24° rapporto annuale Comieco, “Raccolta, riciclo e recupero di carta e cartone in Italia”

Oltre 7,5 milioni di euro in corrispettivi economici trasferiti da Comieco ai 402 comuni campani in convenzione. A trainare la crescita è la provincia di Avellino (+41,9%) Milano, 22 ottobre – Continuano i progressi della Campania in materia di raccolta differenziata di carta e cartone, registrando un +2,5% rispetto al 2017. E’ quanto emerso dal 24° rapporto nazionale presentato da Comieco, il Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli imballaggi a base cellulosica. Le tonnellate di carta e cartone raccolte nell'ultimo anno in Campania ammontano a oltre 187mila rispetto alle quasi 183mila dello scorso anno (nessuna regione del Sud Italia ha fatto meglio), pari a una raccolta pro capite di circa 32 kg/ab. Quest’ultimo dato, se confrontato con la media del

RicicloAperto, marzo il mese del riciclo di carta e cartone

Nel 2017 infatti sono state raccolte nella regione circa 182mila tonnellate di carta e cartone Roma, 25 marzo – Tre italiani su cinque sono ancora convinti che fare la raccolta differenziata di carta e cartone sia inutile perché poi “buttano tutto insieme”. Con l’obiettivo di rassicurare i cittadini sull’utilità del loro impegno quotidiano sfatando questo diffuso scetticismo nei confronti del riciclo, e per mostrare come gli elementi di scarto si trasformino in nuove risorse grazie al gesto virtuoso del differenziare correttamente i materiali, il 27, 28 e 29 marzo torna RicicloAperto l’appuntamento annuale di Comieco che apre le porte di oltre 100 impianti della filiera del riciclo di carta e cartone, tra piattaforme di selezione, cartiere e cartotecniche, distribuiti su tutto

Plastic Free, alla Federico II si parla di strategie per salvare il Pianeta

Lunedì 11 marzo a Monte Sant'Angelo con l'intervento del Ministro Costa Napoli - Si parlerà di difesa del pianeta e tutela dell'ambiente, attraverso la riduzione dell'impronta ecologica ed in particolare attraverso la riduzione della plastica, nel corso dell'incontro "Plastic Free. Strategie e nuove regole per salvare il Pianeta" che si terrà lunedì 11 marzo a Monte Sant'Angelo con l'intervento del Ministro Costa. Nell'Aula Azzurra del complesso federiciano di via Cintia, alle 11, apriranno i lavori i saluti di Gaetano Manfredi, Rettore dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, e di Roberto Vona, Direttore del Demi, Dipartimento di Economia, Management, Istituzioni. Introdurranno i lavori e l'intervento del Ministro dell'Ambiente Sergio Costa, e coordineranno il dibattito Renato Briganti e Mauro Sciarelli, professori del Demi. La discussione prenderà spunto dai primi risultati del Ministero dell'ambiente

Raccolta differenziata, Ottaviano al top tra i Comuni ricicloni. E arrivano le guardie ambientali

Luca Capasso, sindaco di Ottaviano: “Siamo al quinto posto in tutta la regione tra i Comuni nella fascia da 20mila a 50mila" Napoli, 23 novembre - “Ancora una volta il Comune di Ottaviano si conferma tra i Comuni più ricicloni della Campania, con una percentuale di raccolta differenziata che si attesta intorno al 76%. È un grande risultato, frutto dell’impegno dell’amministrazione comunale, dell’assessorato all’ambiente e della collaborazione fondamentale dei cittadini”. Così Luca Capasso, sindaco di Ottaviano commenta i dati del Rapporto Comuni Ricicloni 2018 di Legambiente Campania. Aggiunge Capasso: “Siamo al quinto posto in tutta la regione tra i Comuni nella fascia da 20mila a 50mila abitanti e, nella stessa fascia, siamo i primi in tutta l’area nolana e vesuviana. Ma, soprattutto,

Raccolta differenziata di carta e cartone, la Campania fa registrare un +0,6 rispetto allo scorso anno

La Campania ha recuperato quasi 183 mila tonnellate di materiale nel 2017 ma la vera sfida per il futuro rimane migliorare la qualità della raccolta Napoli, 20 ottobre – Qual è la situazione della raccolta differenziata di carta e cartone in Campania e nel Sud Italia. Quali i punti di forza e le criticità? Quali sono le condizioni per lo sviluppo di un modello di economia circolare ancora più efficiente? Su queste domande si è incentrato il dibattito, organizzato da Comieco (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica) e Regione Campania, che si è tenuto a Napoli nell’ambito degli Stati Generali del Sud. A confrontarsi sul tema esperti, amministrazioni locali e operatori del settore. La Campania è una delle regioni

