Contest Cosplay Horror per la prima edizione di Napoli Horror Festival

Primo premio un viaggio in Transilvania. Appuntamento dal 13 al 15 settembre all’Ex Base Nato di Bagnoli Continuano le novità per la prima edizione del Napoli Horror Festival, che avrà luogo dal 13 al 15 settembre all’Ex Base Nato di Bagnoli, organizzato da Cooperativa Mestieri del Palco in collaborazione con la Compagnia CRASC. Dopo la Parata Zombie a via Toledo con circa 200 partecipanti, l’organizzazione della manifestazione ha promosso una serie di iniziative per coinvolgere direttamente gli appassionati del genere e premiarli attraverso il concorso letterario e di corti cinematografici. Per il Concorso dedicato ai corti sono arrivate 855 proposte artistiche provenienti da tutto il mondo, tra cui Iran, Giappone, Canada, Turchia, Argentina e Polonia. Le sorprese non finisco qui ed è possibile iscriversi

Lo scrittore Ken Follett in chiave blues ospite a Positano

Domenica 30 giugno si aprirà la XXI edizione della rassegna letteraria “Positano, mare, sole e cultura”, ospite d’onore lo scrittore Ken Follett nelle vesti di bassista con la sua band rock-blues Damn Right I Got Blues. Follet, di origini gallesi, laureato in filosofia all’University College di Londra, prima di essere scrittore di successo mondiale è stato giornalista, prima al South Wales Echo poi all’Evening News e anche attivista laburista, di recente al seguito di Gordon Brown. Ha iniziato a scrivere romanzi come hobby fino alla pubblicazione de La cruna dell’ago (1978), primo best-seller che insieme ai seguenti Triplo (1979), L’uomo di Pietroburgo (1980), Il codice Rebecca (1982), Sulle ali delle aquile (1983), Un letto di leoni (1986)fa parte del genere thriller-spionaggio. Ma raggiunge

A un passo da te – Sincronizza il battito! Quando la creatività nasce sul Web

"A un passo da te - Sincronizza il battito!" è il titolo di un romanzo scritto a distanza da due persone che per tre anni si rincorrono senza riuscire ad incontrarsi. Il quotidiano di ognuno, gli studi, gli impegni di lavoro, e così per più di mille giorni Marcello e Jessica continuano ad incontrarsi in chat, in un angolo di mondo virtuale che, giorno dopo giorno, strutturano di realtà, le loro differenti realtà. Si incontrano e si scambiano "pezzi di vita", confidenze e battute, finché una sera, per scherzo, si lanciano l'idea di scrivere un romanzo insieme. Non entreremo nel merito della critica all'opera, giacché non è sul suo valore che qui si vuol porre l'accento. Piuttosto la nostra riflessione parte da una frase di