Calciomercato: il giovane Donnarumma di Castellammare ribattezzato Dollarumma

In questa stagione di stop vacanziero dei campionati tiene banco la deplorevole “compravendita” di calciatori L’anno sabatico consente ad alcune categorie di lavoratori di sospendere l’attività quotidiana per dedicarsi ad approfondimenti o comunque ad altri interessi. Le nefandezze del pianeta calcio, violenze di ultra, corruzione e risultati falsati da chi sta dietro alle scommesse, enormità nella valutazione di giocatori del cosiddetto calcio mercato, inducono al pio desiderio di un anno sabatico, mondiale, anche per il gioco del pallone, per azzerarlo e ricominciare con una verginità che lo ristrutturi strutturalmente. Ingenua utopia? Ovviamente sì, ma sognarla è gratis. In questa stagione di stop vacanziero dei campionati tiene banco la deplorevole “compravendita” di calciatori, il cosiddetto mercato. Protagonista, parzialmente consapevole, di una caccia all’uomo,

Perdere si può, ma non così

Gli azzurri entusiasmano i sessantamila del San Paolo ma non basta a portare a casa il risultato Passi per un errore estemporaneo, si può imputare a colpa veniale  di un esperto difensore qual è Albiol e alla relativa immaturità del possente Koulibaly, ma il replay grida vendetta: contro un ariete come Sergio Ramos, noto all’intero mondo del calcio per tempismo ed elevazione superiore nell’area del “nemico”, la scelta di aspettare a zona il calcio d’angolo è sicuramente suicida. L’ingenuità degli azzurri, sconcertante dopo il capolavoro di un first time tutto colorato di azzurro, impone di meditare. Per due volte il capitano del Real svetta praticamente indisturbato nell’area del Napoli. Se una prima volta sorprende l’intero schieramento difensivo avversario, la seconda individua nell’approssimazione

Napoli-Real Madrid 1-3. Sergio Ramos stende gli azzurri

Mertens porta in vantaggio il Napoli e alimenta le speranza del Napoli. Nella ripresa doppietta di Sergio Ramos, con due gol di testa entrambi da calcio piazzato. Gol di Morata nel finale. Ai quarti va il Real Madrid NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan (dall'11' s.t. Rog), Diawara, Hamsik (dal 30' s.t. Zielinski); Callejon, Mertens, Insigne (dal 25' s.t. Milik). All. Sarri. REAL MADRID (4-3-3): Navas; Carvajal, Pepe, Ramos, Marcelo; Modric (dal 35' s.t. Isco), Casemiro, Kroos; Bale (dal 22' s.t. Vazquez), Benzema (32' s.t. Morata), Ronaldo. All. Zidane. MARCATORI: Mertens (N) al 24' p.t.; Ramos (R) al 6' e al 12', Morata (R) al 46' s.t. ARBITRO: Cakir (Turchia). Napoli, 7 marzo – Al San Paolo, nella partita di ritorno degli ottavi

Champions, al San Paolo c’è Napoli-Real Madrid. Azzurri costretti a un’impresa quasi impossibile

Squadre in campo alle ore 20.45 per il ritorno degli ottavi di Champions. Sarri sembra intenzionato a riproporre una formazione simile a quella vista con la Roma in campionato, con Rog a centrocampo e Mertens confermato punta centrale. I blancos rispetto all'andata ritrovano Bale Napoli, 7 marzo – Un'impresa quasi impossibile. Questo aspetta il Napoli, che stasera sarà impegnato con il Real Madrid per il ritorno degli ottavi di Champions. Gli azzurri per passare il turno devono fare due gol senza subirne. Difficile, difficilissimo o quasi impossibile vista la forza degli avversari. Ma in passato il Real Madrid è stato eliminato pur avendo vinto con due gol di scarto all'andata e questo può far ben sperare i tifosi azzurri. Per riuscire

Anm, corse straordinarie per la Metro Linea 2 per il dopopartita Napoli Real Madrid

