Rione Traiano, maxi-blitz antidroga

In roccaforte clan Puccinelli scoperte vedette e check point Napoli, 31 gennaio - Maxi-blitz dei Carabinieri, coordinati dalla Dda, nel Rione Traiano di Napoli: eseguite misure cautelari nei confronti di 86 persone ritenute appartenenti al clan Puccinelli, accusate di associazione finalizzata al traffico e spaccio al dettaglio di droga aggravati dal metodo mafioso. La zona è considerata la roccaforte del clan: secondo le indagini, nuclei familiari confezionavano e vendevano cocaina, hashish, marijuana in bunker videosorvegliati e blindati realizzati abusivamente nei sottoscala delle case popolari. Scoperte piazze di spaccio controllate da giovani "vedette" incappucciate e armate, pronte ad allertare i pusher di turno dell'arrivo dei Carabinieri con parole in codice urlate dai tetti dei palazzi. Le vie di accesso al Rione erano presidiate

Giovane ferito da un colpo di pistola al Rione Traiano, è grave

Colpita di striscio una donna Napoli, 11 agosto - Un giovane di 19 anni Valentino Esposito, è stato ferito nella giornata di ieri da un colpo di pistola al petto al Rione Traiano di Napoli. Una donna è stata ferita di striscio. Secondo una prima ricostruzione della Polizia i colpi di pistola sono stati esplosi davanti ad un bar, in quel momento chiuso, al civico 116 di via Marco Aurelio. Uno di essi ha raggiunto Esposito, che è ricoverato al San Paolo con prognosi riservata. La donna è stata raggiunta da un proiettile mentre era affacciata ad un balcone.

Far west al rione Traiano, esplosi 70 colpi di kalashnikov contro un’abitazione, un uomo ferito

Ferito un uomo di 41 anni noto alle forze dell'ordine per reati legati agli stupefacenti. Un colpo di proiettile ha raggiunto anche la cucina di un vicino Napoli, 4 giugno - E' un uomo di 41 anni, Raffaele Pezzuti, già noto alle forze dell'ordine per reati legati agli stupefacenti, l'uomo rimasto ferito in una sparatoria avvenuta nella tarda serata di ieri in via Romolo e Remo, al Rione Traiano di Napoli. Una settantina di colpi di un'arma automatica sono stati esplosi contro un'abitazione al piano terra. Non è ancora chiaro se Pezzuti, colpito ad una gamba, fosse l'obiettivo del raid. L'uomo è stato trasportato all'ospedale San Paolo. Per lui una prognosi di 30 giorni. Resta ricoverato e piantonato ma non in pericolo

Condannato a 4 anni e 4 mesi il carabiniere che uccise Davide Bifolco

Ritenuto responsabile di omicidio colposo il carabiniere Giovanni Macchiarolo Napoli, 21 aprile - Quattro anni e quattro mesi è la condanna inflitta al carabiniere Giovanni Macchiarolo, che il 5 settembre del 2014, uccise con un colpo di pistola il 17enne Davide Bifolco, che in sella a uno scooter non si era fermato a un posto di blocco. La sentenza è stata emessa dal gup di Napoli Ludovica Mancini al termine del processo con rito abbreviato. Il pm aveva chiesto tre anni e quattro mesi. Il carabiniere, ritenuto responsabile di omicidio colposo, è stato condannato all'interdizione per 5 anni dai pubblici uffici. Erano in tre sul motorino quella notte del 5 settembre 2014 in via Cinthia, angolo viale Traiano, periferia occidentale di Napoli. Davide Bifolco, 17enne incensurato, fu

Etica dell’impegno, tradizioni e vite precarie al Premio Letterario NapoliTime

Continuano gli incontri del Premio organizzato dalla nostra testata giornalistica. Un invito alla lettura rivolto alle giovani menti partenopee Napoli, 9 marzo - Vite precarie, ansia del quotidiano, tradizioni partenopee, editoria, giovani, scuola e "buona scuola", territori difficili, di frontiera, come tanti ne esistono nelle periferie delle nostre città. Ma siamo a Napoli. A Cavalleggeri d'Aosta, ed esattamente all'Istituto Comprensivo Gigante-Neghelli, dove con il nostro giornale abbiamo portato, anche quest'anno, un evento di approfondimento nell'ambito del Premio Letterario NapoliTime. 11 libri in concorso, 12 autori e dieci scuole di Napoli. Questi i numeri del concorso ma con un cuore pulsante: i giovani critici letterari che con il loro voto decreteranno il vincitore della terza edizione del Premio. Un incontro "tecnico", un confronto

