Accoltellò il figlio ed infierì con un’ascia sulla sua testa, poi esultò: condannato a 16 anni

Giuseppe Paolino, originario di Torre del Greco, ammazzò il figlio a Sant'Alberto in provincia di Ravenna il 28 agosto 2013. Per lui la Procura di Ravenna ne aveva chiesti 30 Si conclude con una condanna a 16 anni la terribile ed inquietante vicenda del padre assassino, fiero e soddisfatto di aver ucciso il proprio figlio. Giuseppe Paolino, originario di Torre del Greco in provincia di Napoli, è stato condannato dal Tribunale di Ravenna, con il rito abbreviato, a 16 anni di carcere per l’omicidio di suo figlio Nunzio consumatosi nell’appartamento a Sant'Alberto in provincia di Ravenna in cui viveva il figlio. Paolino, marittimo in pensione, il 28 agosto 2013 aveva ucciso il figlio di 36 anni a coltellate esasperato dall’ennesima e furibonda litigata. A rendere