Corse ogni 10 minuti da Campi Flegrei verso Gianturco anche in caso di tempi supplementari Napoli, 6 marzo - In accordo con Anm (Azienda napoletana mobilità) su mandato del Comune di Napoli, e con l'autorizzazione della Regione Campania, Trenitalia farà circolare treni metropolitani della Linea 2 oltre il consueto orario di termine del servizio. A evento sportivo concluso, anche in caso di tempi supplementari, le corse straordinarie partiranno dalla stazione di Campi Flegrei verso Piazza Garibaldi/Gianturco a intervalli di circa 10 minuti, fino al completo deflusso dei tifosi. Non sono previste corse aggiuntive in direzione Pozzuoli. I biglietti del treno si potranno acquistare anche nella biglietteria di Campi Flegrei e saranno controllati a terra da personale ferroviario che, in collaborazione con la

Amaro Bernabeu. Segna Insigne, rispondono Benzema, Kroos, Casemiro. 3 a 1 per il Real

Il titolo per il Bernabeu lo ha suggerito nel 1937 il maestro Jean Renoir con il suo “La grande illusione”, nominato all’Oscar come miglior film due anni dopo Certo, gli interpreti di quel capolavoro distano anni luce dagli undici del  Napoli, personaggi paralizzati dall’emozione di giocarsi la credibilità di squadra dotata di bel gioco come poche altre in Europa. La grande illusione di Sarri e dei suoi undici (in nero per l’occasione) ha vissuto per otto minuti, nonostante il bruciante e autoritario avvio del Real. In brevissima frazione di tempo gli uomini di Zidane peccano di mancata concentrazione Mertens innesta la quinta marcia, assist per Hamsik che prolunga per Insigne. Lorenzinho, a cui la furbizia non fa certo difetto, con la

Real Madrid-Napoli 3-1. I blancos sovrastano la banda Sarri, spenta e irriconoscibile

Al gol di Insigne rispondono Benzema, Kross e Casemiro. Milik torna, ma entra solo all'82' REAL MADRID (4-3-3): Navas; Carvajal, Sergio Ramos (dal 26' s.t. Pepe), Varane, Marcelo; Modric, Casemiro, Kroos; James Rodriguez (dal 31' s.t. Lucas Vazquez), Benzema (dal 36' s.t. Morata), Ronaldo . All. Zidane. NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski (dal 30' s.t. Allan), Diawara, Hamsik (dal 39' s.t. Milik); Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri. MARCATORI:  all'8' Insigne (N), al 18' p.t. Benzema (RM); al 4' s.t. Kroos (RM), al 10' s.t. Casemiro (RM) ARBITRO: Skomina (Slovenia). Madrid, 15 febbraio – Al Berbaneu il Real Madrid batte il Napoli per 3-1. Passano in vantaggio gli azzurri all'8' minuto di gioco con Insigne, dopo aver rischiato di andare sotto a 10

Ottavi di Champions: è il giorno di Real Madrid-Napoli. Un match destinato ad entrare nella storia azzurra

Sarri carica la squadra: “Serve faccia tosta, non accetto una gara timorosa”. Il tecnico del Napoli manderà in campo la formazione tipo, magari con qualche ritocco per aumentare fisicità e interdizione. Nel Real Madrid sarà regolarmente in campo Ronaldo, nonostante abbia saltato un allenamento. Bale invece partirà dalla panchina Napoli, 15 febbraio – Finalmente ci siamo: è il giorno di Real Madrid-Napoli. Sale sempre di più la febbre per il match, con le due formazioni che questa sera alle 20.45 calcheranno il prato dello Stadio Bernabeu di Madrid. Per il Napoli è una partita destinata a entrare nella storia del Club, qualunque sia il risultato. L'ultimo e unico incontro ufficiale tra le due squadre risale a 30 anni fa. Per Maradona

“Una trasferta da Champions”, il nuovo video de “gli Scusateci”

Immaginate che sfortuna dover lasciare la vostra ragazza a casa da sola, nella settimana di San Valentino, per una dura "trasferta di lavoro"... a Madrid! E’ questo il leitmotive del nuovo video de Gli Scusateci, film-maker napoletani, che ormai accompagna ogni vigilia di Champions https://www.youtube.com/watch?v=wNZfPfneZ0k Il video è il quarto episodio della saga ribattezzata Champions Wars, iniziata a settembre con l’esordio appunto del Napoli nella massima competizione per club europei. L’obiettivo del protagonista è sempre lo stesso: tenere sul divano la sua compagna durante ogni partita semplicemente perché porta bene, e con ogni mezzo possibile. Ora che però c’è la partita del secolo in trasferta per il club partenopeo, il compito per lui diventa più difficile: non solo vorrà essere allo stadio trascurandola