Kalashnikov e munizioni al Rione Traiano

Sequestro avvenuto durante un controllo dei carabinieri presso le case popolari del Rione Traiano Napoli, 11 gennaio - Sono stati trovati e sequestrati a Napoli dai carabinieri nel corso di un sopralluogo un kalashnikov e una semiautomatica carichi e pronti all'uso, oltre a circa 400 cartucce per armi di vario calibro. I militari della compagnia Bagnoli e del decimo reggimento 'Campania' che hanno seguito l'operazione, hanno effettuato il servizio di controllo nelle zone ritenute dai carabinieri sotto l'influenza del gruppo criminale 'Puccinelli', attualmente in contrasto con quello dei 'Vigilia'.  

Present, uno spettacolo di beneficenza con le “illusioni che colpiscono al cuore”

Al rione Traiano con il giovane prestigiatore napoletano Paolo Calabrò Un varietà magico è quello proposto dal giovane prestigiatore napoletano Paolo Calabrò, “l'illusionista che colpisce al cuore”, che torna ad esibirsi nel Rione Traiano, suo quartiere nativo, con lo spettacolo da lui creato e diretto “Present: la magia più bella sei tu!”, in scena il 12 e 13 dicembre (sabato ore 20:30 e domenica ore 19:30) al teatro della Chiesa della Medaglia Miracolosa (via Lattanzio, 9). Lo scopo dell'evento è di raccogliere fondi che serviranno per un pranzo sociale, organizzato dalla parrocchia stessa in occasione delle festività natalizie. Uno spettacolo adatto a tutta la famiglia, apparizioni, sparizioni e trasformazioni sono soltanto alcuni degli effetti fulcro della serata, condita, come sempre, da un

“La scuola che cattura” libro postumo della preside Marisa Martinelli al Premio Letterario NapoliTime

L'editore Alessandro Polidoro, attraverso il libro “La scuola che cattura” farà conoscere agli studenti concorrenti al Premio Letterario NapoliTime, Marisa Martinelli, la preside coraggiosa della Nosengo del rione Traiano che racconta “la buona scuola” di venti anni fa Parlare di scuola nella scuola, parlare di impegno per i ragazzi con i ragazzi, ricordare chi ha dedicato se stessa per la formazione dei giovanissimi, raccontare un pezzo della storia della scuola napoletana, è ciò che sarà possibile attraverso un libro realizzato con gli appunti di una preside, Marisa Martinelli, ritrovati dopo la sua morte. Al Premio Letterario NapoliTime, questa volta sarà un editore a mettersi in gioco con un opera postuma, per ritrovarsi faccia a faccia con i ragazzi e parlare di Marisa

“Giustizia per Davide Bifolco”: in 300 al corteo per il 17enne ucciso al Rione Traiano da un Carabiniere

Sit-in davanti alla Prefettura di Napoli per chiedere giustizia al processo per l'uccisione del 17 enne che il 5 settembre 2014 fu colpito da un proiettile esploso da un carabiniere Napoli, 18 aprile - Un lungo corteo, cui hanno partecipato oltre 300 giovani, ha sfilato per le strade del centro storico di Napoli diretti verso la Prefettura. Ad aprire la lunga fila di persone uno striscione su cui c'era scritto "Verità e giustizia per Davide Bifolco" il 17enne del Rione Traiano che il 5 settembre del 2014 fu ucciso da un proiettile sparatogli da un carabiniere che lo inseguiva. Il 15 aprile lo stesso striscione era apparso sulle torri del Maschio Angioino, esposto dai ragazzi del quartiere dove viveva Davide. Lo scorso

Blitz nel Rione Traiano, sequestrati 100mila euro

Ritrovati negli isolati delle case popolari, denaro, contasoldi e libri contabili Napoli, 15 novembre - I carabinieri, stamani, durante un’operazione di controllo nel Rione Traiano, hanno perquisito degli edifici nella zona delle case popolari. In tre appartamenti, sono stati ritrovati, in tutto, circa 100mila euro in contanti, una macchinetta elettrica contasoldi e manoscritti con la contabilità di pagamenti settimanali. Le forze dell'ordine hanno sequestrato il tutto, perchè ritenuti proventi di un attività illecita. Intanto sono in corso indagini per capire la destinazione dei soldi e decifrare gli scritti contabili.

