Napoli Est, Tecnosistem vince la gara per i progetti di riqualificazione

Interventi finanziati per 40 milioni di euro con risorse del Fondo Sviluppo e Coesione del Patto per Napoli Napoli, 18 marzo – Si è concluso il concorso internazionale di progettazione indetto per individuare i progettisti dell'intervento di infrastrutturazione e riqualificazione di Napoli Est. Il Comune di Napoli ha reso noto che il concorso è stato assegnato al costituendo raggruppamento temporaneo di progettisti Tecnosistem S.p.A (mandataria), Servizi per Ingegneria e Ambiente S.r.l Prof. Arch. Pasquale Miano (mandanti). “Si tratta di un importante intervento – ha affermato l’assessora al patrimonio, ai lavori pubblici e ai giovani Alessandra Clemente – per dotare delle infrastrutture di trasporto Napoli Est, elemento essenziale per consentire la prossima trasformazione e riqualificazione urbanistica dell’area industriale di Napoli. L’opera, considerata strategica

Scampia, inizia la demolizione della vela Verde. De Magistris: “Scampia batte Gomorra 3-0”

A sorpresa su Twitter le congratulazioni della sindaca di Roma Virginia Raggi: “Napoli non è Gomorra. Roma è al vostro fianco. Le istituzioni unite vincono sempre, contro la criminalità a testa alta” “Scampia batte Gomorra tre a zero”. Così il sindaco di Napoli Luigi de Magistris commenta l'inizio dei lavori di demolizione della vela Verde a Scampia, nell'ambito di un'opera di riqualificazione del territorio attesa da anni. “Per anni questa zona è stata equiparata a Gomorra e invece non è così – ha aggiunto il sindaco –, c'è stata lotta e dignità dei cittadini di Scampia e questa è una bella pagina di collaborazione tra Governo e Amministrazione comunale”. “Quello di oggi non è un traguardo, c'è ancora da lottare insieme

A Bagnoli per la bonifica arrivano le ruspe, de Magistris: “Queste sono quelle che ci piacciono”

Il sindaco: “In questi anni fatto un grande lavoro istituzionale”. E il ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano, citando il titolo di un famoso film di Troisi afferma: “Scusate il ritardo” La bonifica dell'ex area Italsider nel quartiere Bagnoli dovrebbe finalmente avvenire, dopo 30 anni di sprechi e promesse, nel 2024. Durerà infatti 4 anni, secondo quanto dichiarato dall'ad di Invitalia Domenico Arcuri, la bonifica inaugurata con l'evento #RilancioBagnoli. Evento che ieri ha visto la partecipazione oltre che dello stesso Ad di Invitalia anche del ministro per il Sud Giuseppe Provenzano, del vicepresidente della Regione Campania Fulvio Bonavitacola, del sindaco di Napoli Luigi de Magistris, del commissario di governo Francesco Floro Flores e del presidente della X Municipalità Diego Civitillo. “Dopo 25

Bagnoli, a giorni la partenza della bonifica dell’area Eternit

Cabina di regia a Napoli alla presenza del ministro per il Sud Provenzano, del commissario di Governo Floro Flores e dei rappresentanti delle Istituzioni locali Napoli, 19 novembre – A giorni partiranno le bonifiche dell'area Eternit e dei cumuli della ex area Morgan nel quartiere Bagnoli. È quanto emerso dalla Cabina di regia che si è tenuta oggi alla presenza del ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano, del commissario di Governo Francesco Floro Flores, del vicepresidente della Regione Fulvio Bonavitacola, dei rappresentanti della X Municipalità, di Invitalia e degli assessori comunali Carmine Piscopo (Urbanistica) e Raffaele Del Giudice (Ambiente). Nel corso della riunione è stato esaminato lo stato di attuazione del Piano di risanamento ambientale e rigenerazione urbana (Praru) e si è

Riqualificazioni di Bagnoli e Scampia, incontro tra il ministro per il Sud Lezzi e il sindaco de Magistris

Dopo l'abbattimento delle Vele previsti 50 milioni per la riqualificazione di Scampia. Passi avanti anche per Bagnoli “Ieri a Roma ho incontrato il sindaco Luigi de Magistris per approfondire alcuni dossier su Napoli e, in particolare, quello relativo a Scampia: un progetto di riqualificazione al quale entrambi teniamo molto. In particolare, ho confermato al sindaco la piena disponibilità a finanziare, dopo l’abbattimento delle Vele, la rigenerazione di quell’area prevedendo lo stanziamento a settembre di 50 milioni di euro attraverso il Fondo sviluppo e coesione, di cui presiedo la cabina di regia. Il passaggio successivo prevedrà il via libera da parte del Cipe, dopo di che tale finanziamento diventerà effettivo. Anche in occasione dell’incontro di ieri ho registrato la piena disponibilità alla

