#VentiRighe – Isis, acqua al mulino delle destre

Politicamente c’è chi si avvantaggia delle stragi che insanguinano il mondo Sono i secessionisti, gli xenofobi, chi erge muri anti emigrazione, chi espelle i profughi senza distinguere tra esuli da guerre e fame e pseudo islamizzati indotti al suicidio-omicidio, plagiati da farneticanti sanguinari che inculcano odio e promettono l’utopia impossibile in

#VentiRighe – Verso il baratro dell’antipolitica

L’aritmetica nel linguaggio della politica è ferma alla divisione, prognosi riservata per la politica intesa come espressione di democrazia collettiva e d’alternanza Al viale del tramonto della dialettica anche aspra tra interlocutori e/o oppositori, contribuiscono il becero dispotismo di Donald Trump, la tirannia del tracotante Erdogan, i regimi del presidente cinese

#VentiRighe – Odio-amore e nel mezzo Trump

“Dissenso? Chi non aderisce al programma, può andare” Non è vero che l’incredibile Trump rischi il linciaggio politico globalizzato, ma i prodromi ci sono tutti. Una quota non rilevante del mondo sta dalla sua parte e occupa il panorama variegato di populismo, razzismo e simili congiunzioni con il capitolo generale che

#VentiRighe – Populismo e dintorni

Quel “simpaticone” di Trump Il “Venerdì” di Repubblica ospita la nota settimanale di Diego Bianchi, in arte Zorro (quello di Gazebo e di un romanesco davvero esagerato). La sua recente esternazione è tutta nel titolo “Trump non si batte dandogli del cafone. Non è bastata la lezione di Berlusconi?” Eh no,