Miracolo di San Gennaro in diretta facebook

Sepe, segno di benevolenza per la Campania e per l'Italia Napoli, 2 aprile - In un Duomo semideserto per l'emergenza sanitaria Covid-19, questa sera si è ripetuto il prodigio della liquefazione del sange di San Gennaro, rigorosamente trasmesso però sui social in diretta facebook. Il miracolo di San Gennaro si è ripetuto ed è stato annunciato alle 19:04 dall'arcivescovo di Napoli, cardinale Crescenzio Sepe. "Un segno di predilezione e benevolenza nel tempo del coronavirus per la nostra Campania e per l'Italia intera" ha detto Sepe in un Duomo insolitamente deserto a causa del rischio contagio che ha imposto lo svolgimento del rito a porte chiuse, spiegando che al momento dell'apertura della cassaforte il sangue del patrono di Napoli era già sciolto. Alla

San Gennaro: si ripete il prodigio della liquefazione del sangue

Annuncio del cardinale Sepe alle 10.04. Considerato di buon auspicio per città Napoli, 19 settembre - Si è ripetuto, a Napoli il prodigio del miracolo di San Gennaro. L'annuncio della liquefazione del sangue è stato accolto alle 10.04, nel Duomo affollato, da un lungo applauso dei fedeli e da grida di giubilo. Il ripetersi del miracolo è letto come un buon auspicio per Napoli e la Campania. Il miracolo avviene tre volte l'anno: a settembre, nel giorno di S.Gennaro, nel sabato che precede la prima domenica di maggio,a dicembre. "Vi do la bella notizia - ha detto il cardinale Crescenzio Sepe - il sangue è sciolto". "È segno della bontà, benevolenza, misericordia e amore per noi, per Napoli, per la Campania, per

A Napoli si ripete il prodigio di San Gennaro

Alle 10,13 il terzo prodigio nell'anno della liquefazione del sangue Napoli, 16 dicembre - Si è ripetuto a Napoli il prodigio del miracolo di San Gennaro. L'annuncio della liquefazione del sangue è stato accolto alle 10.13, nella cappella del Tesoro di San Gennaro, da un lungo applauso dei fedeli presenti. Il ripetersi del miracolo è letto come un buon auspicio per la città di Napoli e per la Campania. Quella di oggi è la terza ricorrenze dell'anno in cui si ripete il prodigio. Le altre due sono il 19 settembre, giorno di San Gennaro, patrono di Napoli, e il sabato che precede la prima domenica di maggio.

Januaria, una notte al Museo del Tesoro di San Gennaro

In occasione delle celebrazioni per il terzo prodigio del santo patrono di Napoli Sabato 15 dicembre (ore 19), in occasione delle celebrazioni per la terza liquefazione del sangue di San Gennaro, in memoria della disastrosa eruzione del Vesuvio nel 1631, bloccata dopo le invocazioni al santo, il Museo del Tesoro di San Gennaro - in apertura straordinaria - ospita la visita teatralizzata di NarteA "Januaria – Una notte al museo di San Gennaro". Il pubblico sarà condotto alla scoperta dell'immenso tesoro del santo patrono di Napoli, unico al mondo in grado di competere con quello della corona inglese. Ad accompagnare gli ospiti, oltre alla guida Matteo Borriello, saranno gli attori Antimo Casertano e Chiara Mazza, interpreti di aneddoti e misteri connessi

E’ la Festa di San Gennaro, ecco il programma delle celebrazioni in Cattedrale

La celebrazione più amata da napoletani e turisti, la Festa del Santo Patrono della città di Napoli, nell'attesa del miracolo della liquefazione del sangue Napoli - Sono iniziate oggi martedì 18 settembre i Riti Solenni per la festività di San Gennaro, Patrono di Napoli e della Campania. Alle ore 16.30, nei pressi della Chiesa delle Sacramentine in Via Duomo, dove ha sede il Comitato diocesano San Gennaro, presieduto dal dottor Carminantonio Esposito, l’Assistente Spirituale del Comitato, mons. Antonio Tredicini, Canonico della Cattedrale, accoglierà S.E. Mons. Francesco Marino, Vescovo di Nola, Diocesi che quest’anno offre l’olio per la lampada votiva, nonché i Sindaci e i fedeli di quel territorio. Tutti si porteranno in Piazza Filangieri per il tradizionale omaggio ai Caduti e successivamente nella Chiesa di San

