Comizio ad Afragola, Di Maio contro De Luca: “Mi quereli pure, sono assassini della nostra gente”

Il candidato premier del Movimento 5 Stelle durante un comizio ad Afragola: “Il 4 marzo diamo una bella lezione a questa gente” Napoli, 25 febbraio – “Vincenzo De Luca mi quereli pure, io non smentisco che sono assassini della nostra gente. Grazie a Fanpage abbiamo visto che la camorra non esiste senza politici corrotti e se le nostre terre sono piene di rifiuti tossici interrati è perché un politico dà degli appalti prendendosi il 15% e non interessandosi di dove si va a smaltire. Il 4 marzo diamo una bella lezione a questa gente”. Lo ha affermato Luigi Di Maio, candidato premier del Movimento 5 Stelle, durante un comizio ad Afragola. “Questi signori – ha aggiunto Di Maio – ricevono i camorristi

Elezioni politiche 2018, Vittorio Sgarbi candidato per Forza Italia contro Luigi Di Maio (M5s)

Vittorio Sgarbi, critico d'arte, è stato scelto da Berlusconi per sfidare il candidato premier dei Cinque Stelle nel collegio di Pomigliano d'Arco. Renzi alla ricerca di un nome di alto profilo per il Pd. Probabile sia la ricercatrice Annalisa Allocca Napoli, 23 gennaio – Vittorio Sgarbi sarà candidato per il centrodestra a Pomigliano d'Arco alle Elezioni politiche 2018: è lui il nome scelto da Silvio Berlusconi per la sfida a Luigi Di Maio, candidato premier dei Cinque Stelle. “Sì, mi candido contro Di Maio. Sarà uno scontro frontale e ne vedremo delle belle”, ha detto Sgarbi confermando la candidatura. Domenica la firma ufficiale del patto tra Forza Italia e Sgarbi, che ha rinunciato a presentare alle politiche del 4 marzo il movimento

Ischia, terremotati rivolgono appello a Berlusconi: “Ricostruzione subito”

Berlusconi: ricostruzioni entro primavera, semplificazione degli appalti  Casamicciola, 14 ottobre - Un appello al "presidente Berlusconi" affinché si realizzi "la ricostruzione subito come a L'Aquila". E' così che i cittadini di Casamicciola, comune dell'isola di Ischia fortemente colpito dal sisma di agosto, hanno deciso di accogliere il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, atteso nelle zone terremotate per un sopralluogo. La richiesta di aiuto è contenuta in un cartello esposto proprio all'inizio della zona rossa. Il Cavaliere nel pomeriggio interverrà ad una convention di Forza Italia a Lacco Ameno. "Bisogna ricostruire le case che sono state distrutte dal terremoto e renderle pronte per la primavera". Così Silvio Berlusconi al suo arrivo alla zona rossa a Casamicciola. "Io all'Aquila ne ricostruìi 5639 in 120 giorni, qui

Renzi presenta il suo nuovo libro ad Agerola, scontro con Davide Casaleggio

Il segretario del Pd, Matteo Renzi, ha attaccato il M5s sulla gestione dell'Atac di Roma: “Dovevano fare la rivoluzione, invece fanno come gli altri, anzi peggio, raccomandano gli amici degli amici”. Renzi è entrato anche in polemica a distanza con Casaleggio Junior, per alcune affermazioni attribuite al padre di quest'ultimo Napoli, 29 luglio – “Non bisogna avere paura della scienza, ci sono persone che vanno su Facebook e seminano il panico. Raccontano cose che spesso non sono vere, ma il circuito della condivisione provoca una diffusione virale. Casaleggio diceva che ciò che è virale diventa vero, ma non è così”. Lo ha affermato il segretario del Partito Democratico, Matteo Renzi, durante la presentazione del suo libro Avanti ad Agerola. “Questo meccanismo

#VentiRighe – Senza via d’uscita nel labirinto del politichese

Renzi e Berlusconi hanno firmato un patto elettorale di non belligeranza? La politica gioca a rimpiattino con la realtà e per nasconderla meglio la confina nell’angolo più remoto di un labirinto inestricabile. Per esempio: nel segreto di incontri clandestini in campo neutro, Renzi e Berlusconi hanno firmato un patto elettorale di non belligeranza, per antagonizzare la marcia su palazzo Chigi dei pentastellati? Così fosse, gli elogi periodici dell’ex cavaliere e di suoi alter ego al segretario Pd lo confermerebbero. Ha invece fondamento l’ultima esternazione dell’uomo di Arcore che definisce inquietante e improponibile un’alleanza con il Pd e si descrive in forma per scendere di nuovo in campo? Sarò padre nobile, aggiunge con disprezzo per l’umiltà “quando avrò l’età adeguata”. A novanta, cento

