Dopo 17 anni dal sisma riapre la scuola “Nicola Ciletti” nel Beneventano

Situata in pieno centro storico, articolata intorno ad un albero, un modello di scuola sicura e sostenibile ecco la scuola che è stata realizzato a San Giorgio la Molara (Bn) Molta attesa, tante aspettative e dopo solo due anni di lavori, domenica 18 agosto, è finalmente arrivato il giorno del taglio del nastro per la nuova scuola di San Giorgio la Molara: innovativa, sicura, ecosostenibile e confortevole. Con un investimento complessivo di meno di 1,5 milioni di euro, l’edificio scolastico in piazza Roma riapre le porte, dopo 17 anni di chiusura forzata, ospiterà gli alunni della scuola secondaria di primo grado “Nicola Ciletti”. Tutto questo è stato possibile grazie ai finanziamenti (CIPE 146/2006) concessi al Comune di San Giorgio la Molara e

I farmacisti napoletani a difesa della farmacia degli incurabili

“Da anni diamo il nostro sostegno e contributo al restauro” Federfarma Napoli e Ordine dei Farmacisti della provincia di Napoli si mobilitano a sostegno del Complesso monumentale degli Incurabili, dove i danni causati da anni di incuria e sciatteria rischiano di pregiudicare anche la storia della Farmacia degli Incurabili, l’attiguo complesso museale e l’intera area della collina di Capo Napoli Federfarma ed Ordine dei Farmacisti, in accordo con Gennaro Rispoli, direttore del Museo delle Arti Sanitarie, hanno avviato una sottoscrizione finalizzata a raccogliere fondi per sostenere la messa in sicurezza e la riqualificazione dell’intero Complesso degli Incurabili, ma soprattutto, al di là del sostegno economico, i farmacisti sono mobilitati per coinvolgere la cultura e le intelligenze meridionali a difesa e promozione di

Parco Archeologico di Ercolano: cantieri aperti a visitatori e appassionati

Distacco di un mosaico pavimentale per procedere agli interventi di restauro Il Parco Archeologico di Ercolano inizia il suo programma di inclusione del pubblico nei lavori di restauro e manutenzione dell’eccezionale patrimonio archeologico dell’antica Ercolano. Lunedì 21 gennaio è prevista una nuova importante tappa dei lavori di manutenzione straordinaria avviati dal Parco Archeologico di Ercolano dall’estate 2018 e che si concluderanno alla fine del 2019, con il finanziamento statale del Fondo per lo sviluppo e la Coesione (FSC) e su progetto del team formato dal personale del Parco e dell’Herculaneum Conservation Project.  Il programma degli interventi, estesi a tutto il sito e all’area di Villa dei Papiri, comprende, oltre al consolidamento e messa in sicurezza di murature, alla manutenzione degli intonaci e

Ercolano, PaErco: al via il contratto di manutenzione ordinaria di durata triennale

La manutenzione programmata del Parco Archeologico di Ercolano è finalmente realtà. Partito il 5 novembre scorso il contratto di manutenzione ordinaria di durata triennale Firmato il 5 novembre scorso, negli uffici di direzione del Parco Archeologico di Ercolano, il contratto di manutenzione ordinaria dei resti archeologici per tre anni (2018-2020) grazie alla quale il Parco si pone all’avanguardia in Italia mettendo in pratica un processo di manutenzione programmata completo. Dallo scorso giugno è iniziato un cantiere di manutenzione straordinaria le cui attività si integrano con quelle ordinarie. Un secondo intervento di manutenzione straordinaria, già programmato e finanziato per il 2019/2020, concluderà questo Primo Ciclo di manutenzione programmata. I lavori saranno diretti dal personale interno del Parco, tra i quali nuovi funzionari statali e

Restaurati portale e portone ligneo di Palazzo Diomede Carafa

Presentazione martedì 18 settembre alle ore 11 nel cortile del Palazzo di Diomede Carafa in via San Biagio dei Librai 121 Martedì 18 settembre alle ore 11 nel cortile del Palazzo di Diomede Carafa in via San Biagio dei Librai 121 verrà presentato il restauro dell'imponente 'macchina' quattrocentesca costituita dal portale marmoreo e dai battenti lignei della dimora che Diomede Carafa, primo conte di Maddaloni, fece costruire entro il 1466 lungo il decumano inferiore della città greco romana. Il complesso e articolato intervento di restauro è iniziato nel febbraio 2018 e ha riguardato il portone ligneo, decorato da dodici formelle elegantemente intagliate e dipinte con gli emblemi araldici della famiglia Carafa. A promuoverne il restauro è stata l'Associazione Dimore Storiche Italiane sezione Campania con l'appoggio dell'Amministrazione Condominiale del Palazzo e l'importante contributo di Ferrarelle spa oltre che del Museo Cappella

