AnDDL: “Un concorso lotteria dislocato in tutta Italia è il ringraziamento ai docenti”

Vespa, presidente AnDDL: "Non saranno i concorsi-lotteria a definire la bravura di docenti" "Le forze politiche trovino un altro modo, diverso da una prova itinerante a crocette, per assumere i docenti precari che in questi anni hanno salvato la scuola italiana o si accolleranno la responsabilità di lasciare ancora una volta cattedre vuote nel prossimo anno scolastico, per poi ricorrere nuovamente all'abuso della reiterazione di contratti a termine". Lo dichiara in una nota Pasquale Vespa, presidente dell’Associazione nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori (Anddl). "Non saranno i concorsi-lotteria a definire la bravura di docenti che per anni hanno ricoperto incarichi sostenendo il sistema dell’istruzione, assumendosi tutti i doveri di un insegnante di ruolo e non avendo diritto a nessun tipo di

Scuola, AnDDL a Bologna in difesa del diritto al lavoro

Appuntamento venerdì 17 gennaio alle ore 14,00 presso l'Istituto Aldini Valeriani via Bassanelli, 9/11 e Lumino Day, fiaccolata per il lavoro a piazza Maggiore "Dopo l''assemblea di Terni e la manifestazione di Roma sulle scale del Miur, seguita dalle fiaccolate di Napoli, poi Parma, Padova, Milano e ancora Napoli è ora la volta di Bologna. E siamo in procinto di organizzare altre assemblee e fiaccolate in tutta Italia per ribadire a lettere cubitali che la nostra battaglia è per il Diritto al Lavoro sancito dalla nostra Carta Costituzionale e questo deve essere rispettato in primis dallo Stato - così il presidente Pasquale Vespa, dell'Associazione nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori -. Non è possibile - continua il professor Vespa - che

Precariato Scuola, AnDDL propone Formazione e G36 per una vera stabilizzazione

Al posto della "procedura delle crocette" l'Associazione Nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori presenta al Miur e al Senato le proprie proposte per la stabilizzazione dei precari Sono giorni di fibrillazione per i precari storici di Terza Fascia con decennale esperienza. Attendono che il Parlamento vari un provvedimento che doveva portare alla loro stabilizzazione quando però in effetti di stabilizzazione nel Decreto Scuola n. 126/2019 non si fa nemmeno cenno. Tutto infatti è demandato ad una "scrematura" con il sistema delle crocette, in un "quiz della vita". Il precario che sbaglia una crocetta si giocherà il posto e l'abilitazione, quando invece dovrebbe essere formato e stabilizzato visto che per anni ha servito lo Stato e consentito il corretto funzionamento della

Lumino Day, a Napoli nuovo appuntamento con la fiaccolata per il lavoro

La battaglia per la stabilizzazione dei precari va avanti. Venerdì 29 AnDDL convocata per un incontro al MIUR. Va avanti anche la Petizione AnDDL e le firme saranno consegnate a Bruxelles Lumino Day, fiaccolata per il Lavoro, la manifestazione organizzata da AnDDL a viale Trastevere su gradini del Ministero della Pubblica Istruzione a Roma, venerdì 22 novembre, vede un nuovo appuntamento organizzato per Napoli. La fiaccolata per il Lavoro organizzata dall'Associazione Nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori avrà un secondo appuntamento a Napoli, capitale della disoccupazione e del lavoro precario. I precari si danno appuntamento venerdì 6 dicembre dalle ore 16 a piazza Carità a poca distanza dalla sede del Pd Napoli. E nel frattempo va avanti anche la raccolta firme

Scuola: #LuminoDay, fiaccolata per il lavoro

La protesta della Scuola si concentrerà a Roma sulle scale del Ministero della Pubblica Istruzione di viale Trastevere con una fiaccolata sulle note di Mozart Ancora una volta i prof precari si mobilitano e questa volta lo faranno con un flash mob, denominato #LuminoDay, che vedrà illuminare le scale del Ministero della Pubblica Istruzione di viale Trastevere a Roma con una fiaccolata sulle note del Requiem di Mozart, a sottolineare la morte della scuola pubblica sotto la scure di interventi legislativi che ne hanno fortemente compromesso la mission. L'appuntamento è per venerdì 22 novembre alle ore 14.30 e ad organizzare la manifestazione di protesta è l'Associazione Nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori (AnDDL). Si parla tanto di continuità didattica e di

Scuola, Decreto “Salva Precari” o esodo in massa per decine di migliaia di lavoratori?

