Miracolo di San Gennaro in diretta facebook

Sepe, segno di benevolenza per la Campania e per l'Italia Napoli, 2 aprile - In un Duomo semideserto per l'emergenza sanitaria Covid-19, questa sera si è ripetuto il prodigio della liquefazione del sange di San Gennaro, rigorosamente trasmesso però sui social in diretta facebook. Il miracolo di San Gennaro si è ripetuto ed è stato annunciato alle 19:04 dall'arcivescovo di Napoli, cardinale Crescenzio Sepe. "Un segno di predilezione e benevolenza nel tempo del coronavirus per la nostra Campania e per l'Italia intera" ha detto Sepe in un Duomo insolitamente deserto a causa del rischio contagio che ha imposto lo svolgimento del rito a porte chiuse, spiegando che al momento dell'apertura della cassaforte il sangue del patrono di Napoli era già sciolto. Alla

Coronavirus, passo in avanti: parte la ricerca ai ‘super’ anticorpi dei guariti per cure su misura

Dallo screening degli anticorpi presenti nel plasma di centinaia di pazienti guariti dall’infezione, sarà possibile selezionare, tra decine di migliaia, quelli ‘super’ potenti, capaci di rendere innocuo il virus. Saranno così messe a punto terapie mirate ed efficaci, da utilizzare nei pazienti contagiati, ma anche a scopo preventivo in tutti i soggetti ad alto rischio di infezione, come gli operatori sanitari Milano, 4 aprile – Pallottole intelligenti per attaccare in modo diretto e specifico il virus, grazie agli anticorpi prodotti contro SARS-CoV-2 dai pazienti guariti, che hanno nel loro plasma la “chiave” per sconfiggere il virus. Ma il plasma ne contiene una miscela infinita di tipi diversi e in gran quantità, non tutti in grado di inattivare l’infezione,  per questo la

San Gennaro: si ripete il prodigio della liquefazione del sangue

Annuncio del cardinale Sepe alle 10.04. Considerato di buon auspicio per città Napoli, 19 settembre - Si è ripetuto, a Napoli il prodigio del miracolo di San Gennaro. L'annuncio della liquefazione del sangue è stato accolto alle 10.04, nel Duomo affollato, da un lungo applauso dei fedeli e da grida di giubilo. Il ripetersi del miracolo è letto come un buon auspicio per Napoli e la Campania. Il miracolo avviene tre volte l'anno: a settembre, nel giorno di S.Gennaro, nel sabato che precede la prima domenica di maggio,a dicembre. "Vi do la bella notizia - ha detto il cardinale Crescenzio Sepe - il sangue è sciolto". "È segno della bontà, benevolenza, misericordia e amore per noi, per Napoli, per la Campania, per

E’ la Festa di San Gennaro, ecco il programma delle celebrazioni in Cattedrale

La celebrazione più amata da napoletani e turisti, la Festa del Santo Patrono della città di Napoli, nell'attesa del miracolo della liquefazione del sangue Napoli - Sono iniziate oggi martedì 18 settembre i Riti Solenni per la festività di San Gennaro, Patrono di Napoli e della Campania. Alle ore 16.30, nei pressi della Chiesa delle Sacramentine in Via Duomo, dove ha sede il Comitato diocesano San Gennaro, presieduto dal dottor Carminantonio Esposito, l’Assistente Spirituale del Comitato, mons. Antonio Tredicini, Canonico della Cattedrale, accoglierà S.E. Mons. Francesco Marino, Vescovo di Nola, Diocesi che quest’anno offre l’olio per la lampada votiva, nonché i Sindaci e i fedeli di quel territorio. Tutti si porteranno in Piazza Filangieri per il tradizionale omaggio ai Caduti e successivamente nella Chiesa di San

Il miracolo di San Gennaro, gli eventi in programma a Napoli per festeggiare il Santo Patrono