Industria del riciclo della carta: oltre 89mila tonnellate di macero recuperate

Dal 21 al 23 marzo con RicicloAperto aperti al pubblico 7 impianti della filiera cartaria campana. Il 25 marzo nelle strade di Napoli una divertente “Carta al Tesoro” per conoscere il valore del riciclo Napoli, 21 marzo – Circa il 60% degli italiani è ancora convinto che la raccolta differenziata di carta e cartone non abbia un lieto fine con il riciclo perché “poi buttano tutto insieme”. Per sfatare questo ed altri falsi miti, far vedere da vicino cosa accade dopo il cassonetto e far incontrare i cittadini e i diversi attori della filiera della carta, RicicloAperto e Carta al Tesoro sono i due appuntamenti del Mese del Riciclo di Carta e Cartone di Comieco che vedranno protagonisti i cittadini campani. Il 21,

Forum internazionale sull’economia dei rifiuti, il punto sul settore ad Ischia

Occasione per analizzare le criticità del settore del riciclo e individuare soluzioni ed opportunità Ischia, 23 settembre - 43 relatori, 4 sessioni di lavori, 10 ore di interventi, 28mila persone raggiunte, 2.500 utenti in diretta streaming. Sono alcuni dei numeri del Forum internazionale sull’economia dei rifiuti, svoltosi all’Albergo della Regina Isabella di Lacco Ameno, il 22 e 23 settembre. "Anche quest’anno il Forum è stata una valida occasione per analizzare le criticità del settore del riciclo, puntando l’attenzione sulle conseguenze delle cattive prassi ambientali e la gestione illecita dei rifiuti – ha affermato il presidente del consorzio PolieCo Enrico Bobbio – ma è stata anche un’opportunità per riflettere sulle soluzioni da mettere in campo. PolieCo in considerazione della sua ormai ventennale esperienza sul

Cartoniadi delle Isole Minori: ultima settimana di gara per raccogliere carta e cartone e aggiudicarsi il premio di 15mila euro

Sfida tra gli abitanti e turisti di Isola d’Elba, Ischia, La Maddalena, Lipari, Pantelleria e Procida: diversi gli eventi e le iniziative organizzate sul territorio per comunicare le buone pratiche di raccolta differenziata di carta e cartone e far vincere la propria isola Milano, 25 luglio – Ancora pochi giorni per vincere la sfida lanciata da Comieco - Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica alle Isole Minori per aumentare e migliorare la raccolta differenziata di carta e cartone. C’è tempo infatti fino al 31 luglio per raccogliere carta e cartone e aggiudicarsi l’ambito premio di 15.000 euro che Comieco riconoscerà all'isola che alla fine del mese di luglio avrà raggiunto i migliori risultati di raccolta differenziata. Il montepremi sarà destinato al finanziamento di

Estate 2017: la svolta green delle Isole Minori campane

Appuntamento con gli Stati Generali del riciclo e le Cartoniadi  Le Isole Minori sono realtà di notevole valore culturale e ambientale, ma allo stesso tempo ecosistemi estremamente fragili. Soprattutto nel periodo estivo (mesi di grande affluenza turistica), la salvaguardia del territorio non può prescindere da un'attenta gestione dei rifiuti e della raccolta differenziata. Con questo obiettivo, Comieco (Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica), accende i riflettori sulle Isole Minori italiane con due iniziative dedicate. Nello specifico sono, la 1° edizione degli Stati Generali delle Isole Minori per la raccolta differenziata di carta e cartone (17 giugno a Portoferraio) in collaborazione con la Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e Esa Spa, nella quale si discute la situazione delle isole italiane e si presenta un manifesto

Il pomodoro “sostenibile” si mette in mostra, 150 anni di storia tra gusto, tecnologia e impatto ambientale

