Facevano prostituire 14enne, due arresti

Indagini partite dalla denuncia della madre Facevano prostituire un ragazzo di 14 anni due uomini di Casamicciola Terme, Comune dell' isola d' Ischia (Napoli), arrestati dai Carabinieri. Il ragazzo veniva indotto a prostituirsi in cambio di piccole somme di denaro. I fatti - secondo quanto emerso dalle indagini dei militari della Compagnia di Ischia - risalgono all' anno scorso e l' attività dei due uomini, uno di 37 ed uno di 52 anni, entrambi residenti sull' isola, è proseguita fino a dicembre. Le indagini sono partite da una denuncia della madre della vittima e sono state eseguite con intercettazioni telefoniche e ambientali, perquisizioni, sequestri e consulenze tecniche. Nello smartphone del 37 enne è stato trovato un ingente quantitativo di materiale pedopornografico. L' uomo

Napoli, sorpresa a prostituirsi a 15 anni

La giovane si era allontanata da struttura accoglienza siciliana Napoli, 10 novembre - Agli agenti della polizia locale ha detto che aveva 20 anni. Ma dai successivi accertamenti è emerso che ne aveva appena 15. Una ragazza straniera è stata sorpresa a prostituirsi nella zona orientale di Napoli. Gli agenti hanno accertato che la ragazza si era allontanata dalla struttura di accoglienza della provincia di Palermo dove aveva trovato accoglienza. La ragazza sarebbe giunta in Italia nel mese di ottobre dello scorso anno. Ora è stata affidata dai Servizi Sociali ad una struttura protetta. Sono in corso le indagini per risalire ai responsabili che hanno inserito la ragazza nel mondo della prostituzione e all'individuazione di eventuali sfruttatori. Quando sono arrivati i vigili

Napoli, costretta a prostituirsi a 16 anni da due donne

Obbligavano la giovane a prostituirsi anche in stato di gravidanza Napoli, 26 settembre - Era stata costretta da due donne a prostituirsi lungo le strade della zona di Poggioreale, nell'area orientale di Napoli. La ragazza, di circa 16 anni, è stata salvata dagli agenti della polizia municipale. I vigili, nel corso di un controllo, hanno notato la ragazza che adescava clienti. La giovane donna è stata portata in ufficio e poco dopo ha confessato di essere vittima di sfruttamento da parte di due donne che la costringevano a prostituirsi anche in stato di gravidanza. Ha detto, inoltre, di essere rimasta incinta di uno dei figli delle due donne e di aver partorito una bambina, tenuta dalle due donne in un basso situato

Zona stazione centrale di Napoli: bimbo si prostituiva a 11 anni

Scoperta della Polizia Municipale vicino alla Stazione Centrale Napoli, 11 novembre - La Polizia Municipale di Napoli ha scoperto, nella zona della Stazione Centrale della città, un ragazzino di soli 11 anni, di etnia rom, che si stava prostituendo. Il bambino, che quando è stato avvicinato non era in compagnia di "clienti", è stato portato negli uffici della Municipale e affidato alle cure di una psicologa alla quale ha detto di essere stato adescato da adulti in cerca di prestazioni sessuali che poi venivano consumate in auto.

Napoli: pedofilo colto in flagrante a fare sesso con un 16 enne, arrestato

Un 48 enne convince un ragazzino a prostituirsi in cambio di 10 euro Napoli, 8 aprile - Si aggirava con fare sospetto per le strade dell'area orientale di Napoli in cerca di minorenni. Il pedofilo, un uomo di 48 anni originario della provincia di Napoli, trovata la sua vittima  gli ha offerto 10 euro in cambio di un rapporto sessuale. Ieri pomeriggio è stato colto in flagranza di reato dai carabinieri della compagnia di Poggioreale ed è finito in manette. I carabinieri hanno visto l'uomo avvicinare un ragazzino che successivamente si è scoperto essere un 16enne. Dopo una chiacchierata i due si sono diretti verso una zona isolata. I militari li hanno seguiti a piedi e sono intervenuti arrestando il 48enne che

Vendevano sesso con minori via internet, base operativa nel Salernitano

Sette custodie cautelari in provincia di Salerno. Salerno, 5 giugno - Smerciavano sesso a pagamento con annunci sul web, le quattro ragazze e i tre ragazzi coinvolti nel caso di prostituzione minorile in provincia di Salerno. Con l'appoggio e la complicità di un adulto che forniva ai ragazzi un appartamento a Sant'Egidio del Monte Albino, in cambio di una parte del ricavato da ogni incontro, si prostituivano per un profitto che variava dai 40 ai 200 euro, per una fascia d'età dei clienti compresa dai 30 ai 67 anni. La Procura locale ha richiesto al Gip di Salerno di eseguire sette misure di custodia cautelare nei confronti delle persone implicate nella vicenda. Uno di questi, con l'accusa di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione

Ruby ter, un nuovo capitolo nella saga giudiziaria del Cavaliere

Iscritti nel registro degli indagati Berlusconi, gli avvocati Niccolò Ghedini e Piero Longo e altre 43 persone Roma, 24 gennaio - Le rivelazioni di Karima El Marhoug, che tutti conosciamo come Ruby Rubacuori sulle notti bollenti di Arcore, si sono trasformate in una trilogia giudiziaria per il Cavaliere. Infatti dopo il processo Ruby ed il Ruby bis, è arrivato il Ruby ter. Silvio Berlusconi ed i suoi avvocati Niccolò Ghedini e Piero Longo ed altre 43 persone, sono da ieri mattina iscritti nel registro degli indagati della procura di Milano per l'ipotesi di reato di corruzione in atti giudiziari. Tutto nasce dal fatto che le ragazze che animavano le feste di Arcore, da una certa data in poi hanno cominciato a percepire la somma di

Induceva figlia a prostituirsi, arrestata

A Salerno in manette madre e amico di famiglia di circa 60 anni (ANSA) - SALERNO, 25 NOV -In cambio di denaro e altri regalini induceva la figlia di 13 anni a prostituirsi con un amico di famiglia di circa 60. L'uomo e la madre della ragazzina sono stati arrestati dai carabinieri di Salerno e chiusi nel carcere di Fuorni. La scoperta degli investigatori al termine di un mese di indagini. La donna è accusata di aver favorito gli incontri sessuali della figlia, l'uomo di atti sessuali su minorenni sotto i 14 anni. La ragazza è stata trasferita in una casa famiglia.