Sospesa la preside del Liceo Sannazaro, aveva mandato gli studenti al mare

A causa del numero di iscritti, nettamente superiore alla disponibilità di aule per ospitare i ragazzi aveva pensato di far ruotare la presenza in classe con gite fuori porta È stata sospesa Laura Colantonio dal ruolo di preside del Liceo ginnasio "Sannazaro" di Napoli, nell'occhio del ciclone per le attività extra moenia che hanno ricompreso anche "gite al mare" e passeggiate nel Parco Villa Floridiana poco distante dalla scuola, nel quartiere Vomero. Tutto ciò a causa della carenza di aule. Lo si apprende da fonti dell'Ufficio scolastico regionale. Il decreto di sospensione è stato firmato nel pomeriggio di ieri dalla direttrice dell'Usr Luisa Franzese. La decisione mette fine ad una vicenda che aveva fatto registrare aspre critiche da parte di genitori, alunni e anche

Licola, troppe risse tra immigrati: proteste dei residenti

Denunciata l'assenza delle Istituzioni, in piazza gli abitanti protestano contro la presenza di extracomunitari Pozzuoli, 12 maggio - Una protesta è stata fatta da un gruppo di residenti di Licola, nell'area flegrea, contro la presenza di extracomunitari nella zona; sono scesi in piazza gli abitanti del popoloso agglomerato nei pressi dell'Hotel Panorama nel comune di Giugliano, a poca distanza dalla moschea di via del mare. Bloccato con bidoni della spazzatura e suppellettili il vialone che da Licola Borgo collega la zona di Varcaturo. La richiesta è di allontanare la comunità di immigrati della zona che causerebbe, secondo le denunce degli abitanti, litigi tra bande di extracomunitari e a volte anche con i residenti. Alcuni abitanti riferiscono che solo nell'ultima settimana ci sono

Precari scuola, “Insieme per il Diritto al Lavoro”. Indetto un presidio di due giorni a piazza Monte Citorio

L’Associazione Nazionale “Docenti per i Diritti dei Lavoratori”, a seguito della partecipata Assemblea svoltasi a Napoli il 17 giugno scorso, ha indetto una mobilitazione congiunta Gae Infanzia “Storiche” & Precari Terza Fascia per rivendicare insieme il proprio Diritto al Lavoro Il 3 luglio dalle ore 14,00 alle 20,00 e il 4 luglio dalle 8 alle 20,00 si terrà un presidio a Piazza Monte Citorio a Roma per contestare la mancata assunzione dei precari Gae Infanzia Storiche e il percorso ad ostacoli previsto per i docenti non abilitati che hanno esperienza acquisita sul campo anche oltre i canonici 36 mesi, a fronte dei quali l’Unione Europea prevede l’assunzione. Terza Fascia con 3 Annualità di Servizio #AbilitatiSubito - Percorso FIT no grazie! "Contestiamo il piano

Renzi a Napoli per l’Assemblea Nazionale sul Mezzogiorno, disordini in piazza

Striscioni per il No al referendum costituzionale "C'è chi dice No" e contro il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, "Renzi e De Luca, iatevenne" Napoli, 13 novembre - Disordini in piazza per una manifestazione organizzata dai centri sociali nella zona della Mostra d'Oltremare, nel quartiere Fuorigrotta, dove il premier Matteo Renzi è intervenuto per partecipare all'Assemblea nazionale sul Mezzogiorno. Lancio di uova e sampietrini dei manifestanti al quale le forze di Polizia hanno risposto con un idrante. Tensioni e spintoni anche a via Terracina e in prossimità del Palabarbuto. Striscioni per il No al referendum costituzionale "C'è chi dice No" e contro il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, "Renzi e De Luca, iatevenne". A manifestare sono stati i collettivi studenteschi,

Napoli: “La salute non si tocca, la difenderemo con la lotta”, sit in di protesta in attesa di Lorenzin