#VentiRighe – Debacle centrosinistra, “Missione compiuta, Renzi resuscita Berlusconi”

Tra le pervicaci ostilità a Renzi, si eleva per toni e sprezzanti insulti il direttore del Fatto Quotidiano Marco Travaglio deve aver eiaculato alle notizie dei ballottaggi conquistati con numeri schiaccianti dal centrodestra, al culmine del godimento ha tirato fuori dalla sua mente diabolicamente fertile il titolo di apertura del giornale in edicola. Eccolo: “Missione compiuta, Renzi resuscita Berlusconi”. Onestà di mediatore tra fatti e utenti della comunicazione avrebbe richiesto tutt’altro commento e per esempio “La contestazione dei dissidenti dem e di frammenti antagonisti della sinistra perfezionano la vendetta e boicottano Renzi”. Sottotitolo e sommario: “Conosceremo  l’ordine di scuderia impartito dal despota pentastellato ai suoi ‘cittadini’, specialmente per Genova, dove ha combinato il pasticcio della candidatura negata alla Cassimatis e

#VentiRighe – Finestra aperta sulla cronaca di un giorno qualunque

Il mondo non va, l’Italia nemmeno. Sfogliate una ad una le pagine di cronaca di un sol giorno, di oggi, imbarazza la difficoltà di scegliere quali notizie ospitare in una nota quotidiana e su quali glassare L’alternativa è sintetizzarle in poche, ma esaurienti righe. Per esempio: mentre il Paese della civiltà e della democrazia insorge e mobilita milioni di americani contro il tycoon, lui si dà un gran da fare per svellere dal tessuto sociale degli Stati Uniti il sistema del welfare  e non solo. Qualche scandalosa decisione: via libera gli oleodotti, cioè all’inquinamento, campagna contro i media, tagli delle risorse alle città che non obbediscono all’espulsione degli emigranti. Mister Trump, “in nome dei sentimenti cristiani dell’accoglienza”  dà il via alla

Backstage di antagonismi pre-elettorali

E’ interessante il retroscena che apre spazi di riflessione post referendum A sollecitarli è l’ambizione grillina di afferrare lo scettro del comando, una volta sottratto all’attuale maggioranza, e insediarsi a palazzo Chigi. Non fosse comica, desterebbe seria preoccupazione per il futuro dell’Italia l’intraprendenza autoreferenziale del giovane Di Maio, il rampante venuto dal nulla, indicato da se stesso e da suoi esegeti fuori di testa come futuro premier. L’ipotesi è messa in discussione anche da recenti esternazioni di Berlusconi, paziente irrequieto che non rispetta le raccomandazioni dei cardiologi di starsene tranquillo. Sua una sortita spiazzante. Si è guardato intorno, ovviamente non allo specchio, e ha scoperto che in giro non c’è uno stereotipo convincente di premier oltre l’attuale: tra le righe

Referendum, Forza Italia per il No alla riforma. Berlusconi: “Il referendum del 4 dicembre può cambiare la storia d’Italia, in peggio se vince il Sì”

Secondo Berlusconi la riforma è stata “costruita come un abito su misura da Renzi per sé e il suo Pd” Napoli, 27 novembre – “Il referendum del 4 dicembre può cambiare la storia d'Italia e, se venisse approvato, la cambierà nel male”. Lo ha detto Silvio Berlusconi intervenendo con un videomessaggio alla convention di Forza Italia a Napoli per il No al referendum costituzionale del 4 dicembre. “Questa riforma è assurda, inaccettabile e intollerabile”, ha aggiunto Berlusconi. “È stata costruita – ha proseguito – come un abito su misura da Renzi per sé e il suo Pd che, controllando 17 Regioni su 20, nominerà i suoi sindaci e consiglieri regionali, che avranno il 60% del Senato”. “La riforma, combinata con l'Italicum, potrà far

