Rifiuti a Napoli, Cantone: “Pochi impianti realizzati. Non si è fatto quanto si doveva”

Il presidente dell’Anac, nel corso della Notte bianca della Legalità, ha commentato la situazione di criticità legata alla presenza di rifiuti per le strade in provincia di Napoli Napoli, 5 maggio – “Non si è fatto quanto si doveva”. Lo ha affermato il presidente dell’Anac, Raffaele Cantone, rispondendo nel corso della Notte bianca della Legalità, evento organizzato dall’Associazione nazionale magistrati, a una domanda sui problemi nel ciclo dei rifiuti soprattutto in provincia di Napoli. “Se per esempio andassimo a verificare – ha aggiunto – sono pochi gli impianti che sono stati realizzati. La maggior parte dei rifiuti deve trovare la via dell’estero e di termovalorizzatori fuori Regione”. “Viviamo queste cose come grande emergenza e il prezzo lo pagano i cittadini perché le tariffe

Al via “I dialoghi sulla giustizia” per la II^ edizione di Match Point

Appuntamento inaugurale con Franco Roberti per la seconda edizione di Match Point giovedì 8 febbraio ore 21 Dopo il grande successo della prima edizione aperta da Aldo Masullo e chiusa da Maurizio De Giovanni domani alle 21 riparte al “Clubino” la rassegna di incontri “Match Point”. Anche quest’anno il circolo culturale napoletano di via Luca Giordano radunerà nel suo salotto la Campania ‘illustre’, quella che primeggia a livello nazionale nel rappresentare la cultura, l’arte o le professioni. Immutata l’originale formula della rassegna nel corso della quale i confronti vedranno come protagonista soprattutto il pubblico e saranno strutturati come un match virtuale di tennis tra l’ospite illustre ed i partecipanti alle serate di “Match Point”. La grande novità della seconda edizione è, invece, il filo conduttore tematico dei tre appuntamenti: la

Cantone al Forum dei commercialisti

“Anticorruzione e trasparenza negli enti locali”,  organizzato dall’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili Napoli, 25 novembre - Il presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione Raffaele Cantone interverrà lunedì 27 novembre alle ore 9,00 in apertura del forum “Anticorruzione e trasparenza negli enti locali” organizzato dall’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli (Piazza dei Martiri 30). “Il costante controllo del rispetto delle linee guida per l’attuazione della normativa in materia di prevenzione della corruzione e della trasparenza è fondamentale negli enti locali - ha evidenziato Vincenzo Moretta, presidente Odcec - In questo modo si assicura la conformità alle disposizioni in tema di trasparenza delineate dalle indicazioni fornite dall’Anac”. Per Mario Michelino, consigliere delegato Commissione Enti Locali Odcec, “la nomina del responsabile della prevenzione della corruzione e

Codice antimafia, Bindi: “È una buona legge ed è stato un bene approvarla”

La presidente della commissione Antimafia, Rosy Bindi, difende le nuove norme che estendono la possibilità di applicare misure di sequestro preventive di beni anche agli indiziati di corruzione Napoli, 30 settembre – Il codice antimafia è “una buona legge, una buona riforma”. Lo ha detto la presidente della commissione Antimafia, Rosy Bindi, parlando con i cronisti alla Festa nazionale di Articolo 1-Mdp. Bindi ha difeso le nuove norme del Codice antimafia, approvate pochi giorni fa, che estendono la possibilità di applicare misure di sequestro preventive di beni anche agli indiziati di corruzione. Rispetto alle critiche arrivate ieri da parte del presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, secondo il quale c'è il rischio di rovinare la reputazione degli imprenditori e alimentare la “cultura del

Stazione Tav di Afragola, il sindaco Tuccillo: “Condivido le parole di Cantone”

Il sindaco di Afragola commenta le parole del presidente Anac, Raffaele Cantone, che questa mattina si è detto “preoccupato” per la situazione della stazione dell'Alta Velocità di Afragola, su cui la magistratura sta indagando per reati di tipo ambientale Napoli, 19 giugno – “Condivido le preoccupazioni del presidente Cantone, è importante che la magistratura faccia la sua parte e che le indagini si svolgano con celerità”. Lo ha affermato il sindaco di Afragola, Domenico Tuccillo, commentando le parole del presidente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione, Raffaele Cantone, che questa mattina si è detto “preoccupato” per la situazione della stazione dell'Alta Velocità di Afragola (vai all'articolo), su cui la magistratura sta indagando per reati di tipo ambientale. “La stazione – ha aggiunto Tuccillo – è

