A Bagnoli per la bonifica arrivano le ruspe, de Magistris: “Queste sono quelle che ci piacciono”

Il sindaco: “In questi anni fatto un grande lavoro istituzionale”. E il ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano, citando il titolo di un famoso film di Troisi afferma: “Scusate il ritardo” La bonifica dell'ex area Italsider nel quartiere Bagnoli dovrebbe finalmente avvenire, dopo 30 anni di sprechi e promesse, nel 2024. Durerà infatti 4 anni, secondo quanto dichiarato dall'ad di Invitalia Domenico Arcuri, la bonifica inaugurata con l'evento #RilancioBagnoli. Evento che ieri ha visto la partecipazione oltre che dello stesso Ad di Invitalia anche del ministro per il Sud Giuseppe Provenzano, del vicepresidente della Regione Campania Fulvio Bonavitacola, del sindaco di Napoli Luigi de Magistris, del commissario di governo Francesco Floro Flores e del presidente della X Municipalità Diego Civitillo. “Dopo 25

Bagnoli, a giorni la partenza della bonifica dell’area Eternit

Cabina di regia a Napoli alla presenza del ministro per il Sud Provenzano, del commissario di Governo Floro Flores e dei rappresentanti delle Istituzioni locali Napoli, 19 novembre – A giorni partiranno le bonifiche dell'area Eternit e dei cumuli della ex area Morgan nel quartiere Bagnoli. È quanto emerso dalla Cabina di regia che si è tenuta oggi alla presenza del ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano, del commissario di Governo Francesco Floro Flores, del vicepresidente della Regione Fulvio Bonavitacola, dei rappresentanti della X Municipalità, di Invitalia e degli assessori comunali Carmine Piscopo (Urbanistica) e Raffaele Del Giudice (Ambiente). Nel corso della riunione è stato esaminato lo stato di attuazione del Piano di risanamento ambientale e rigenerazione urbana (Praru) e si è

Riqualificazioni di Bagnoli e Scampia, incontro tra il ministro per il Sud Lezzi e il sindaco de Magistris

Dopo l'abbattimento delle Vele previsti 50 milioni per la riqualificazione di Scampia. Passi avanti anche per Bagnoli “Ieri a Roma ho incontrato il sindaco Luigi de Magistris per approfondire alcuni dossier su Napoli e, in particolare, quello relativo a Scampia: un progetto di riqualificazione al quale entrambi teniamo molto. In particolare, ho confermato al sindaco la piena disponibilità a finanziare, dopo l’abbattimento delle Vele, la rigenerazione di quell’area prevedendo lo stanziamento a settembre di 50 milioni di euro attraverso il Fondo sviluppo e coesione, di cui presiedo la cabina di regia. Il passaggio successivo prevedrà il via libera da parte del Cipe, dopo di che tale finanziamento diventerà effettivo. Anche in occasione dell’incontro di ieri ho registrato la piena disponibilità alla

Bagnoli, allarme Invitalia sulle bonifiche

Le proposte per Bagnoli al Sabato delle Idee con il monito di Invitalia per sbloccare i sequestri giudiziari che impediscono il 60% delle bonifiche “La bonifica di Bagnoli non è un problema di soldi ma di tempi. Sul 60% del terreno interessato si rischia di restare fermi ancora per anni in attesa dei tempi della giustizia per il dissequestro delle aree”. Chiaro e lapidario il messaggio dell’amministratore delegato di Invitalia, Domenico Arcuri, nel corso dell’incontro del Sabato delle Idee dedicato al futuro di Bagnoli. Un processo per la mancata bonifica (che si è concluso in primo grado con sei condanne in particolare per gli ex vertici di Bagnolifutura) che blocca la futura bonifica. Si scontra soprattutto con questo paradosso il futuro della rinascita di Bagnoli di cui si è

Al Sabato delle idee “I progetti per il futuro di Bagnoli”

I tavoli di discussione dell’undicesima edizione del Sabato delle Idee ripartono da una delle grandi questioni napoletane incompiute. Regione, Comune e rappresentanti del territorio si confrontano con il Commissario del Governo per Bagnoli Francesco Floro Flores “Dopo oltre 25 anni dalla chiusura dell’Italsider e dopo oltre 20 anni dai primi interventi legislativi per la bonifica e la riqualificazione l’ex area industriale di Bagnoli attende ancora di costruirsi un futuro e rappresenta da un lato uno dei casi simbolo del grave immobilismo meridionale e dall’altro uno di quei grandi serbatoi di sviluppo economico da cui poter ripartire”. Così Marco Salvatore presenta la scelta di far ripartire dai progetti per il futuro di Bagnoli i tavoli di discussione dell’undicesima edizione del Sabato delle Idee, il pensatoio progettuale che unisce