Berlusconi: “Sarò presto a Napoli per sostenere Lettieri che andrà di sicuro al ballottaggio o vincerà al primo turno”

Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, interviene al telefono durante il comizio della candidata al Consiglio municipale di Chiaia, Iris Savastano “Verrò presto a Napoli per sostenere Gianni Lettieri, che secondo i trend dei sondaggi andrà di sicuro al ballottaggio e forse può vincere anche al primo turno”. Lo annuncia il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, durante il suo intervento telefonico al comizio della candidata al Consiglio municipale di Chiaia, Iris Savastano. “Noi – aggiunge Berlusconi – per queste amministrative abbiamo scelto di contare su dei professionisti del fare, come Lettieri a Napoli, Parisi a Milano e Guido Bertolaso a Roma. Loro sono persone che hanno dato dimostrazione di grandi capacità nella loro vita professionale. Abbiamo visto – continua

Verso le Comunali 2016: manifestazione di Forza Italia a largo Sermoneta

Silvio Berlusconi in diretta telefonica per manifestazione di Forza Italia Quaesta mattina, sabato 2 aprile alle ore 11.00, Silvio Berlusconi, in diretta telefonica, inaugurerà la manifestazione di Forza Italia che si terrà in Largo Sermoneta 22 Mergellina. Interverranno: Iris Savastano, Gianni Lettieri, candidato sindaco, Fulvio Martusciello, europarlamentare Forza Italia e Domenico De Siano, coordinatore regionale Forza Italia.

Berlusconi e la compravendita dei senatori: depositate le motivazioni di condanna

Per i giudici la vicenda dimostra lo sprezzo con cui l'ex premier, ricchissimo, potè affrontare quei pagamenti corruttivi senza avvertirne minimamente il peso Napoli, 7 ottobre – Sono state depositate ieri in cancelleria le motivazioni della sentenza che lo scorso 8 luglio portò alla condanna per corruzione dell'ex premier Silvio Berlusconi e dell'ex direttore del quotidiano l'Avanti Valter Lavitola. Secondo i giudici il denaro erogato all'ex senatore dell'Italia Dei Valori Sergio De Gregorio per passare dalle file del centrosinistra a quelle del centrodestra durante il governo Prodi, proveniva da Berlusconi. Come si legge nelle motivazioni di condanna, la vicenda della compravendita dei senatori “dimostra lo sprezzo con cui il ricchissimo Berlusconi potè affrontare quei pagamenti corruttivi senza doverne avvertire minimamente il

Comunali a Napoli: Pd e Fi a caccia del candidato che sfiderà de Magistris

Il vicesegretario Guerini riunisce i segretari regionali d'Italia per fare un punto della situazione anche in vista delle elezioni comunali di maggio 2016. I democratici sono al lavoro per individuare il nome del candidato anti-de Magistris.  Non è da meno Fi, con Silvio Berlusconi stuzzicato dall'idea di far scendere in campo la Carfagna per la conquista del capoluogo campano Napoli, 31 agosto - Chi sfiderà il sindaco di strada Luigi de Magistris? Con settembre alle porte anche il sonnacchioso, quanto litigioso Partito Democratico partenopeo si deve attivare per trovare il proprio candidato a sindaco di Napoli. Anche Forza Italia è al lavoro per le elezioni comunali previste per il prossimo maggio. In particolare, oggi riaprono i battenti della segreteria romana del Pd: il vicesegretario

Inciuci di palazzo e scalata a Palazzo Chigi. Renzi: “Letta è un incapace, Berlusconi è con me”

La scalata al governo in una intercettazione tra Renzi e l'attuale numero due della Guardia di Finanza Michele Adinolfi. L'attuale premier, che a quei tempi era sindaco di Firenze, voleva mandare Letta jr al Quirinale e diceva: “Lì sarebbe perfetto". Aggiungeva: "È incapace. Bisogna governarlo da fuori" Se credevate che certi giochi di palazzo (e di potere) accadessero solo nella serie Tv House of Cards vi sbagliavate di grosso. La realtà è fatta di rottamatori e rottamati e capita anche che il rottamatore si dica tuo amico e ti tranquillizzi. “Enrico stai sereno”, così aveva detto Matteo Renzi all'amico ed ex premier Enrico Letta. Intanto tramava per prenderne il posto. La strategia per diventare premier e mandare via il governo Letta salta furori