Bagnoli, allarme Invitalia sulle bonifiche

Le proposte per Bagnoli al Sabato delle Idee con il monito di Invitalia per sbloccare i sequestri giudiziari che impediscono il 60% delle bonifiche “La bonifica di Bagnoli non è un problema di soldi ma di tempi. Sul 60% del terreno interessato si rischia di restare fermi ancora per anni in attesa dei tempi della giustizia per il dissequestro delle aree”. Chiaro e lapidario il messaggio dell’amministratore delegato di Invitalia, Domenico Arcuri, nel corso dell’incontro del Sabato delle Idee dedicato al futuro di Bagnoli. Un processo per la mancata bonifica (che si è concluso in primo grado con sei condanne in particolare per gli ex vertici di Bagnolifutura) che blocca la futura bonifica. Si scontra soprattutto con questo paradosso il futuro della rinascita di Bagnoli di cui si è

Bonifica di Bagnoli, il ministro Lezzi incontrerà i comitati venerdì 26 ottobre

Il ministro ha accettato l'invito dei comitati per Bagnoli a un incontro pubblico sul futuro delle aree da riqualificare “Il ministro per il Sud Barbara Lezzi sarà a Napoli, nel quartiere di Bagnoli, il prossimo 26 ottobre per un incontro pubblico nella sede della decima Municipalità alle 15.30”. Ad annunciarlo su Facebook gli attivisti del comitato Bagnoli Libera, che erano stati ricevuti da Lezzi nella sede del ministero a Roma. Il ministro, come scrivono gli stessi attivisti sui social, ha accettato l'invito “di un incontro pubblico sul territorio per ascoltare chi in questi anni si è battuto e mobilitato contro il disastro che conosciamo”. Gli attivisti criticano le prime decisioni del ministro sull'area chiedendo “un cambio di passo” e sottolineano “la necessità

Bonifica di Bagnoli, il ministro Lezzi: “Restituiremo ai napoletani una spiaggia libera e pulita”

Visita a Bagnoli del ministro per il Sud Barbara Lezzi, contestata al suo arrivo dagli attivisti del comitato Bagnoli Libera Napoli, 26 luglio – “Restituiremo ai napoletani una spiaggia libera e pulita”. A dirlo il ministro per il Sud, Barbara Lezzi, durante una conferenza stampa tenuta presso il palazzo della Prefettura di Napoli. Lezzi, che oggi ha visitato l'area ex Italsider di Bagnoli, al suo arrivo è stata contestata dagli attivisti del comitato Bagnoli Libera. “Noi siamo quelli che in questi anni hanno combattuto il governo del centrodestra e quelli che si sono alternati su Bagnoli – ha spiegato Edoardo Sorge, esponente del comitati civico Bagnoli Libera –. Questo nuovo governo che dovrebbe essere a guida cinquestelle in un collegio che

Napoli, così cambia l’area di Capodichino: gruppo di architetti partenopei vince concorso Eco-Luoghi

Iniziativa rivolta ad architetti ed ingegneri promossa dall’associazione Mecenate 90, dal Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare e da Unioncamere Napoli - Riqualificare gli spazi pubblici dei quartieri limitrofi l’Aeroporto Internazionale di Napoli attraverso proposte sostenibili e portando avanti una sfida ambiziosa ed avvincente: innovare il concetto stesso di spazio pubblico verde. E’ questo l’obiettivo che In-Nova Studio, in associazione con l'architetto Marilena Prisco e l'architetto Gaetano Gentile, gruppo di lavoro tutto napoletano e composto da giovanissimi professionisti, ha voluto centrare con “Move on up”, proposta progettuale risultata vincitrice del concorso "Eco-Luoghi 2017/2018”, nella sezione Progetti di Rigenerazione Urbana. “Eco-Luoghi” è un’iniziativa rivolta ad architetti ed ingegneri promossa dall’Associazione Mecenate 90, dal Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare e da Unioncamere, in collaborazione con