Sul lungomare Caracciolo i lavoratori della sanità privata campana, Cgil, Cisl e Uil e centri sociali Napoli, 26 settembre - Alcune decine di manifestanti - lavoratori della sanità privata campana, rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil del settore pubblico, appartenenti ai centri sociali - stanno effettuando un sit in di protesta davanti a uno degli alberghi del lungomare di Napoli, dove è attesa il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. Alcuni di loro indossano mascherine verdi e chiedono il pagamento degli arretrati. "Alla Lorenzin chiederemo di darci non solo l'accredito, ma soprattutto il credito per il lavoro fatto finora - spiega Delia Garofalo, del pronto soccorso della Clinica Pineta Grande di Castel Volturno - a perché il privato sta facendo lavoro eccellente e

Buona Scuola: caos e disagi in Campania. Scala (SI-Sel): De Luca faccia risentire con forza la sua voce

Dopo venti giorni dall’incontro tra il presidente della Giunta Regionale della Campania Vincenzo De Luca e il sottosegretario Guido Lotti in merito alla riforma della Buona Scuola, nulla è dato sapere Napoli, 20 agosto - "Sono passati venti giorni dall’incontro tra il presidente della Giunta Regionale della Campania Vincenzo De Luca e il sottosegretario Guido Lotti in merito alla riforma della Buona Scuola che ha travolto la nostra regione. Ad oggi nulla è dato sapere sugli esiti di una vicenda triste e ignobile, a meno di tre settimane dall’inizio del nuovo anno scolastico. Il presidente, in quell’incontro, chiese di verificare con la massima attenzione il problema dei criteri e delle graduatorie, e nel contempo sollecitò un impegno concreto da parte del

Scuola: sit-in di protesta a Napoli per graduatorie della primaria. Parte la “chiamata per competenze”

Parte da questo mese l'assegnazione delle cattedre con la "chiamata per competenze" su chiamata del preside. Trasferiti al Nord migliaia di docenti Napoli, 1 agosto - Parte il sistema di assegnazione della cattedra con la "chiamata per competenze" dei docenti prevista dalla Legge 107/2015, la tanto contestata Buona Scuola. I docenti assunti in fase B e C, i vincitori di concorso e quelli che hanno fatto domanda di mobilità andranno a confluire in ambiti territoriali da dove saranno scelti dal preside in base al curriculum e non più in base alla posizione della graduatoria determinata, fino ad oggi, con la valutazione dei titoli culturali e di servizio. 60.00 cattedre saranno assegnate così già da questo agosto. E' questo il numero di docenti coinvolti in questa

Liceo Gentileschi: intervista al Dirigente scolastico Iannone, “pur volendo gestire la scuola democraticamente questa mia impostazione non è passata”

Invito al dialogo rivolto dal DS ai lavoratori: al Gentileschi sta accadendo quello che con il dialogo forse si poteva evitare. Leggi anche: VIDEO - Liceo Gentileschi di Napoli, è rivolta del personale Ata e dei docenti. Indice puntato contro il "preside padrone" e VIDEO – Liceo Gentileschi, il direttore amministrativo rincara la dose: “clima di tensione, stress e offese ricevute dal Dirigente scolastico” Siamo con il Dirigente scolastico del Liceo Gentileschi di Napoli, la professoressa Maddalena Iannone, per darle la possibilità di fornire il suo punto di vista in merito alle accuse a lei rivolte dal personale in servizio (vai alle videointerviste 1 e 2). Che cosa sta accadende al Gentileschi. Andiamo al dunque. Al Gentileschi sta accadendo quello che forse si

Buona Scuola, proteste di studenti e insegnanti: scontri a Napoli e a Milano

Studenti ed insegnanti sono scesi in piazza insieme per protestare contro la riforma della "Buona Scuola". I cortei sono stati organizzati in una trentina di città in tutta Italia: da Roma a Bologna. Momenti di tensione si sono verificati soprattutto a Milano, ma anche a Napoli e a Torino Napoli, 13 novembre - Tornano le proteste del mondo della scuola contro la riforma Renzi con scontri di piazza, tensioni e feriti durante le manifestazioni del settore scolastico indette da Cobas, Unicobas, Anief e Cub. Sono stati diversi gli appuntamenti in piazza in Italia con docenti e studenti che hanno contestato la riforma della Buona Scuola varata dal governo Renzi e diventata legge lo scorso Luglio. A Roma il corteo degli studenti e dei lavoratori è partito dal ministero della Pubblica istruzione, in viale

