Omicidio-suicidio a Napoli: uccide moglie e figlio, poi si toglie la vita

Ha ucciso moglie e figlio di 17 anni, poi ha rivolto la pistola verso di sé e si è tolto la vita. L'autore della tragedia di San Giovanni a Teduccio è Cesare Cuozzo, ex bidello in cura in un centro di igiene mentale. La moglie, Anna Daniele, è la sorella dell'assessore comunale Nino Daniele Napoli, 16 luglio - Una scena raccapricciante quella che è apparsa davanti agli occhi delle forze dell'ordine quando sono entrati all'interno di un appartamento in via Ammiraglio Aubry, nel quartiere San Giovanni a Teduccio, periferia orientale di Napoli. Da subito è stato evidente si fosse consumata una terribile tragedia: tre corpi senza vita; un uomo, una donna ed un ragazzo. I cadaveri sono stati scoperti dai familiari

Follia a Secondigliano, un uomo si barrica in casa e inizia a sparare all’impazzata sui passanti: 4 morti

Un infermiere di 48 anni in preda ad un raptus di follia ha compiuto una carneficina uccidendo 4 persone e ferendone 6. L'uomo dopo una lunga trattativa si è arreso. Annullata l'inaugurazione della stazione metropolitana di piazza Municipio in programma domani. Il sindaco De Magistris ha proclamato il lutto cittadino fino al giorno dei funerali delle vittime Napoli, 15 maggio - Erano le 15.15, quando improvvisamente Secondigliano, quartiere delle periferia nord di Napoli, è diventata teatro di un pomeriggio di terrore. Un uomo colto da un raptus di follia, dopo aver ucciso la cognata per futili motivi si è barricato in casa e dal balcone della sua abitazione ha cominciato a sparare all'impazzata sui passanti. Il bilancio della sparatoria è drammatico: 4