Minacce al consigliere Roberto Cascone (M5s). Grillo: “Siamo tutti con te”

Al consigliere M5s della Città Metropolitana di Napoli, Danilo Roberto Cascone, è stata recapitata una lettera di minacce con proiettili Napoli, 11 marzo – “Siamo tutti con Cascone”. Lo ha scritto su Twitter Beppe Grillo, esprimendo solidarietà al consigliere M5s della Città metropolitana di Napoli, Danilo Roberto Cascone, che ha raccontato di aver ricevuto una lettera minatoria con 2 proiettili di pistola allegati. Quanto accaduto lo ha raccontato sul blog di Grillo lo stesso Cascone. “La busta che ho ricevuto ieri a casa – ha affermato Cascone – non è di quelle solite in cui anonimi mi segnalano abusi e illegalità varie. Stavolta si tratta di una lettera minatoria con 2 proiettili di pistola allegati. Il messaggio poi è inequivocabile ed è

Giugliano: bimbo ferito da un proiettile vagante

Il bambino ha riportato una ferita all'arcata sopraccigliare ma le sue condizioni non sono gravi. Il piccolo di 9 anni è stato ferito dalla schegge di un infisso colpito da un proiettile esploso in lontananza contro il balcone della sua abitazione. I Carabinieri stanno indagando sull'accaduto Napoli, 9 settembre - Ieri sera, a Giugliano in Campania (Napoli), un bambino di 9 anni è stato ferito, in maniera non grave, dalla scheggia di un infisso partita a causa di un proiettile vagante esploso contro il balcone della sua abitazione dove si trovava con la madre di 35 anni. I genitori terrorizzati l'hanno trasportato all'ospedale Moscati di Aversa raccontando l'accaduto ai sanitari che sono prontamente intervenuti per evitare il peggio. Il bimbo ha una

È morto il 26enne colpito in casa da un proiettile vagante la vigilia di Natale

Si indaga sui bossoli di pistola ritrovati di fianco l'abitazione, a vico Zite nel quartiere di Forcella Napoli, 30 dicembre — Non ce l’ha fatta il giovane polacco ferito alla testa da un proiettile vagante la sera della vigilia di Natale mentre si trovava nella propria abitazione seduto tranquillamente sul divano. Giorgi Goradze, secondo quanto riferisce la polizia, è morto ieri in ospedale dopo cinque giorni di agonia nel reparto di Rianimazione del Loreto Mare dove era ricoverato. Il giovane era stato trasferito d’urgenza in ospedale, ma le sue condizioni erano apparse da subito molto gravi, l’attività celebrale risultava assente. Continuano le indagini della polizia per far chiarezza sulla dinamica di quanto accaduto nell’abitazione a vico Zite, nel quartiere di Forcella. L’unica pista

Colpito alla testa da un proiettile vagante, giovane polacco è in fin di vita

Il proiettile lo ha raggiunto mentre era seduto sul divano della propria abitazione al quarto piano del vicolo Zite di Forcella Napoli, 26 dicembre — Era seduto sul divano di casa nel quartiere Forcella, il giovane uomo di origini polacche quando è stato colpito da un proiettile la sera della Vigilia di Natale. Giorgi Gorgadze di 26 anni è ricoverato all’ospedale Loreto Mare di Napoli trasportato d’urgenza la notte del 24. A chiamare i soccorsi la compagna che era con lui in casa e che ha raccontato agli agenti di polizia di trovarsi con il compagno nel proprio appartamento al quarto piano quando è avvenuta la tragedia e che lui era seduto tranquillamente sul divano quando è stato raggiunto dal proiettile che

Ragazzo di 26 anni ferito da un proiettile, è in gravi condizioni

Napoli, 21 agosto - Ferito con un colpo di arma da fuoco mentre si trovava nei pressi della sua abitazione. È grave un giovane di 26 anni con precedenti penali, che la scorsa notte in via  Pier delle Vigne è stato aggredito e ferito da un proiettile. Un passante ha subito soccorso il ragazzo e portato al vicino ospedale San Giovanni Bosco, dal quale è stato successivamente trasferito presso il Monaldi, dove tuttora si trova in prognosi riservata dopo esser stato operato per le ferite riportate al torace, zona raggiunta dal proiettile dell'aggressore. I carabinieri indagano sull'accaduto, cercando prove concrete che possano anche spiegare un movente, dati i precedenti del ragazzo ferito.