Raffaele Cantone: 25 anni dopo Tangentopoli la corruzione in Italia è persino aumentata

L’allarme di Cantone nel corso di un Forum all’Università Suor Orsola Benincasa dove ha chiuso i suoi primi quattro anni di insegnamento sulla legislazione antimafia. “Se chi fa le leggi non le rispetta i cittadini pensano che sia inutile essere onesti”: il duro intervento del presidente del Consiglio di Stato Caringella “Se a 25 anni da “Mani pulite” la corruzione come emergenza non è stata superata, c'è evidentemente qualche problema. Forse oggi è qualitativamente meno grave, ma è quantitativamente più diffusa”. Così il presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, Raffaele Cantone, in occasione del Forum organizzato dalla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Suor Orsola Benincasa su “Le nuove frontiere della corruzione”.  “Se questa è la situazione - ha spiegato Cantone - dobbiamo anche capire

“Le nuove frontiere del contrasto alla corruzione” al Suor Orsola Benincasa

Forum di discussione con magistrati, giuristi, avvocati e giornalisti sul volume di Raffaele Cantone e Francesco Caringella "La corruzione spuzza” A 25 anni dallo scandalo di Mani Pulite l’emergenza corruzione in Italia appare tutt’altro che debellata. E i recenti episodi di cronaca giudiziaria rendono ancor più interessante la presenza di tre alti magistrati al Forum organizzato dalla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Suor Orsola Benincasa su “Le nuove frontiere della corruzione”. Lunedì 22 maggio alle 10.45 nella Sala degli Angeli dell’Università Suor Orsola Benincasa il via all’iniziativa organizzata nell’ambito del percorso accademico del Centro di Ricerca Res Incorrupta ed in collaborazione con il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli. Dopo il saluto introduttivo del Rettore del Suor Orsola Lucio d’Alessandro e del Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Napoli, Armando Rossi, il dibattito partirà dai numerosi spunti di riflessione

Lotta alla corruzione, Cantone torna sulla polemica con De Luca: “Si possono fare le cose rispettando le regole”

Secondo il presidente dell'Anac “a bloccare il Paese” non è la lotta alla corruzione, come sostiene De Luca, ma “un'anticorruzione di facciata che non vuole semplicemente si facciano le cose” Napoli, 15 novembre – In Italia “c'è un'anticorruzione di facciata che non vuole semplicemente si facciano le cose”. Così il numero uno dell'Anac, Raffaele Cantone, torna sulla polemica avuta con il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, secondo il quale con “l'idea di combattere la corruzione stiamo bloccando l'Italia”. Il magistrato, durante un duro botta e risposta aveva affermato: “Per De Luca la lotta alla corruzione blocca l'Italia? Mi sono stancato di questi slogan basati sul nulla, fuori le prove” (vai all'articolo). Oggi Cantone, a Napoli per un incontro sul nuovo

Anticorruzione, la polemica: botta e risposta a distanza tra Cantone e De Luca

Cantone: "Per De Luca la lotta alla corruzione blocca l'Italia? Mi sono stancato di questi slogan basati sul nulla, fuori le prove" Napoli, 14 novembre -"Per De Luca la lotta alla corruzione blocca l'Italia? Mi sono stancato di questi slogan basati sul nulla, fuori le prove". Lo ha detto Raffaele Cantone, presidente dell'Anac, rispondendo ai giornalisti che gli ricordavano le parole del presidente della Regione Campania che sabato aveva detto "con l'idea di combattere la corruzione stiamo bloccando l'Italia". "Se De Luca ha ragione - ha aggiunto Cantone - lo dimostrasse, non so De Luca da dove abbia preso questa informazione, ma ripeto, se lui ha ragione lo dimostrasse, noi abbiamo dimostrato il contrario". Non si fa attendere la replica del governatore

Federico II: “Corruzione e sistema penale integrato”, tra i relatori Raffaele Cantone

