A Sant’Anastasia l’undicesima edizione della “Sagra del Capretto”

Ritorna per l’undicesimo anno la “Sagra del capretto anastasiano” organizzata dalla Pro loco di Sant’Anastasia 27, 28, 29 novembre, in piazza Cattaneo. Gastronomia, arte, cultura, musica e spettacolo gli elementi fondamentali di questa edizione L’appuntamento più atteso dagli amanti della tradizione e degli antichi sapori è il 27, 28, 29 novembre, in piazza Cattaneo a Sant’Anastasia con l’undicesima edizione della “Sagra del capretto anastasiano”. Con il patrocinio del Comune, del Parco nazionale del Vesuvio e l’Unipli l’organizzazione è interamente della Pro loco di Sant’Anastasia, rappresentata dal presidente Enrico Cicirelli, che da più di dieci anni porta sul territorio una ventata di allegria con iniziative sempre atte a promuovere le risorse etnoantropologiche del territorio. Per l’edizione del 2015 oltre alla degustazione di prodotti

Spegniamo la luce e accendiamo i sensi: è un invito a cena, al buio

"Sotto gli occhi chiusi, quante elevatissime attività della mente! Il sogno inquieto che passa sotto la fronte ci trasporta in un mondo commovente e di riflessione". Odilon Redon CENA AL BUIO - Chiudiamo gli occhi. Esploriamo il buio. Accendiamo tutti i sensi. Il 14 novembre 2014 a Sant'Anastasia presso il Centro Liguori, in via San Giuseppe n. 12, l'U.I.C.I. (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) invita le rappresentanze politiche dell'Hinterland vesuviano a chiudere gli occhi per vivere un'esperienza magica al buio, in cui la solidarietà e la gastronomia si sposano in un connubio perfetto. La cena si svolgerà in una stanza completamente oscurata in cui gli ospiti verranno accompagnati e serviti rigorosamente da persone non vedenti. Il menù verrà scoperto attraverso