Mostra fotografica al PAN: “Vita, morte e miracule”. Edicole sacre dei quartieri spagnoli”

Negli scatti di cinque fotografi l'identità religiosa che a Napoli vive perennemente in bilico fra sacro e profano “Vita, morte e miracule”. Edicole sacre dei quartieri spagnoli” è una mostra fotografica a cura di Angelo Esposito e realizzata dall’Ass. Hermes – Turismo e Beni Culturali, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli. Costituisce solo uno dei molteplici rivoli in cui si dirama un progetto sociale e culturale di più ampio respiro. Inaugurazione giovedì 18 luglio al PAN-Palazzo delle Arti di Napoli di via dei Mille. dalle 18,00 alle 19,30. La mostra sarà visitabile dal 18 al 29 luglio 2019, tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.30 La domenica dalle 9.30 alle 14.30 Il martedi chiuso. Dettagli architettonici, luci, volti fiori, immortalati

#CuoreDiNapoli, “Una rivoluzionaria presa di coscienza” ai Quartieri Spagnoli

Sabato 4 maggio dalle ore 17.00 alle ore 21.00 #CuoreDiNapoli, ideata e realizzata dal Corso di Nuove Tecnologie dell’Arte dell’Accademia di Belle Arti di Napoli Il tema di questa nuova edizione, Una rivoluzionaria presa di coscienza, fa riferimento alla riflessione teorica compiuta dal laboratorio di NTA durante i suoi dieci anni di attività e alla necessità di un posizionamento etico e ‘politico’ dell’arte e dell’artista. Quest’ultimo è inteso come soggetto plurale che sviluppa un’indagine culturale attraverso la quale decifra le caratteristiche di un determinato luogo o di uno specifico sistema per individuare, rendere visibili e accelerare le reti di connessioni esistenti, al fine di nutrire il territorio comune. Da gennaio 2019, all'interno di FOQUS - Fondazione Quartieri Spagnoli 150 studenti del Corso di

Esplosione ai Quartieri Spagnoli, un morto e due feriti

Nell'appartamento oggi era in programma lo sfratto. Probabilmente l'eplosione a causa di una bombola di gas Napoli, 17 settembre - Un'esplosione è avvenuta in un edificio a Napoli, in via Don Minzoni, nella zona dei quartieri spagnoli, provocata probabilmente da una bombola a gas. La deflagrazione, secondo le prime notizie, ha provocato la morte di una persona ed il ferimento di altre due. Stanno operando diverse squadra dei vigili del fuoco. Secondo quanto si è appreso oggi era in programma lo sfratto per l'appartamento nel quale è esplosa la bombola. E la gente del quartiere riferisce di un forte malumore espresso nei giorni scorsi da uno dei due figli - entrambi feriti, uno in 'codice rosso' - della donna deceduta nella deflagrazione,

#CuoreDiNapoli 2018, appuntamento per la seconda edizione ai Quartieri Spagnoli

In collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, la Municipalità 2 del Comune di Napoli Proseguono senza sosta i lavori per l’organizzazione della quarta edizione di #CuoreDiNapoli, progetto artistico, realizzato ormai con cadenza annuale, dal Corso di Nuove Tecnologie dell’Arte dell’Accademia di Belle Arti di Napoli. Attori dell’evento sono i cittadini, gli esercizi commerciali, le associazioni, le scuole e tutti coloro che, ormai da mesi, collaborano in maniera attiva alla produzione di un’opera d’arte relazionale che potrà essere vissuta da chiunque. Da circa due mesi, all'interno di FOQUS - Fondazione Quartieri Spagnoli, 150 studenti del corso di NTA hanno stabilito la loro base operativa per realizzare una sperimentazione artistica che definiscono “Scultura Antropologica Relazionale”. Già da tempo nelle strade

Omicidio ai Quartieri Spagnoli: ripreso in video il killer fermato dai Carabinieri

Vittima uccisa davanti alla moglie incinta tra turisti e passanti Napoli, 30 novembre - Un giovane di 23 anni, Francesco Valentinelli, ritenuto l'assassino di Gennaro Verrano, 38 anni, ucciso con 5 colpi di pistola lo scorso 17 novembre nei Quartieri Spagnoli di Napoli, tra turisti e passanti, davanti alla moglie incinta, è stato catturato dai carabinieri. Dopo l'omicidio, giunto al culmine di una serie di liti tra due gruppi familiari, il giovane cambiava continuamente nascondiglio. Inoltre era in procinto di lasciare la Campania. In un video è stata ripresa l'intera sequenza dell'assassinio: dall'attesa della vittima, tra la folla, all'arrivo di Verrano in sella a uno scooter, insieme con la moglie incinta e al cane di famiglia, agli spari in rapida successione che

Spari nei Quartieri Spagnoli, nessun ferito

La raffica di colpi di armi da fuoco in piazzetta Trinità degli Spagnoli poco prima delle 18 Napoli, 1 novembre - Ennesima 'stesa' ieri sera nel centro storico di Napoli: raffica di colpi sparati di solito ad altezza d'uomo da gruppi a bordo di scooter. Secondo quanto conferma la Polizia di Stato, fortunatamente non ci sono stati feriti. La Polizia è intervenuta per una segnalazione pervenuta al 113 poco prima delle 18: qualche cittadino ha riferito di aver udito spari in piazzetta Trinità degli Spagnoli. Sul posto sono stati effettivamente trovati sette bossoli calibro 7.65; nessuno, secondo quanto riferito agli agenti, ha visto nulla. Sul posto sono intervenute le volanti dell'Upg, del commissariato Dante e Montecalvario. Sempre nella giornata di ieri si