Ricco come ogni anno il programma di eventi in occasione della Festa del Santo Patrono di Napoli. Domani 19 settembre si festeggia San Gennaro con diversi gli appuntamenti partiti già domenica 17 e che termineranno il 25 settembre prossimo Napoli, 18 settembre - La festa è legata alla liquefazione del sangue del Santo, evento sempre molto partecipato dai tanti fedeli, turisti e napoletani, nel Duomo di Napoli, dove sono custodite le due ampolle contenenti la sostanza allo stato solido, che la tradizione afferma essere sangue del Santo, che fonde tre volte l’anno. Come riportato nelle pagine del “Chronicon Siculum” il miracolo sarebbe avvenuto per la prima volta il 17 agosto 1389, ma dal testo si può dedurre che il prodigio sarebbe

Niente “Miracolo laico”, il sangue di San Gennaro non si liquefa

Nel terzo giorno dell'anno nel quale si attende il prodigio Napoli, 16 dicembre - Non si è sciolto il sangue di San Gennaro nel giorno (il terzo dell'anno nel quale avviene il prodigio) in cui si celebra il così detto 'miracolo laico'. Stamattina la Cappella del Tesoro in cui sono custodite le reliquie del Santo Patrono di Napoli è stata aperta ed hanno avuto inizio le preghiere. Ma, per ora, il sangue resta addensato. A controllare lo stato del sangue custodito nell'ampolla è stato monsignor Vincenzo De Gregorio, abate della Cappella del Tesoro. La cappella da poco è stata chiusa e sarà riaperta alle 16.30, orario in cui si verificherà se abbia avuto luogo il prodigio dello scioglimento del sangue. Il sangue

La terra trema e devasta il Centro Italia, “Amatrice non c’è più”. L’Avis: “serve urgentemente sangue”

Attivi i numeri verdi per l'emergenza sisma: 800840840 è il numero del contact center della Protezione civile nazionale; 803555 della sala operativa della protezione civile Lazio Rieti, 24 agosto - La terra trema e devasta il Centro Italia. La scossa più forte, di magnitudo 6.0, si è verificata alle 3.36 nella provincia di Rieti. Circa un'ora dopo, alle 4.32 e alle 4.33, altre 2 scosse di magnitudo 5.1 e 5.4 si sono verificate a 5 km da Norcia (Perugia). Nel complesso, nell'arco di 3 ore, le scosse sono state in tutto 39. Il sisma è stato avvertito con forza anche a Roma e a Napoli. Il bilancio provvisori è di almeno 15 morti e un numero elevato di feriti. Amatrice in

Dalla barbabietola un’emoglobina vegetale, simile a quella umana

Un valido aiuto dalla natura in casi di carenza di sangue Un gruppo di ricercatori svedesi ha identificato una proteina presente nella barbabietola da zucchero che sarebbe molto simile all’emoglobina umana, fondamentale nel trasporto dell’ossigeno nel sangue. Nélida Leiva-Eriksson, primo autore dello studio, ha dichiarato infatti che questa scoperta aprirebbe nuove strade per lo sviluppo di molecole da utilizzare nelle trasfusioni: “Le nostre scoperte aprono nuove possibilità per la ricerca, per gli incroci e per l'ingegneria genetica, dato che le emoglobine potrebbero essere coinvolte nello sviluppo vegetale più di quanto si pensasse”. L’emoglobina della barbabietola si presenta infatti simile a quella umana per il 50-60%, al punto che nel genoma della pianta sono stati identificati ben 3 geni interi e un gene troncato. Il

Ascoltiamo il nostro corpo: il sangue sarà esaminato con gli ultrasuoni

Sono stati pubblicati sul Biophysical Journal i risultati della ricerca della Ryerson University di Toronto riguardo le onde sonore ad alta frequenza utilizzate per creare nuove immagini più dettagliate dei globuli rossi. In pratica il nuovo approccio fotoacustico permette di visionare i globuli rossi rilevandone lo stato di salute e di conseguenza quello de paziente, senza bucare la pelle. La forma dei globuli rossi sani è a disco biconcavo ma in presenza di malattie o danneggiamenti la loro forma cambia, come in presenza della malaria che gonfia i globuli rossi. Rilevare queste anomalie in tempi rapidi potrebbe permettere la diagnosi di malattie del sangue e di alcuni tipi di cancro recuperando tempo prezioso. Michael Kolios autore della ricerca, professore di fisica alla Ryerson e direttore di ricerca