Scampia: pubblicata la gara per l’abbattimento della Vela A

Pubblicata la gara per l'abbattimento dell’edificio denominato Vela A e la sistemazione degli spazi aperti che si formeranno dopo le demolizioni Napoli, 9 marzo - L'aggiudicazione della gara avverrà con il criterio del minor prezzo, in quanto i lavori sono di importo inferiore a 2mln di euro e l’affidamento dei lavori avviene con procedure ordinarie, sulla base del progetto esecutivo. Le imprese che intendono partecipare avranno tempo fino al 4 aprile per presentare la propria offerta. Potranno partecipare le imprese appartenenti alla categoria OS 23 specializzate nella demolizione degli edifici. La vela "A", anche detta "Vela Verde", è la prima delle Vele che si procede ad abbattere ed è la struttura con estensione in pianta più piccola delle quattro presenti nel lotto. È

Comitato di cittadini: soddisfazione e perplessità per l’inizio dei lavori per il tratto da piazza Mazzini a piazzetta Cariati

Pubblichiamo di seguito il comunicato stampa del Comitato Cittadino “Uniti X Corso Vittorio Emanuele”  “E’ da tempo che chiediamo al Comune di Napoli, un intervento risolutivo di rifacimento stradale e restyling - afferma il Presidente Ettore Ranieri - poiché troppi sono stati gli incidenti stradali ed è davvero inconcepibile il degrado ambientale a cui si è giunti lungo l’antica tangenziale di Napoli”. "C’è piazza Mercadante dimenticata, piazza Mazzini da riprogettare e la stessa piazza Cariati da risistemare, parcheggi da realizzare, etc.  (non si può pensare di migliorare la viabilità senza considerare gli incroci). "Già durante la conferenza, tenuta lo scorso aprile al Grand Hotel Parker’s, si è sottolineata l’importanza dell’arredo urbano, di un’illuminazione più efficiente, di aree a verde e di sosta delle autovetture

Far rivivere Scampia: entro marzo parte l’abbattimento delle Vele, l’impegno dell’assessore Piscopo al Sabato delle Idee

Cinema, teatro e locali per far vivere Scampia anche di sera: il coro unanime degli studenti come antidoto alla criminalità Napoli, 2 dicembre - “Entro marzo 2018 partiranno i lavori per l’abbattimento delle tre vele di Scampia. Entro il 31 dicembre 2017 ci sarà il bando del Comune di Napoli per la riqualificazione e la nuova destinazione d’uso pubblico e sociale della quarta vela”. Si chiude con un cronoprogramma preciso dettato dall’assessore comunale all’Urbanistica, Carmine Piscopo, “Il Sabato delle Idee” dedicato ai “Progetti di sviluppo e riqualificazione per il ‘dopo vele’ a Scampia ospitato stamane dall’auditorium “Giuseppe Esposito” dell’Istituto Tecnico Industriale Galileo Ferraris, una grande eccellenza del sistema scolastico campano, proprio nel cuore delle vele di Scampia, con quasi duemila studenti provenienti da diversi comuni del napoletano e una pluralità di indirizzi votati al futuro

Riqualificazione Lungomare di Napoli, la Giunta comunale approva la delibera

L'intervento di riqualificazione riguarda il tratto che va da piazza Vittoria al Molosiglio Napoli, 30 novembre – La Giunta comunale di Napoli ha approvato la delibera con la quale sono iscritte al Bilancio le risorse per riqualificare il lungomare nel tratto che va da piazza Vittoria al Molosiglio. Le risorse sono quelle del Piano Operativo POC Metro della Città di Napoli. “È un decisivo passo avanti nell'iter per la realizzazione dell'intervento di riqualificazione, ulteriore elemento qualificante del progetto di trasformazione della città”, ha spiegato l'assessore all'urbanistica Carmine Piscopo.

Scampia, le vele verranno abbattute. La giunta approva il progetto esecutivo

Sarà predisposto bando di concorso internazionale di progettazione per la riqualificazione urbana, progetto dal costo complessivo di circa 27 milioni di euro Napoli - La Giunta Municipale ha approvato, a firma dell’assessore all’Urbanistica Carmine Piscopo, il progetto esecutivo dell’abbattimento delle tre Vele di Scampia (denominate Vela Verde, Vela Gialla e Vela Rossa) e il progetto di riqualificazione della Vela Celeste, nel rispetto dei tempi previsti dal cronoprogramma concordato con il Governo, e lo invia al Gruppo di Monitoraggio istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Ad annunciarlo è l'Assessore all'Urbanistica Carmine Piscopo. Il progetto, assegnato a seguito di gara pubblica, è stato redatto da un raggruppamento di professionisti costituito dalla Servizi Integrati e dalla 3TI Progetti Italia, responsabile di progetto l’ingegner Nicola