San Gennaro celebrato dall’artista Andrea Chisesi al Castel dell’Ovo di Napoli

“Street Home”, la mostra dedicata alle origini e storia della città con radici ben salde tra mito e realtà Napoli, 18 settembre – La mostra Street Home dell’artista Andrea Chisesi, in esposizione al Castel  dell’Ovo, celebra la cultura contemporanea napoletana e, nella giornata commemorativa del santo protettore di Napoli, presenta un’opera dedicata a San Gennaro. L’esposizione - realizzata con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune - resterà aperta gratuitamente al pubblico sino al 15 ottobre. Le centotrentacinque opere, disposte sui due livelli del Castello che si affaccia sul mare partenopeo, scandiscono un percorso attraverso il tempo diviso in due fazioni, suddivise per concetti ed emozioni. Tutte le opere, eseguite attraverso le sue “fusioni”, realizzate con pitture, fotografie e inserti cartacei di manifesti raccolti in strada, testimoniano la vita

Januaria, una notte al Museo del Tesoro di San Gennaro

A pochi giorni dal miracolo del santo patrono di Napoli Sabato 15 settembre, a pochi giorni dalla data dell'atteso miracolo del santo patrono di Napoli, il Museo del Tesoro di San Gennaro (in apertura straordinaria) ospita la visita teatralizzata di NarteA "Januaria – Una notte al museo di San Gennaro", che conduce il pubblico alla scoperta dell'immenso tesoro del santo, l'unico al mondo in grado di competere con quello della corona inglese. Ad accompagnare gli ospiti, oltre alla guida Matteo Borriello, ci saranno gli attori Elisabetta Bevilacqua e Peppe Romano, interpreti di aneddoti e misteri connessi al culto del santo più venerato al mondo; testi e regia sono di Febo Quercia. Il primo turno partirà alle ore 19.00. Al termine dell'evento è

Si è ripetuto il prodigio di San Gennaro

Si ricorda oggi l'eruzione del Vesuvio del 1631, Napoli fu risparmiata dal disastro incombente sulla città dopo ore di preghiere dei fedeli Napoli, 16 dicembre - Si è ripetuto alle 12.07, nella cappella del Tesoro di San Gennaro, il miracolo della liquefazione del sangue del patrono di Napoli e della Campania. Il 16 dicembre è la terza data dell'anno - dopo il sabato precedente la prima domenica di maggio e il 19 settembre - in cui le ampolle vengono esposte; nella festività odierna si ricorda l'eruzione del Vesuvio del 1631, che il 16 dicembre risparmiò Napoli dopo ore di preghiere dei fedeli. E' stato l'abate della cappella, monsignor Vincenzo De Gregorio, a celebrare la messa. L'evento, annunciato dal tradizionale sventolio di un fazzoletto

Si è compiuto il prodigio di San Gennaro

L'annuncio della liquefazione del sangue è stato accolto alle 10.05 in una cattedrale affollata, da un lungo applauso dei fedeli presenti Napoli, 19 settembre - In un Duomo gremito di fedeli, alle 10,05 si è ripetuto il tanto atteso miracolo di San Gennaro. Il prodigio è da sempre letto come di buon auspicio per la città e per i fedeli. Ricordiamo che l'evento si ripete tre volte l'anno: a settembre, nel giorno appunto di San Gennaro, nel sabato che precede la prima domenica di maggio e a dicembre. Il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo metropolita di Napoli, ha precisato che il sangue era già sciolto quando ha aperto la cassaforte dove sono custodite le ampolle col sangue. Il sangue era già sciolto quando il cardinale

Il miracolo di San Gennaro, gli eventi in programma a Napoli per festeggiare il Santo Patrono