60mila docenti precari attendono la fase di stabilizzazione che anche questa volta non ci sarà Dopo mesi di confronto con le sigle sindacali rappresentative CGIL CISL UIL SNALS e GILDA e un accordo siglato l'11 giugno e sfumato dopo la crisi di governo di agosto, il primo ottobre va in porto un accorto tra governo e sindacati che lascia l'amaro in bocca a tutti i precari della scuola. Un risultato, quello raggiunto, che ha visto anche un ritardo nella pubblicazione in Gazzetta Ufficiale per la mancata firma del Capo dello Stato Sergio Mattarella. Profili di incostituzionalità e tanti esclusi hanno prodotto un testo che, dopo qualche modifica, ha poi visto incardinare il testo firmato nell'iter parlamentare con l’assegnazione alle commissioni parlamentari competenti,

Scuola: #LuminoDay, fiaccolata per il lavoro. AnDDL dà appuntamento ai precari a Roma

Raccolta firme e fiaccolata per la stabilizzazione dei precari della scuola a Roma il 22 novembre a viale Trastevere Venerdì 22 novembre alle ore 14.30 l'Associazione Nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori (AnDDL) organizza una manifestazione ed un flash mob per chiedere ancora una volta la necessaria Stabilizzazione dei Lavoratori Precari Storici che hanno consentito in questi anni il corretto funzionamento della Scuola Statale. "A differenza di altri - dice il presidente Pasquale Vespa - noi non abbiamo mai cambiato idea. I docenti con pluriennale esperienza sono già stati selezionati sul campo e il Concorso Straordinario non ha nulla di straordinario se non le tante falle che ha fatto sì che innanzitutto il Capo dello Stato ne ritardasse la firma e

Vespa (AnDDL): “Un plauso per l’apertura dei tavoli sul precariato e all’intesa tra le sigle sindacali”

"Il Concorso 2019 deve partire in coda alla fase transitoria e la graduatoria dei lavoratori con 3 anni di servizio deve essere utilizzata per stabilizzare il maggior numero di precari a scorrimento" "Un plauso per l'apertura del confronto tra Governo-Miur-Sindacati. Grande apprezzamento per l'intesa ritrovata dalle 5 sigle sindacali che a margine del tavolo tecnico con il Ministero, tenutosi ieri 6 maggio, hanno definito una proposta unitaria". Così in una nota il professor Pasquale Vespa, presidente dell'Associazione nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori. All'incontro al Miur hanno partecipato il capo di gabinetto, dottor Giuseppe Chinè, e i rappresentanti di CGIL, CISL, UIL, SNALS e GILDA. "Apprezziamo in particolar modo - continua il professor Vespa - il passaggio riportato nel comunicato stampa

Vespa (AnDDL), appello alle forze politiche e sindacali: “Siate Uniti per la stabilizzazione dei Lavoratori”

"Abbiamo bisogno di essere stabilizzati anche se nel tempo, abbiamo diritto anche noi ad un pizzico di serenità" "Alla vigilia dell'incontro tra Governo, Miur e Sindacati è palpabile la tensione tra chi vive da anni la precarietà sulla propria pelle. Il 6 maggio si terrà l'incontro sul reclutamento del personale scolastico e mi sento in obbligo morale di rivolgere un appello a tutte le forze politiche e a tutte le sigle sindacali perchè questa sia l'occasione per chiudere una volta per tutte e dignitosamente, la vergognosa pagina del precariato nella scuola italiana". Inizia così la nota del professor Pasquale Vespa, presidente dell'Associazione Nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori. L'APPELLO - "Alle 5 sigle sindacali che si siederanno ai Tavoli, chiedo a

Vespa (AnDDL): No a contentini, i docenti precari vanno stabilizzati. Il 17 Maggio #IoSciopero