Officina Live 30 Artisti per 30 Metri, performance di 30 artisti contemporanei

Nei Quartieri Spagnoli di Napoli 30 artisti daranno libero sfogo alla loro creatività Giovedì 7 luglio, Teatro La Giostra e Dario Di Franco Art Studio, presentano a Napoli, nello spazio Ex Officina Enel di Via Speranzella ai Quartieri Spagnoli 81, Officina Live 30 Artisti per 30 Metri, una performance live di 30 artisti contemporanei che, contemporaneamente, su una tela di 30 metri lasceranno libero sfogo alla loro arte e creatività. La manifestazione è stata ideata dall’artista Dario Di Franco all'insegna della contaminazione e dello scambio, con una buona dose di leggerezza ed allegria, a conclusione del ciclo di mostre ospitate durante il mese di giugno dall’Officina di Via Speranzella. Il lavoro degli artisti si potrà svolgere liberamente, con scambi di posto, collaborazioni

Maxi operazione anti camorra a Napoli, 43 affiliati al clan Mariano arrestate

Agli arresti persone insospettabili e affiliate al Clan, tra cui anche noti commercianti napoletani. L'operazione è scattata su richiesta della Direzione antimafia di Napoli Napoli, 18 settembre – Oltre una quarantina le persone coinvolte nel maxi blitz delle forze dell’ordine nel corso dell’operazione contro la camorra a Napoli e che smembra in un solo colpo il clan camorristico Mariano che gestiva i suoi affari principalmente nei Quartieri Spagnoli a Napoli avvalendosi di una fitte rete di gregari e di persone insospettabili. I carabinieri stanno eseguendo l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia di Napoli ed emessa dal Gip di Napoli per le 43 persone indagate ritenute responsabili di vari crimini inerente l’attività di camorra. L’operazione di arresto è scattata già

Napoli, 33enne tenta di violentare una donna e ferisce il marito con un machete

L'uomo arrestato è originario dello Sri Lanka Nei quartieri spagnoli, un uomo originario dello Sri Lanka ha prima provato a violentare una donna di 33 anni, ha ferito il marito della donna e minacciato gli agenti delle forze dell'ordine intervenuti sul posto utilizzando un machete. L'uomo è stato arrestato con le accuse di violenza sessuale, tentato omicidio, porto illegale di armi da taglio e resistenza a pubblico ufficiale. Il bersaglio era la sua vicina 34enne con cui aveva già provato un approccio andato male nei giorni scorsi, poi ieri sera, ha trattenuto per un braccio la donna facendola entrare nel proprio appartamento in via Gradini San Matteo. La donna impaurita ha provato a lanciare una richiesta d'aiuto, il marito allarmatosi è entrato nell'appartamento

Quartieri Spagnoli, un morto e un ferito in un agguato

Entrambi già noti alle forze dell'ordine, indaga la Polizia Napoli, 3 maggio - Un uomo è morto e un altro è rimasto ferito in un agguato in vico lungo San Matteo, nella zona dei Quartieri Spagnoli, a Napoli. La vittima - secondo quanto riferisce la Polizia - è Mario Mazzanti, di 29 anni, già noto alle forze dell'ordine. Il ferito Giovanni De Crezio, di 30 anni, anch'egli con precedenti. Entrambi sono stati soccorsi e trasportati all'ospedale Vecchio Pellegrini dove però per Mazzanti non c'è stato nulla da fare. La Polizia ha avviato le indagini. (Ansa)

Clan Terracciano, nella notte un uomo ferito ai Quartieri Spagnoli

A bordo di un auto, è stato avvicinato da due persone Napoli, 27 settembre – Un uomo di 27 anni, residente a Giugliano ed appartenente al Clan Terracciano, è stato ferito nella notte ai Quartieri Spagnoli con diversi colpi di arma da fuoco. L’uomo in questione è già noto alle forze dell’ordine per associazione mafiosa, estorsione e rapina. Lui stesso avrebbe raccontato la vicenda alla Polizia, denunciando il ferimento avvenuto in Via Girardi, quando due persone a piedi gli hanno sparato mentre era in auto.  

Napoli, la mappa della camorra dai quartieri spagnoli alla periferia Nord

Napoli - Nella relazione annuale 2012 della Direzione Centrale Servizi Antidroga della Polizia di Stato si apprende che la Campania, sulla media nazionale, ha inciso per il 10,29% per le operazioni antidroga, per il 9,84% per le persone segnale alle Autorità Giudiziarie e per il 6,19% per il sequestro di stupefacenti. Nella fattispecie, spicca il dato su Napoli e tutta la sua provincia che, sul totale della media regionale, ha una fetta pari al 74,41% per le operazioni antidroga. È evidente, alla luce di quanto riportato, che l'intera provincia napoletana si configura come una delle piazze di spaccio più grandi ed articolate d'Italia. Perfino la percentuale di pregiudicati segnalati è tragicamente elevata, rispetto, addirittura, alla media nazionale. Questo quadro racconta dell'inscindibile vincolo

Cumuli di rifiuti ai Quartieri spagnoli

Montagna di sacchetti non raccolti in via Scura (ANSA) - NAPOLI, 8 SET - Cumuli di rifiuti sono spuntati da giorni in diversi punti della città. In via Pasquale Scura, ai Quartieri spagnoli, i sacchetti hanno occupato gran parte della strada. Il caldo fa marcire il contenuto dei sacchetti provocando un lezzo insopportabile. ''Saranno 10 giorni - afferma un residente - che l' Asia non raccoglie l' immondizia''. Altre sofferenze sono evidenti. In via Caravaggio sono riapparse le mini-discariche di materiale di risulta edilizio e di suppellettili dismesse. FOTO: tratta da ANSA.it