Terra dei Fuochi, 1217 sversamenti illeciti

Ripuliti 208 siti. SMA Campania aumenta azione contrasto Sono 1217 gli sversamenti illeciti nel territorio della "Terra dei Fuochi" segnalati dal 1 gennaio 2019 ad oggi alla piattaforma i.TER, realizzata dalla Regione Campania per il monitoraggio dei progetti di infrastrutture. Dai controlli di SMA Campania, società in house della Regione, è emerso che in 260 siti su 2017, i depositi di rifiuti erano costituiti da materiale infiammabile e avrebbero potuto determinare altrettanti inneschi di roghi. I dati sono stati diffusi nel corso di un sopralluogo al Presidio operativo di Marcianise - uno dei quattro istituiti dalla Regione Campania - del sottosegretario all'Ambiente Salvatore Micillo, del coordinatore del "Piano d'azione per il contrasto dei roghi dei rifiuti", Fabrizio Curcio, del viceprefetto Gerlando Iorio, incaricato

Inchiesta sullo smaltimento rifiuti, i Cinque Stelle: “Far luce sulle procedure per gli appalti”

Il Movimento 5 Stelle chiede una seduta monotematica in Consiglio regionale della Campania “che consenta di far luce sullo stato delle procedure di affidamento degli appalti da parte della Regione in materia di trasporto e smaltimento dei rifiuti” Napoli, 13 marzo – “Nonostante le prime ingiustificate resistenze da parte di centrodestra e centrosinistra, siamo riusciti a impegnare il Consiglio regionale a calendarizzazione al più presto una seduta straordinaria monotematica avente ad oggetto la gestione del ciclo dei rifiuti in Campania. Una sessione che consenta di far luce sullo stato delle procedure di affidamento degli appalti da parte della Regione in materia di trasporto e smaltimento dei rifiuti e sull'efficacia delle azioni di monitoraggio, ma anche a comprendere quali provvedimenti si intendono

Inchiesta sullo smaltimento rifiuti, Rory Oliviero si sospende dalla carica di consigliere comunale di Ercolano

Oliviero è tra gli indagati dalla Procura di Napoli nell'inchiesta su presunte tangenti per gli appalti riguardanti lo smaltimento rifiuti Napoli, 2 marzo – Si è sospeso dalla sua carica Mario Rhemy Oliviero, consigliere comunale di Ercolano coinvolto nell'inchiesta della Procura di Napoli su presunte tangenti per gli appalti riguardanti lo smaltimento rifiuti (vai all'articolo). Oliviero ha inviato una lettera al presidente del Consiglio comunale di Ercolano, Luigi Simeone, spiegando che la sua decisione è stata presa “al fine di evitare qualsivoglia strumentalizzazione e in attesa che possa farsi piena luce” sulla sua posizione. Il consigliere comunale è venuto alla ribalta della cronaca in quanto protagonista di uno dei video dell'inchiesta Blood Money di Fanpage, nel quale tratta un affare con l'ex

Ischia: al via la IX edizione del Forum internazionale sull’economia dei rifiuti PolieCo

A venti anni dalla nascita del consorzio PolieCo, il Forum, quest’anno dal titolo “Disinquinare il mercato”, porrà l’attenzione sul mercato dei beni e prodotti riciclati, spaziando dalla gestione illecita dei rifiuti al contrasto degli ecoreati, dai disagi delle imprese alle pratiche di green e circular economy Ischia, 22 settembre - “Disinquinare il mercato” è il titolo del Forum promosso ad Ischia dal consorzio PolieCo. I lavori avranno inizio oggi alle 13.30, con l’introduzione del presidente del Polieco Enrico Bobbio e del direttore Claudia Salvestrini.  La prima sessione, moderata dal giornalista Alessandro Cecchi Paone, si aprirà con l’intervento del presidente del Comitato scientifico dell’osservatorio di Coldiretti sulla criminalità nell’agricoltura e sulle agromafie Giancarlo Caselli. Parlamentari italiani ed europei analizzeranno il tema del mercato

Scoperto smaltimento illecito di amianto

Operazione della polizia municipale a Chiaiano Napoli - La Polizia Municipale in via Arco di Polvica a Chiaiano ha bloccato lo smaltimento abusivo di tettoie di amianto. A seguito di una segnalazione, pervenuta alla Unità Operativa Tutela Ambientale, di un uomo che a mani nude e senza alcuna precauzione stava demolendo sul posto delle tettoie di amianto gli agenti sono immediatamente intervenuti e dopo una breve indagine hanno individuato un uomo di 60 anni responsabile dell’illecito smaltimento. L’uomo dovrà rispondere di gestione e smaltimento illecito di rifiuti pericolosi, violazione della normativa della salute e dei lavoratori e dovrà smaltire l’amianto secondo le procedure di Legge incaricando una ditta specializzata. I manufatti di amianto sono stati messi in sicurezza e sottoposti a

Rifiuti, De Luca: “No ad un nuovo inceneritore a Giugliano. Le ecoballe saranno smaltite anche in altre Regioni”

Il Presidente della Giunta regionale della Campania ha illustrato in conferenza stampa il piano per lo smaltimento delle ecoballe stoccate nel sito di Taverna del Re Vincenzo De Luca ha illustrato quest’oggi in conferenza stampa la sua soluzione per lo smaltimento delle ecoballe stoccate nel sito di Taverna del Re a Giugliano in Campania. Oltre al presidente della Regione, durante la conferenza nella Sala Giunta di Palazzo Santa Lucia erano presenti il sindaco di Giugliano Antonio Poziello, il sindaco di Qualiano Ludovico De Luca e Giovanni Porcelli. “Per ogni giorno in più che le ecoballe restano stoccate, il governo italiano paga 120mila euro, che si aggiungono ai 20 milioni di euro della penale comminata dall’Unione Europea” ha spiegato De Luca. “La prima

Terra dei fuochi non esiste più? Per Galletti è tutto sotto controllo

A Sant'Antimo sequestrato deposito abusivo di rifiuti speciali. Si attende intanto per oggi l'approvazione dal comitato interministeriale delle linee guide per le bonifiche “Innanzitutto sarebbe ora di smetterla di chiamarla Terra dei fuochi, significa farsi male da soli”. È quanto ha detto il Ministro all’Ambiente Gian Luca Galletti all’incontro inaugurale dal titolo “Mare e turismo, le risorse per il riscatto” del secondo tour “Panorama d’Italia” organizzato dall’omonimo settimanale e che ha preso il via ieri a Napoli sulla nave da crociera Sinfonia della MSC. Per il Ministro il danno è ormai circoscritto e Terra dei Fuochi non esiste più. Un modo forse quello del ministro di enfatizzare il lavoro svolto nel corso del suo ministero. Galletti ha sottolineato che il monitoraggio è stato