Bimbo di 7 anni in piazza per dire “No alla plastica”

Enrico, 7 anni, insieme a Jamal, 8 anni, hanno raccolto 107 firme Enrico, 7 anni, insieme al suo amichetto Jamal, 8 anni, hanno raccolto 107 firme. Le ha raccolte per chiedere al sindaco di Napoli, Luigi de Magistris e ai napoletani un impegno per usare meno plastica. Per convincere le persone

Napoli, in arrivo le macchinette mangia-plastica: soldi in cambio di bottiglie

Carta di Napoli, accordo internazionale per la salvaguardia del clima Le macchinette mangia-plastica arriveranno su tutto il territorio nazionale, ad annunciarlo è stato il ministro Sergio Costa, proprio da Napoli, durante l’assemblea Cop21 che ha come obiettivo quello di stilare la Carta di Napoli, un accordo internazionale per la salvaguardia del

Ischia lancia il “mese del senso civico”: no alla plastica, sì all’accoglienza

Dibattiti in bici, installazioni, yoga e meditazione, riflessioni sulla sicurezza stradale e decrescita felice. Aspettando il festival internazionale di filosofia, l’isola si rimbocca le maniche Dalla filosofia all’azione. Perché settembre, a Ischia, è il mese del senso civico. Così, aspettando la quinta edizione dell’Ischia International Festival of Philosophy (22-29 settembre), organizzato dall’associazione

Giornata Mondiale degli Oceani: flash mob di Greenpeace

I volontari di GP si uniscono all'onda blu per la tutela degli oceani con gli eventi #PlasticaZero Napoli, 8 giugno – Per la Giornata Mondiale degli Oceani i volontari del gruppo locale di Napoli, insieme a Retake Napoli e Let’s do it Italy, dipinti di blu hanno dato vita ad un

Plastic Free, alla Federico II si parla di strategie per salvare il Pianeta

Lunedì 11 marzo a Monte Sant'Angelo con l'intervento del Ministro Costa Napoli - Si parlerà di difesa del pianeta e tutela dell'ambiente, attraverso la riduzione dell'impronta ecologica ed in particolare attraverso la riduzione della plastica, nel corso dell'incontro "Plastic Free. Strategie e nuove regole per salvare il Pianeta" che si terrà

#VentiRighe – Buste da mangiare

Il mondo è uno sconfinato territorio della contraddizione. La prima, intollerabile, rappresenta tragicamente gli eccessi  di ricchezze accumulate quasi sempre con operazioni illecite e raramente con strumenti economici non imputabili In casa nostra ci trasciniamo dietro il deforme progetto di rinascita partorito in uscita dal disastro della guerra in cui

Partono i Plastic Busters per il monitoraggio nel Mediterraneo

Per il monitoraggio dell'inquinamento da plastica Roma, 24 febbraio - La presenza di rifiuti plastici in mare, è una questione alquanto spinosa perché contribuisce alla morte di alcune specie anche piuttosto rare, come le tartarughe marine. Non solo. Può diventare un rischio anche direttamente per l'uomo perchè contribuisce alla contaminazione del