Acerra, un quartiere in rivolta per l’arrivo di 50 migranti da ospitare in città

Le proteste degli abitanti del quartiere impediscono che i migranti vengano sistemati negli alloggi individuati, obbligati a risalire sul pullman e andare a Giugliano Acerra - Attimi di tensione lo scorso sabato sera in Via Ignazio Caruso (in zona Spiniello) quando intorno alle ore 22,00 un pullman carico di migranti, è arrivato all'improvviso in fondo alla stradina e ha fatto scendere almeno una cinquantina di ragazzi di colore che avrebbero dovuto sistemarsi in due villette monofamiliari, che facevano parte di una schiera di abitazioni, tra cui alcune abitate, il tutto al buio visto che l’illuminazione stradale sembra essersi staccata proprio in quei momenti. I fatti. L’agitazione è scoppiata quando gli abitanti si sono trovati gli ospiti non graditi, sul balcone affianco al loro, sono

Riforma della Scuola: i docenti italiani continuano le proteste

COMUNICATO STAMPA. La scuola non si ferma! Roma, 4 luglio - Continuano le azioni di protesta e di informazione della cittadinanza e delle famiglie, con diverse iniziative congiunte, per ostacolare l’approvazione di una legge - quella che sarà approvata alla Camera tra il 7 el’8 luglio, per poi passare all’approvazione definitiva con la firma del presidente della Repubblica Sergio Mattarella - ingiusta e fortemente discriminante. I docenti, con uno sforzo economico personale, hanno acquistato spazi pubblicitari per l’affissione di manifesti, che saranno in città da lunedì 6 luglio in molte zone di Roma, in cui denunciano l’incompatibilità tra la legge della Buona scuola e il ruolo che la Costituzione assegna al sistema scolastico. Si appellano dunque alla Costituzione Italiana ed al Presidente

Caserta, arrivano 24 migranti ed è protesta

Presidio notturno del sindaco di Cellole, manca tutto nella struttura Caserta, 3 maggio - E' protesta a Cellole (Caserta) per l'arrivo di 24 immigrati dopo che nelle scorse settimane il sindaco Aldo Izzo aveva chiesto alla prefettura di Caserta di non inviare stranieri in zona. Alla fine è stata lasciata fuori dal bando la vicina località balneare di Baia Domizia ma i migranti, tutti africani, sono arrivati comunque nel comune casertano. Questa notte presidio del sindaco che accusa, nella struttura manca tutto. (Ansa)

Ponticelli, statale 162 ancora chiusa. Lunedì sit in di protesta

Sit-in davanti Palazzo San Giacomo del comitato civico ‘Porchiano bene comune’ che opera nel quartiere Ponticelli Il comitato civico ‘Porchiano bene comune’ organizza per lunedì 30 marzo, alle ore 16:15, un sit-in davanti alla sede del Comune di Napoli per chiedere la riapertura della seconda rampa di accesso alla strada statale 162 nel quartiere Ponticelli. L’accesso da via Consolini è chiuso da due anni e nove mesi comportando un disservizio per l’intera cittadinanza nonché un pericolo qualora dovesse palesarsi la necessità di evacuare la zona. Inoltre il comitato – che opera nel quartiere ad est di Napoli da oltre un anno – chiede all’amministrazione comunale risposte concrete alle situazioni già illustrate nei mesi scorsi. La rimozione dei diversi quintali di rifiuti sulle

Pomigliano: “Jobs act è la fine dei diritti”, primarie Pd interrotte

Esposto uno striscione, croce legno con scritta contro jobs act (ANSA) - POMIGLIANO D'ARCO (NAPOLI), 8 MAR - Un gruppo di esponenti del Comitato di lotta 'cassaintegrati e licenziati Fiat di Pomigliano' ha fatto irruzione della sede del Pd a Piazza Mercato a Pomigliano (Napoli), interrompendo le primarie in corso per la scelta del candidato a sindaco delle prossime elezioni amministrative. I manifestanti sono entrati con uno striscione, ed hanno cercato di occupare la sede. I manifestanti hanno anche installato una croce di legno con la scritta 'Jobs act è la fine dei diritti'. FOTO: tratta da facebook.com