Ricco come ogni anno il programma di eventi in occasione della Festa del Santo Patrono di Napoli. Domani 19 settembre si festeggia San Gennaro con diversi gli appuntamenti partiti già domenica 17 e che termineranno il 25 settembre prossimo Napoli, 18 settembre - La festa è legata alla liquefazione del sangue del Santo, evento sempre molto partecipato dai tanti fedeli, turisti e napoletani, nel Duomo di Napoli, dove sono custodite le due ampolle contenenti la sostanza allo stato solido, che la tradizione afferma essere sangue del Santo, che fonde tre volte l’anno. Come riportato nelle pagine del “Chronicon Siculum” il miracolo sarebbe avvenuto per la prima volta il 17 agosto 1389, ma dal testo si può dedurre che il prodigio sarebbe

Januaria, una notte al Museo del Tesoro di San Gennaro con visita teatralizzata

Sabato 11 febbraio, il Museo del Tesoro di San Gennaro apre le sue porte a NarteA, che presenta la visita teatralizzata Januaria – Una notte al museo di San Gennaro, per condurre il pubblico alla scoperta dell'immenso tesoro del Santo patrono di Napoli, unico al mondo in grado di competere con quello della corona inglese Napoli, 8 febbraio - Ad accompagnare gli ospiti, oltre alla guida, ci saranno gli attori Valeria Frallicciardi e Andrea Fiorillo, che si faranno interpreti di aneddoti e misteri connessi al culto del santo più venerato al mondo; testi e regia di Febo Quercia. Il primo turno partirà alle ore 18.30. Al termine dell'evento è prevista una degustazione di vino campano. Januaria è nome che evoca per assonanza

Niente “Miracolo laico”, il sangue di San Gennaro non si liquefa

Nel terzo giorno dell'anno nel quale si attende il prodigio Napoli, 16 dicembre - Non si è sciolto il sangue di San Gennaro nel giorno (il terzo dell'anno nel quale avviene il prodigio) in cui si celebra il così detto 'miracolo laico'. Stamattina la Cappella del Tesoro in cui sono custodite le reliquie del Santo Patrono di Napoli è stata aperta ed hanno avuto inizio le preghiere. Ma, per ora, il sangue resta addensato. A controllare lo stato del sangue custodito nell'ampolla è stato monsignor Vincenzo De Gregorio, abate della Cappella del Tesoro. La cappella da poco è stata chiusa e sarà riaperta alle 16.30, orario in cui si verificherà se abbia avuto luogo il prodigio dello scioglimento del sangue. Il sangue

“Borboni si nasce”: rievocazione storica del terzo miracolo di San Gennaro

Sfilata in costume in occasione della ricorrenza del terzo miracolo di san Gennaro. Venerdì 16 dicembre ore 17 al Sagrato del Duomo di Napoli Napoli, 14 dicembre - In occasione della terza data della liquefazione del  sangue del Martire Gennaro, il 16 dicembre, alle ore 17  sul Sagrato del Duomo si terrà la rievocazione storica  del terzo miracolo del Patrono della città di Napoli. La rievocazione a cura dell’associazione “Borboni si nasce” sarà un momento di aggregazione e di divulgazione culturale di uno dei  momenti più spettacolari del culto partenopeo legato al santo patrono. Di tutti i miracoli di San Gennaro, questo è forse il meno conosciuto.  L’origine di questo “terzo miracolo” risale al 16 dicembre 1631, quando un’eruzione del Vesuvio minacciava

Furto al Duomo di Napoli: Operazione San Gennaro per modesti “ladri di polli”

Rubate le offerte dei fedeli elargite in occasione dei festeggiamenti del Santo Patrono della città Napoli, 27 settembre - Furto al Duomo di Napoli, uno sfregio a San Gennaro, Santo Patrono di Napoli. Un episodio narrato e immaginato solo dalla brillante fantasia cinematografica del regista Dino Risi nel celeberrimo film "Operazione San Gennaro" con grandi interpreti come Totò e Nino Manfredi. Solo che a cadere sotto le grinfie dei ladri non è stato il preziosissimo Tesoro di San Gennaro ma un più modesto bottino di 13mila euro raggranellati grazie alle offerte dei fedeli in occasione della festa del Santo, il 19 settembre scorso. La somma sarebbe dovuta servire per pagare spese e stipendi. A raccontare l'accaduto è il quotidiano La Repubblica che