Calciomercato Napoli, ufficiale l’acquisto di Pavoletti dal Genoa. De Laurentiis cinguetta: “Benvenuto Leonardo”

L'acquisto di Pavoletti è stato annunciato con un tweet del presidente del Napoli. Preoccupazione per Gabbiadini, alle prese con problemi muscolari, probabilmente out per la partita con lo Spezia. A sostituirlo, visto al squalifica di Mertens, potrebbe essere proprio Pavoletti Napoli, 3 gennaio - “Benvenuto Leonardo”. Lo scrive in un tweet il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, per annunciare l'acquisto dell'attaccante del Genoa, Leonardo Pavoletti. Il calciatore arriva al Napoli per 16 milioni più bonus legati al rendimento. A Pavoletti, che ha firmato un quinquennale, andranno 1,4 milioni più bonus. L'attaccante vestirà la maglia numero 32. Pavoletti, 28 anni, è da qualche giorno a lavoro a Castel Volturno e sta provando a recuperare dall'infortunio al ginocchio che lo ha tenuto lontano

Champions League, agli ottavi c’è Real Madrid-Napoli. De Laurentiis: “Sfida tostissima, ma che resterà nella storia del Napoli”

L'andata degli ottavi sarà disputata a Madrid mercoledì 15 febbraio. La gara di ritorno si disputerà al San Paolo martedì 7 marzo Nyon, 12 dicembre – Si è svolto oggi a Nyon, in Svizzera, il sorteggio degli ottavi di finale di Champions League. Il Napoli, secondo quanto decretato dall'urna, se la dovrà vedere con il Real Madrid. Più fortunata la Juventus, che incontrerà il Porto. In Europa League la Roma pesca il Villarreal e la Fiorentina il Borussia Mönchengladbach. Il Napoli disputerà la gara d'andata degli ottavi allo stadio Santiago Bernabéu di Madrid mercoledì 15 febbraio. Il ritorno al San Paolo è previsto per martedì 7 marzo. Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, ha dichiarato: “Sarà una partita tostissima, Sarri lo aveva

Cavani pronto per il Psg, 60 milioni al Napoli 50 al giocatore

Napoli, 5 luglio 2013 – Il Napoli ha deciso, o almeno così lasciando intendere i grandi re del calciomercato mondiale. Alcuni quotidiani danno già per fatto l’affare, dicendo che manca solo la firma, altri ancora che Leonardo sta preparando l’assalto decisivo, terzi sostengono, invece, che il Paris Saint German debba soltanto convincere il giocatore ed il suo agente. Opinioni discordanti ma vicinissime e tutte convengono su un fattore: il Napoli ha accettato l’offerta dei francesi. Cavani nei prossimi giorni sarà un giocatore del Psg. I primi indizi dell’affare erano stati raccolti dopo la presentazione dei nuovo tecnico parigino Blanc che in sede di conferenza stampa aveva apertamente dichiarato: “Cavani è un grandissimo, lo vorrei nella mia rosa dell’anno prossimo qui al Psg ma non sono l’unico a pensarla

Champions: Bayern e Dortmund in finale. Real e Barça tornano a casa dopo lo show tedesco

Altro che remuntada (rimonta, ndr), Barça e Real tornano a casa dopo essere stati vittime dei duri colpi di Bayern Monaco e Borussia Dortmund. Al Santiago Bernabeu il Real Madrid prova a fare sua la partita e sfiora subito il gol con Cristiano Ronaldo e Higuain, il Borussia gioca di ripartenze ma non conclude granchè e si rientra negli spogliatoi sul risultato di 0-0. Iniza così il secondo tempo, al Real servono 3 gol per andare a Wembley il 25 maggio, ma è il Borussia che inizia fortissimo il secondo tempo sfiorando più volte il vantaggio con Lewandowsky e Reus. Ma è nel finale che si accende il match ed all'83' minuto Benzema mette dentro l'1-0, mentre all'88' minuto ci pensa Sergio Ramos a