Bonifica di Bagnoli, il ministro Lezzi incontrerà i comitati venerdì 26 ottobre

Il ministro ha accettato l'invito dei comitati per Bagnoli a un incontro pubblico sul futuro delle aree da riqualificare “Il ministro per il Sud Barbara Lezzi sarà a Napoli, nel quartiere di Bagnoli, il prossimo 26 ottobre per un incontro pubblico nella sede della decima Municipalità alle 15.30”. Ad annunciarlo su Facebook gli attivisti del comitato Bagnoli Libera, che erano stati ricevuti da Lezzi nella sede del ministero a Roma. Il ministro, come scrivono gli stessi attivisti sui social, ha accettato l'invito “di un incontro pubblico sul territorio per ascoltare chi in questi anni si è battuto e mobilitato contro il disastro che conosciamo”. Gli attivisti criticano le prime decisioni del ministro sull'area chiedendo “un cambio di passo” e sottolineano “la necessità

Bonifica di Bagnoli, il ministro Lezzi: “Restituiremo ai napoletani una spiaggia libera e pulita”

Visita a Bagnoli del ministro per il Sud Barbara Lezzi, contestata al suo arrivo dagli attivisti del comitato Bagnoli Libera Napoli, 26 luglio – “Restituiremo ai napoletani una spiaggia libera e pulita”. A dirlo il ministro per il Sud, Barbara Lezzi, durante una conferenza stampa tenuta presso il palazzo della Prefettura di Napoli. Lezzi, che oggi ha visitato l'area ex Italsider di Bagnoli, al suo arrivo è stata contestata dagli attivisti del comitato Bagnoli Libera. “Noi siamo quelli che in questi anni hanno combattuto il governo del centrodestra e quelli che si sono alternati su Bagnoli – ha spiegato Edoardo Sorge, esponente del comitati civico Bagnoli Libera –. Questo nuovo governo che dovrebbe essere a guida cinquestelle in un collegio che

Mozione di sfiducia al presidente della X Municipalità, Diego Civitillo: “Chi mi accusa di sentire una sola campana è disattento”

Il presidente della X Municipalità (Bagnoli e Fuorigrotta) definisce “a dir poco fazioso” un articolo del quotidiano Il Mattino sulla vicenda della mozione di sfiducia firmata da 15 consiglieri Napoli, 12 agosto – Al presidente della X Municipalità (Bagnoli e Fuorigrotta), Diego Civitillo, e alla sua Giunta è stata presentata una mozione di sfiducia firmata da 15 consiglieri. A rivelarlo è stato il quotidiano Il Mattino, con un articolo sulla vicenda, che Civitillo non esita a definire “a dir poco fazioso”. Per il presidente nell'articolo del Mattino vengono raccontate “fandonie su un fantomatico non appoggio al piano per Bagnoli di Comune e Governo, sul quale invece stiamo lavorando da anni”. “Rivendico il lavoro svolto al di fuori delle istituzioni e al fianco

Riqualificazione di Bagnoli, siglato l’accordo in Cabina di regia

Il via libera durante la Cabina di regia tenutasi quest’oggi a Palazzo Chigi. Per Gentiloni quello di oggi è un “passo importante per un progetto davvero strategico”, mentre per de Magistris “si è raggiunto il migliore accordo possibile”. De Luca, invece, pone tre nodi da sciogliere nelle prossime settimane: su competenze, area della bonifica e il rischio de-finanziamento da parte dell’Ue Roma, 4 agosto – Siglato l’accordo per la riqualificazione di Bagnoli, durante la riunione della Cabina di regia tenutasi quest’oggi a Palazzo Chigi (a Roma). A presiederla il premier Paolo Gentiloni. All’incontro presenti il sindaco di Napoli Luigi de Magistris (accompagnato dal capo di gabinetto Attilio Auricchio e dall’assessore all’Urbanistica Carmine Piscopo), il governatore della Campania Vincenzo De Luca, il

