Prete e festini gay, la Diocesi di Pozzuoli indaga su un nuovo caso

Monsignor Pascarella sta analizzando le documentazioni Pozzuoli, 22 febbraio - "Il nostro obiettivo è fare chiarezza. Queste sono cose che non fanno piacere non solo alla Curia diocesana ma a tutti i fedeli cattolici laici e presbiteri". Così il vicario della Chiesa di Pozzuoli, don Paolo Auricchio, sulla vicenda dei festini gay

#VentiRighe – Fruste, collari, scarpe con il tacco a spillo, vibratori, guinzagli, falli in lattice. Non c’è (quasi) più religione

200 preti pedofili, che abusano sui bambini, aprono un nuovo, orrendo fronte dell’indignazione mondiale che negli Stati Uniti ha rivelato immondi comportamenti del clero per merito di abili giornalisti d’inchiesta e di un film che ne ha raccontato l’impresa Parole dure di papa Francesco sul tema e di recente l’approssimativa statistica