Il convegno, di respiro internazionale, si svolge ad un anno dalla firma del Protocollo d'intesa anticorruzione, tra l'Università Federico II di Napoli, l'Autorità nazionale anticorruzione, la Procura generale presso la Corte d'Appello, l'Universidade de São Paulo e la Pontificia Universidade Católica do Rio Grande do Sul Si parlerà di "Corruzione e sistema penale integrato" alla due giorni che si terrà alla Federico II lunedì 14 e martedì 15 novembre. Apriranno i lavori i saluti di Gaetano Manfredi, Rettore dell'Università Federico II. La prima sessione su ‘Il fenomeno nell'esperienza italiana ed in quella brasiliana' sarà presieduta da Lucio De Giovanni, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza. Interverranno Raffaele Cantone, Presidente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione, Alfonso Furgiuele, Professore di Diritto Processuale Penale, Josè Mauricio Conti,

Primarie centrosinistra viziate da irregolarità. A denunciarlo un video della testata Fanpage.it

Le reazioni politiche. Bassolino valuta il possibile ricorso. La decisione nel pomeriggio. Nel frattempo in città è polemica Napoli, 8 marzo – Antonio Bassolino, dopo il video della testata Fanpage.it che documenterebbe irregolarità alle primarie del centrosinistra, starebbe pensando al ricorso. Sono 452 i voti in meno raccolti dall'ex sindaco ed ex presidente della Regione Campania rispetto alla deputata Valeria Valente, attualmente candidata sindaco per il centrosinistra. Se il ricorso venisse accettato le primarie potrebbero essere invalidate, un po' come avvenne nel 2011. Oppure potrebbero essere annullati i voti di quei seggi. A quel punto sarebbe dichiarato vincitore proprio Bassolino. La commissione di Garanzia del partito è convocata per domani alle ore 17.00. “A meno che non ci siano ricorsi in merito

Cantone all’istituto Serra: contro la camorra occorre un esercito di docenti

"Quello che si impara a scuola non si dimentica mai" Napoli, 18 dicembre - "In territori difficili più che Esercito, Carabinieri e Polizia bisogna mandare gli insegnanti". Lo ha detto il presidente dell'Autorità nazionale anti corruzione Raffaele Cantone parlando agli studenti dell'istituto "Serra" di Napoli. "Quello che si insegna e si impara nei banchi scuola - ha aggiunto Cantone - non si dimentica mai". Ai ragazzi, ha ancora detto, "bisogna far capire che "la scelta di legalità conviene sempre".

Cantone: “Milano è la capitale morale del Paese mentre Roma non ha anticorpi”

Così il presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, alla cerimonia di consegna del Sigillo della Città Milano, 28 ottobre – “Milano si è riappropriata del ruolo di capitale morale del Paese, mentre Roma sta dimostrando di non avere quegli anticorpi di cui ha bisogno e che tutti auspicano possa avere”. Lo ha detto il presidente dell’Anac – l’Autorità Nazionale Anticorruzione –, Raffaele Cantone in occasione della cerimonia di consegna del Sigillo della Città, cui hanno partecipato oltre al sindaco di Milano Giuliano Pisapia anche il prefetto Francesco Paolo Tronca e il procuratore Bruti Liberati. Il presidente Anac ha parlato di un modello, quello di Milano, difficilmente replicabile a Roma. “Non basta l’Anac per fermare la corruzione – ha detto Cantone – la bellezza del modello

Raffaele Cantone alla festa dell’Unità: “La camorra dà lavoro a Napoli”

Il presidente dell'Anac ha parlato dell'emergenza criminalità nel capoluogo partenopeo alla Festa dell'Unità dei giovani Pd Roma, 12 settembre - “Ci sono zone a Napoli, che per reddito sono peggio delle Banlieue parigine: esploderebbero se non fosse per il lavoro della camorra”. È la triste verità, che il presidente Anac Raffaele Cantone ha pronunciato alla Festa dell'Unità dei giovani Pd. “Per troppo tempo si è fatto finta di non vedere: sul piano culturale questi ragazzi ragionano come boss, su quello economico lo spaccio è un vero e proprio welfare della camorra, sul piano sociale la situazione è completamente disgregata”. Secondo Cantone, potrebbe essere quindi valutata l'ipotesi di una legalizzazione delle sostanze stupefacenti leggere, che oggi sono spesso trattate chimicamente e molto più