Misericordia, che riflette le ombre della pittura di un genio assoluto: Michelangelo da Caravaggio, tra storia ed arte che grondano da ogni angolo o parete, va in scena un'opera unica che scava nell'animo umano: “Io, l’erede” di Eduardo De Filippo; è una ispezione profonda e spietata nel cuore di un nucleo familiare "che cosa significa fare del bene?" "perchè lo si fa?" . La scrittura di Eduardo non dà scampo… dà risposte puntuali e precise. La regia di Peppe Celentano amplifica il mistero, esalta "l'incidente di percorso" che piomba in una famiglia all'apparenza di perfetti benefattori. Con una compagnia che da tempo lavora

Il Pio Monte della Misericordia diventa teatro: in scena la storia dei “Captivi”

Per rivivere le storiche vicende partenopee intrecciate alla Redentione dei Captivi Nel centro storico di Napoli esiste un luogo dove tutto sembra possibile, perché ogni cosa pare essere rimasta com'era: un teatro tutto “terreno”, tutto vero, si scopre attraverso i quattrocento anni di storia del seicentesco complesso del Pio Monte della Misericordia, una delle più importanti e antiche istituzioni benefiche napoletane. Sabato 28 febbraio (ore 18:30 e ore 20:00 un’emozionante visita guidata teatralizzata animerà il percorso dalla Quadreria alla Chiesa del Pio Monte: “Captivi” è il titolo dell’evento culturale ideato dall’Associazione Culturale NarteA per rivivere le storiche vicende partenopee intrecciate alla Redentione dei Captivi. Quasi duecento dipinti e una ragguardevole collezione di argenti, mobili e libri antichi saranno lo scenario perfetto di una storia fortemente

Captivi, in scena domenica al Pio Monte della Misericordia

Domenica 24 novembre 2013 dalle ore 10:30 presso il suggestivo museo del Pio Monte della Misericordia l'Associazione Culturale NarteA andrà in scena con lo spettacolo itinerante "Captivi". Nato con l’intento di valorizzare la storia del Pio Monte della Misericordia, antichissima istituzione benefica napoletana che incoraggiava l'esercizio delle opere di misericordia corporale, e di sensibilizzare gli spettatori sul tema delle violenze e delle crudeltà che hanno segnato il passato, lo spettacolo porta in scena una pagina antica della storia di Napoli, molto spesso dimenticata. A fare da sfondo alla vicenda narrata, infatti, sono gli attacchi e le devastazioni da parte dei pirati Turchi a cui l’Italia del Sud, in particolar modo Napoli, fu soggetta per diversi secoli. Molte persone, specialmente donne e bambini,