Rione Traiano, chiesa gremita per l’ultimo saluto a Davide

Le forze dell’ordine hanno presenziato alla cerimonia in borghese Napoli, 12 settembre – Sono stati celebrati questa mattina dinanzi ad una gremita folla i funerali di Davide Bifolco, presso la Chiesa della Medaglia Miracolosa, al rione Traiano. Durante la cerimonia, la madre del ragazzo ha avuto un lieve malore; grande la commozione dei presenti per una vita spezzata troppo presto. Molti dei partecipanti hanno indossato per l’occasione una maglietta bianca recante la scritta “Non lo spegni il sole… se gli spari!” e all’esterno della chiesa centinaia sono i palloncini bianchi per salutare Davide. Poco prima della cerimonia, un gruppo di amici e alcune persone del quartiere hanno percorso in ginocchio la navata della chiesa per omaggiare Davide nell’ultimo saluto. Le forze dell’ordine hanno

Davide Bifolco, la camera ardente allestita al Rione Traiano per l’ultimo saluto. Domani i funerali

I funerali si terranno domani alle 10 presso la chiesa di Maria Immacolata della Medaglia miracolosa Napoli, 11 settembre – I risultati dell’autopsia e dell’esame balistico chiariscono i dubbi relativi alla morte di Davide Bifolco, accidentalmente sparato da un Carabiniere dopo un inseguimento nel rione Traiano. E’ emerso infatti che il giovane sia stato colpito frontalmente e non di spalle come inizialmente ipotizzato. Il legale della famiglia, Fabio Anselmo, ha assistito personalmente all’esame ed ha riferito che “la linea quasi orizzontale percorsa dal proiettile è compatibile con quanto abbiamo appreso da testimoni”. L’avvocato del Carabiniere, ha invece sottolineato che quanto è accaduto si è trattato realmente di un grave incidente, dichiarando che: “Dai primi risultati paiono smentite le dichiarazioni dei testimoni che hanno rilasciato

D’Errico alla II^ Edizione del Premio Letterario NapoliTime con: “Camorra. Confessioni inedite di Mario Perrella, boss-pentito del rione Traiano di Napoli”

Tanti i premi vinti da D'Errico nella sua carriera, tra cui il Premio Speciale Cesare Pavese. Con NapoliTime incontrerà gli studenti napoletani per parlare di "Camorra" “Camorra - Confessioni inedite di Mario Perrella, boss pentito del rione Traiano di Napoli” - Edizioni Anordest - Con questo libro, lo scrittore Antonio G, D’Errico, ha deciso di mettersi in gioco alla II^ Edizione del Premio Letterario NapoliTime, accettando il confronto con lettori d’eccezione, critici letterari attenti, curiosi ma soprattutto esigenti. Esigono infatti di essere ascoltati e messi al centro dell’attenzione, pronti a mostrare il proprio talento e le passioni che li animano. Anche quest'anno, saranno gli studenti napoletani perno centrale della nostra proposta culturale, a loro daremo l'occasione di esprimere la propria opinione su tantissimi temi che scaturiranno dalla

Manifestazione al Rione Traiano: clima teso dopo la morte di Davide Bifolco

Salvatore Triunfo, amico della vittima, “Nella paura sono scappato, il latitante non c’è, ero io” Napoli, 6 settembre – Ancora una versione dei fatti contrastante in merito alla morte di Davide Bifolco, il 17enne ucciso al Rione Traiano nella notte del 5 settembre. Questa mattina, si sarebbe fatto avanti per le testimonianze Salvatore Triunfo, l’amico della vittima che quella sera era alla guida del motorino. Secondo la sua testimonianza, la volante dei Carabinieri li avrebbe rincorsi per non aver rispettato l’alt e poi tamponati, da lì la fuga a piedi, l’inseguimento ed il colpo partito accidentalmente che ha ucciso Davide sul colpo, ma Salvatore assicura che quanto riportato nei verbali ufficiali non corrisponde alla realtà; non ci sarebbe alcun latitante 23 enne,