Al Parco di Ercolano cantieri didattici e mappatura 3D

Fine estate dedicata a restauro e ricerca. Avvio dei cantieri didattici e della mappatura 3D del Parco “Il Parco Archeologico di Ercolano – dichiara il Direttore Sirano - si conferma un laboratorio aperto, interdisciplinare, internazionale, attrattivo per le eccellenze mondiali nella formazione delle alte competenze nel settore del patrimonio culturale, una palestra di formazione per i futuri professionisti.” Si prosegue così una strada che trova il suo primo avvio con la lungimirante attività di Amedeo Maiuri, un testimone raccolto da ultimo dalla lungimirante azione della Fondazione Packard il cui team dell’Herculaneum Conservation Project assicura al nuovo Parco autonomo uno straordinario partenariato pubblico-privato. Una lunga storia che nel tempo ha reso il Parco una realtà unica al mondo dove giovani talenti trovano un terreno

Da Giurisprudenza al Restauro dei beni culturali: ultimi giorni per le iscrizioni ai Test d’ingresso alle Facoltà umanistiche

Comunicazione, Giurisprudenza, Green Economy e Psicologia, scadono domani a mezzanotte le iscrizioni ai test d’ingresso. Fino al 6 ottobre sono aperte le iscrizioni alle selezioni per il Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali direttamente abilitante alla professione del restauratore Archiviati i test d’ingresso nelle Facoltà scientifiche arriva ora il momento di mettersi alla prova per gli studenti che vogliono iscriversi alle Facoltà umanistiche. In particolare all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli c’è tempo fino alla mezzanotte di domani martedì 26 settembre per iscriversi ai numerosi test d’ingresso (tutti gratuiti) per i corsi di laurea di ambito umanistico ed economico-giuridico. Dalla grande novità del primo corso di laurea italiano in Economia aziendale e Green economy all’eccellenza consolidata dell’unico corso di laurea

Villa Regina a Boscoreale, al via i lavori di restauro

Avviati i lavori di restauro delle strutture e degli apparati decorativi di Villa Regina a Boscoreale, che restituiranno la dimora alla fruizione dei visitatori dopo circa 7 anni di chiusura La Villa Regina, l’unica “Villa Rustica” del territorio vesuviano, scavata per intero e totalmente visitabile e l’Antiquarium di Boscoreale fanno parte di un unico percorso museale, che tornerà ad essere completo al termine dei lavori. I lavori, che dureranno 18 mesi circa, prevedono la revisione completa di tutte le coperture della Villa con la sostituzione totale o parziale di quelle danneggiate, e la messa in campo di tutti gli interventi correttivi necessari all’idoneo smaltimento delle acque meteoriche (quali l’estensione dell’aggetto delle falde e l’allontanamento delle acque raccolte dalle strutture archeologiche). Altri interventi interesseranno

Partono i lavori di restauro e recupero dei “Torrini di Castel dell’Ovo”

L’intervento prevede il restauro e la rifunzionalizzazione dei torrini che si trovano sul ponte di collegamento tra l’isolotto di Megaris e la terraferma Con l’apertura del cantiere si sono avviate le procedure per la rimozione dei pannelli di amianto presenti nel rivestimento interno del torrino di sinistra di Castel dell'Ovo. Il progetto, approvato dalla Giunta comunale per un importo complessivo di 210.000 euro, prevede nel torrino di sinistra la presenza di uno spazio commerciale, mentre in quello di destra un info point e una sede per i custodi. All'interno di entrambi i torrini sarà realizzato un soppalco autoportante in acciaio con tavolato in legno, al di sotto del quale saranno collocati un bagno per diversamente abili ed un deposito. Sulle superfici esterne si interverrà