Riqualificazione di Bagnoli, salta il Consiglio comunale monotematico: manca il numero legale

Assenti le opposizioni e diversi consiglieri di maggioranza. Rispondono “presente” in 20 Il Consiglio monotematico sul piano di riqualificazione di Bagnoli, che si sarebbe dovuto tenere stamane in via Verdi, non si è svolto per mancanza del numero legale: all'ordine del giorno c'era l'informativa del sindaco Luigi de Magistris sul piano. La seduta era stata fissata lo scorso 18 luglio, in vista della cabina di regia su Bagnoli in programma giovedì 27 luglio. Questa mattina il presidente del Consiglio comunale, Sandro Fucito, ha preso atto della mancanza del numero legale, vista l'assenza non solo delle opposizioni, ma anche diversi consiglieri di maggioranza: hanno risposto “presente” in 20. Assenti i consiglieri de La Città, Lebro e Solombrino, che hanno lasciato la maggioranza qualche

Riqualificazione di Bagnoli: Governo, Regione e Comune firmano l’accordo

La firma è avvenuta stamane nella sede della Prefettura di Napoli. “Oggi è una bella giornata”, ha affermato il ministro De Vincenti. Il sindaco ha parlato di “risultato storico”, mentre per De Luca ora “la grande trasformazione potrà andare avanti in maniera rapida senza ulteriori ostacoli” Napoli, 19 luglio – È stato firmato questa mattina, nella sede della Prefettura di Napoli, l'accordo tra Governo, Regione Campania e Comune di Napoli sulla riqualificazione di Bagnoli-Coroglio. Per il Governo era presente il ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno, Claudio De Vincenti, mentre per Regione e Comune erano presenti, rispettivamente, il presidente Vincenzo De Luca e il sindaco Luigi de Magistris. All'atto della firma erano presenti, inoltre, il commissario governativo Salvo Nastasi

Consiglio comunale di Napoli, il sindaco propone un minuto di silenzio per gli incendi sul Vesuvio

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, nel corso della seduta odierna del Consiglio comunale ha parlato dell'emergenza incendi, affermando che si tratta di “un chiaro attacco alla città” Napoli, 18 luglio – “Oggi non facciamo un minuto di silenzio per la morte di una persona, ma per la morte di una montagna. Quando accaduto, per quanto mi riguarda, equivale ad un omicidio”. Lo ha affermato il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, nel corso della seduta odierna del Consiglio comunale, motivando così la richiesta di osservare un minuto di silenzio per i numerosi incendi che da giorni stanno funestando le colline del Vesuvio e altri territori della città. “Noi dobbiamo sapere chi sono queste persone che hanno provocato un danno al

Bagnoli, l’accordo tra Governo, Regione e Comune sarà firmato la prossima settimana

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha spiegato che la data è solo una questione di agenda, per gli impegni in Parlamento del ministro De Vincenti Napoli, 14 luglio – “Ho sentito ieri pomeriggio il ministro De Vincenti, mi deve dare la conferma della data ed è un tema solo di agenda, perché il ministro ha una serie di impegni in Parlamento e siccome c'è la volontà di firmare l'intesa su Bagnoli a Napoli, per lui è complicato spostarsi. Si sta trovando una data”. Lo ha affermato il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, parlando con i cronisti della firma per l'accordo tra Governo, Regione e Comune su Bagnoli (vai all'articolo). “Prima della firma – ha aggiunto de Magistris – ci

Bagnoli, De Vincenti: “Piano urbanistico tipo Expo di Milano”

Il Ministro della Coesione Territoriale e il Mezzogiorno, Claudio De Vincenti, ha spiegato che ci saranno tanti “spazi verdi” e sono state previste “una serie di attività orientate a scienza, innovazione ed economia del Mare”. Bocciata l'idea, lanciata pochi giorni fa da De Laurentiis, di costruire a Bagnoli il nuovo stadio del Napoli Napoli, 10 luglio – “Per Bagnoli? Il Piano Urbanistico è pronto. Nel progetto abbiamo ampliato moltissimo gli spazi verdi e previsto una serie di attività orientate a scienza, innovazione ed economia del mare, dalla pesca al turismo, ad attività avanzatissime sul piano tecnologico come il monitoraggio e la tutela dei nostri mari. Un piano d'avanguardia, come riconosce il Comune stesso, che ha chiesto tre aggiustamenti, ormai concordati. Manca