Rassegna promossa da ANICAV e dal consorzio RICREA dedicata alla storia e alle virtù di uno dei prodotti d’eccellenza della cucina italiana, i cui imballaggi si riciclano al 100% e all’infinito Napoli, 27 novembre - Quanti barattoli di pomodoro occorrono per costruire una bicicletta? E quanti fusti di acciaio sono necessari per allestire una rastrelliera per biciclette? Il pomodoro, uno dei simboli più forti e autentici della produzione agroalimentare italiana e della cucina napoletana e mediterranea, è anche tra i prodotti più sostenibili e amici dell’ambiente: non è solo “l’ortaggio ideale” nelle diete bilanciate in quanto povero di zuccheri e ricco di vitamine, rappresentando una importante difesa per il nostro organismo grazie all’alto contenuto di licopene, ma la sua impronta idrica -

Domenica “giochiamo con lo yoga” e con il riciclo, all’ippodromo di Agnano

Laboratori natalizi per mamme e bambini con ingresso gratuito Domenica 27 novembre all'ippodromo di Agnano - con ingresso gratuito dalle ore 10 - continuano le attività organizzate nel parco. Si comincia con i due corsi per mamme e bambini "giochiamo con lo yoga" per bimbi dai 3 ai 5 anni (10.30/11.30) e dai 6 ai 10 anni (11.30/12.30) a cura di Oki Do Yoga & Meiso Shiatsu Asd Centro Il Mare. Dalle ore 11.00 saranno attivi i laboratori creativi di riciclo "ri-creo" a cura di Skabb Collettivo - Skart Abbelliamo, quello natalizio dove creare gli addobbi per l'albero e per la casa di Babbo Natale che raccoglierà giocattoli "usati" da donare ai bimbi meno fortunati (per ogni regalo solidale, una passeggiata

Fiera del Baratto e dell’Usato 2015: 700 stand dedicati all’artigianato, al collezionismo e all’antquariato

Alla sua XXXVIII edizione, ritorna a Napoli, in questo fine settimana, alla Mostra d’Oltremare, la Fiera del Baratto e dell’Usato, che riporta all’attenzione la tematica del riuso e del riciclo 38^ edizione della Fiera, un’occasione per cercare, trovare e curiosare tra i tanti oggetti esposti per collezionisti e non. Quest'anno la Fiera si arricchisce di nuovi spazi dedicati e di laboratori creativi di “trasformazione/creazione di oggetti” artigianali a partire da materiali di scarto, “da bidone”. Per i più piccoli, un vero e proprio laboratorio musicale all’insegna del riciclo e della creatività - il Baby Lab - per costruire strumenti musicali con materiali “scartati” - carta, cartoncini, tubi dei rotoloni da cucina, elastici e carta forno. Da qui la possibilità di formare una

La Fiera del Baratto e dell’Usato 2014 alla Mostra d’Oltremare di Napoli, occasione di incontro tra collezionisti

Antiquariato, Artigianato,  Collezionismo, Modernariato, di tutto di più per una due giorni all’insegna del riciclo e del riuso Napoli, 23 novembre - Alla sua 37esima edizione, la “Fiera del Baratto e dell’Usato”, si svolgerà nei due giorni, sabato 29 e domenica 30 novembre, alla Mostra d'Oltremare di Napoli (viale Kennedy, 54), quartiere fieristico di eccellenza e location dell’evento. La manifestazione , al suo secondo appuntamento annuale, si conferma come un'occasione imperdibile per tutti gli appassionati e non solo, anche per i curiosi di “questo scambio, riciclo, riuso”. E l’evento diventa occasione di incontro tra collezionisti,artigiani, creativi, appassionati di vintage, possessori di oggetti singolari, per coloro che anche per divertimento vogliono cimentarsi nello scambio, nel baratto di oggetti tra i più vari. Numerosissimi gli stand (700)

90mila posti di lavoro e aria più sana: vuoi lavorare? Ricicla!

Mentre un miliardo di tonnellate di spazzatura viene smaltito nei roghi, il riciclo resta la speranza per dare posti di lavoro e salvare la terra La corretta gestione dei rifiuti è importante non solo perchè rientra tra i doveri di un bravo cittadino, ma perchè può produrre risvolti economici positivi alla popolazione stessa: secondo uno studio del Conai il raggiungimento del 50% di riciclo dei rifiuti urbani e domestici imposto dall'Unione Europea potrebbe offrire entro il 2020 90mila nuovi posti di lavoro. I vantaggi occupazionali sono inclusi nelle attività della filiera del riciclo, che inizia con la raccolta e il trasporto dei rifiuti e termina in impianti che richiedono, dopo la costruzione, una continua manodopera e costanti controlli. 76400 posti sarebbero disponibili