Restauro del monumentale portone di ingresso del Museo Civico Gaetano Filangieri

Il bene è stato votato con oltre 5.000 voti alla settima edizione de “I Luoghi del Cuore”, il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare promosso dal FAI- Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con Intesa Sanpaolo. Mercoledì 8 febbraio, ore 12   Mercoledì 8 febbraio alle ore 12.00, sarà presentato presso il Museo Civico Gaetano Filangieri di Napoli il restauro del monumentale portone di ingresso, che il FAI - Fondo Ambiente Italiano e Intesa Sanpaolo hanno sostenuto con un contributo assegnato nell’ambito della settima edizione de “I Luoghi del Cuore”, il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare. Alla presentazione interverranno: Gianpaolo Leonetti, Direttore Museo Civico Gaetano Filangieri, Maria Rosaria de Divitiis, Presidente FAI Campania, Angela Schiattarella della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio

Torre di Guevara, arrivano 242 mila euro per restauro e attività culturali

Il Comune di Ischia ottiene un finanziamento per la valorizzazione dell’immobile. L’assessore Carmen Criscuolo: “Un luogo simbolo: sarà polo culturale” Ischia - 242 mila euro rilanciare la Torre di Guevara, uno dei luoghi simbolo dell’isola. Arriva dalla Regione Campania – attraverso il  POC (Piano Operativo Complementare) per i beni e le attività culturali – il finanziamento per la proposta progettuale del Comune di  Ischia che prevede il “restauro e consolidamento della Torre Guevara detta di Michelangelo”. L’edificio, un gioiello di architettura rinascimentale eretto alla fine del Quattrocento in una posizione privilegiata sulla baia di Cartaromana, è stato a lungo residenza estiva della nobile famiglia dei Guevara. Attraverso tecnologie e strumenti non invasivi, duraturi nel tempo ne di elevata compatibilità con la

FAI Napoli: “Concerto di Natale”, per il restauro dell’Oratorio della Madonna del Sole di Arquata del Tronto nelle Marche

Il Coro femminile luterano diretto dal Maestro Carlo Forni Martedì 13 dicembre alle ore 18.00 nella Chiesa Luterana di via Carlo Poerio n. 5 (angolo Piazza dei Martiri) il FAI Napoli presenta il “Concerto di Natale” con il Coro femminile luterano diretto dal Maestro Carlo Forni, un evento speciale per il Natale 2016 dedicato al restauro, che sarà realizzato dal FAI, dell’Oratorio della Madonna del Sole di Arquata del Tronto nelle Marche distrutto dal terremoto del 24 agosto. Il concerto, a contributo libero (minimo 5 euro), propone un viaggio musicale a trecentosessanta gradi: dal canto medievale “In dulci jubilo” alle atmosfere di “Wiegenlied” e “Da untem im Tale” di J. Brahms, da “El Tamborilero” della Kennicott Davis, “Gute Nacht” di D. Kabalevsky alle emozioni dell’“Hallelujah” di L. Cohen fino all’energia della musica

Pompei: apre al pubblico la Casa dei Mosaici Geometrici

Il direttore generale Massimo Osanna presenta in anteprima alla stampa gli edifici restaurati Pompei, 14 novembre - Mercoledì 16 novembre un’ulteriore Domus pompeiana viene restituita al pubblico. La Casa dei Mosaici Geometrici (Regio VIII), così denominata per la ricca decorazione pavimentale con mosaici a tessere bianche e nere su motivi a labirinto e a scacchiera, apre al termine degli interventi di restauro. Si tratta di una delle più grandi Domus di Pompei con più di 60 ambienti su una superficie di 3000 mq e una scenografica disposizione a terrazze panoramiche. La casa è stata oggetto, assieme al Comitium e agli edifici municipali che affacciano sul Foro, anch’essi restituiti al pubblico, di interventi di restauro degli apparati decorativi nell’ambito del Grande Progetto

Restauro della facciata di Palazzo Reale, entro questo mese il ponteggio sarà smontato

Al restauro ha collaborato la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio Napoli - “Si sta avviando a conclusione il lavoro di restauro, con consolidamenti localizzati, dei prospetti interni ed esterni del palazzo reale di Napoli. Tra qualche giorno, verso la fine di settembre, sarà completato lo smontaggio dei ponteggi, già operato per il cortile d’onore, posti in essere sulla facciata principale" - così si legge in una nota del  Soprintendente Luciano Garella con la quale ci informa sull'andamento dei lavori di restauro che stanno interessando Palazzo reale di Napoli -. "L’intervento - continua Garella - si configura come la sommatoria delle esperienze professionali e delle competenze espresse dal personale del MiBACT, con particolare riferimento alla Direzione dei Lavori di cui si è occupata