"Rispediamo al mittente le non proposte del Governo in tema di reclutamento dei docenti con esperienza. Occorre stabilizzare il personale, non continuare a prenderci in giro!" "Avevamo appreso da un'agenzia stampa che al Miur fosse in corso, nella serata di ieri, una riunione dei parlamentari di maggioranza delle Commissioni VII di Camera e Senato. Tra i temi in discussione le procedure di reclutamento per gli insegnanti di Terza fascia con servizio. Stamane ci svegliamo con un post del senatore Pittoni della Lega che ha il disgustoso sapore dell'ennesima beffa! Pensano di togliere una preselezione al concorsone truffa per i docenti che già insegnano da anni e che se saranno bocciati continueranno a tappare i buchi di un sistema scolastico fallace che

AnDDL incontra il ministro Bussetti e scende in piazza con gli studenti

Vespa (AnDDL) al Ministro Bussetti: con la decisione di procedere con un concorso aperto a tutti si assume la responsabilità morale e politica di creare 30mila nuovi esodati Napoli, 1 dicembre - "E' stata una manifestazione fortemente sentita. Studenti e docenti precari insieme in piazza. Un'occasione di democrazia partecipata dove era espresso da un lato il disagio dei ragazzi per le decisioni calate dall'alto anche da questo che si autoproclama il "Governo del Cambiamento", dall'altro la disperazione palpabile dei docenti precari che da anni mandano avanti la Scuola pubblica italiana, ora minacciati per il loro futuro lavorativo dalle proposte del neo ministro della Pubblica Istruzione espressione dalla Lega". Questo il commento del professor Pasquale Vespa, presidente dell'Associazione nazionale Docenti per i

AnDDL incontra il Sottosegretario Giuliano al Miur. Vespa: “confronto costruttivo”

Vespa (AnDDL): "occorre dare luogo ad una Fase Transitoria come prevista al punto 22 del Contratto di Governo. Perchè alle parole dette in campagna elettorale devono seguire i fatti" Roma, 20 novembre - E' stato un incontro schietto e costruttivo quello che si è tenuto ieri presso la sede del Miur di viale Trastevere tra il professor Pasquale Vespa, presidente dell'Associazione Nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori ed il Sottosegretario di Stato, professor Salvatore Giuliano. E' stata l'occasione per incontrare il nuovo inquilino del Dicastero di viale Trastevere con delega, tra le altre, a "classi di concorso, abilitazione all’insegnamento, reclutamento e formazione iniziale del personale scolastico", e per ribadire la linea dell'Associazione. Troppe le discriminazioni fin qui subite dai docenti precari di Terza

Reclutamento docenti, Vespa (AnDDL): la bozza persentata nel Def disattende il Contratto di Governo sottoscritto da Lega e M5s

Al Punto 22 del Contratto di Governo si parla di Fase Transitoria per il reclutamento dei precari storici non prevista dalla bozza ora in discussione in Parlamento. La Petizione dell'AnDDL raccoglie oltre ventimila firme Napoli, 4 novembre - "Abbattuto anche il muro dei VENTIMILA firmatari! In pochi giorni la Petizione lanciata dall'Associazione Nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori (AnDDL) ha raggiunto la ragguardevole cifra di 20.257 sostenitori, ed è ancora possibile firmare a questo link https://www.change.org/p/luigi-di-maio-pas-e-ruolo-per-i-docenti-di-terza-fascia "20.257 precari che con le loro famiglie dicono con decisione NO alla bozza sul reclutamento presentato con il Def in Parlamento, che va a tagliare le gambe proprio a quei precari che da anni consentono il corretto funzionamento della scuola pubblica. Se i docenti precari di Terza

Scuola, Vespa (AnDDL): “Sul reclutamento dei docenti chiediamo coerenza alla Lega. Abilitazione e stabilizzazione subito”

Il presidente dell'Associazione Nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori: "il ministro Matteo Salvini non ha mai sfiduciato il Senatore Pittoni, o il ministro Bussetti ritira la proposta oppure, senza tanti giri di parole' sta sbugiardando il segretario Matteo Salvini" Napoli, 1 novembre - "In casa Lega esiste un problema. La mano destra non sa cosa fa la sinistra. A farne le spese del 'caso' di schizofrenia acuta è però la scuola italiana - così commenta  in una dura nota la bozza pubblicata in questi giorni a corredo del Def ora in Parlamento, l'ingegner Pasquale Vespa, presidente dell'Associazione Nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori (AnDDL) in rappresentanza dei precari di Terza Fascia delle GI. "Mentre il Senatore Mario Pittoni lavora all'abilitazione della Terza Fascia -