“Stanotte a Pompei”, boom di ascolti per il programma di Alberto Angela

Boom di ascolti e ovazione sui social per Alberto Angela con il suo programma di divulgazione scientifica incentrato su Pompei Enorme successo in prima serata su Rai1 per Alberto Angela e i suoi programmi di divulgazione culturale. Stanotte a Pompei ha stravinto il prime time con una media di 4 milioni 233 mila spettatori e del 24.3% di share. Ottimi risultati anche sui social: con oltre 67 mila interazioni lo speciale è stato il programma tv più commentato della prima serata. A netta distanza su Canale 5 il concerto Laura Pausini Circo Massimo, seguito da 1 milione 553 mila telespettatori pari all’8.84%. Il celebre conduttore ha proposto un’incredibile viaggio all’interno del visitatissimo sito archeologico di Pompei dichiarato dall’Unesco patrimonio dell’umanità. Grazie alla

Napoli, De Magistris vuole battere moneta. Piovono critiche dalle Opposizioni e ironia sui social

L'annuncio del sindaco in un post su Facebook fa discutere Napoli, 4 settembre – Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, in un post su Facebook ha annunciato l'approvazione di tre delibere per “l'autonomia della città”. La prima delibera, scrive il primo cittadino, è quella per “Napoli città Autonoma, un manifesto politico concreto sull'autonomia della Città”; la seconda riguarda la “cancellazione del debito ingiusto. Il debito contratto dallo Stato, in particolare nelle gestioni commissariali post-terremoto ed emergenza rifiuti, noi non lo riconosciamo. Lo cancelliamo dal nostro bilancio”. La terza delibera invece riguarda “la realizzazione di una moneta aggiuntiva all'euro per dare forza a partenope”. Proprio l'annuncio di una moneta per Napoli ha scatenato in queste ore le critiche delle Opposizioni e l'ironia

Pompei sempre più social: superati i 70mila fan su Facebook

Sono sempre di più le persone che acquisiscono online informazioni su Pompei, e che attraverso i canali social entrano rapidamente in contatto con il Parco Archeologico, ricevendo immediata assistenza, informazioni, curiosità Pompei, a due anni dall’avvio delle piattaforme social, registra una continua crescita di interesse da parte del pubblico virtuale, che ha già visitato o visiterà gli scavi, e che ogni giorno attraverso i social network resta in contatto con il Parco Archeologico. Nelle ultime settimane un nuovo traguardo: superati i 70mila fan su Facebook. Da segnalare, anche, la crescita su Instagram (quasi 49mila fan) e Twitter (più di 12mila followers). In un contesto in cui sempre con maggiore rapidità cambiano le dinamiche e le tecniche di diffusione dell'informazione, è fondamentale promuovere

Risponde al telefono mentre fa la Tac, la foto impazza sul web

Irritazione tra sanitari del Cardarelli dove si è verificato l'episodio, esame sospeso Napoli, 5 maggio - Allo smartphone non si rinuncia mai, neanche se ci si sottopone a una Tac. É quello che deve aver pensato la signora che oggi, in preda a forti emicranie, si è sottoposta con urgenza a Tac neuroradiologica nell'ospedale Cardarelli di Napoli. La donna, eludendo le norme che impongono di non tenere con sé oggetti metallici durante l'esame, non ha rinunciato a usare il telefono, non è chiaro se per una dimenticanza o per dipendenza da cellulare. Fatto sta che l'immagine radiografica davanti alla quale si sono trovati i medici, degna di una film di fantascienza, è di quelle che rimandano a figure mitologiche avveniristiche, a metà

Sostieni i malati di Fibrosi Polmonare Idiopatica, scatta una foto e inviala con l’hashtag #FightIpf

Previsto nel pomeriggio di domenica 23 luglio a via Scarlatti un concerto Gospel dedicato all’iniziativa Napoli, 20 luglio – Sabato 22 e domenica 23 luglio a Napoli, in Via Scarlatti 118, arriva “Il Guerriero stanco”, la maxi installazione dedicata alle persone con Fibrosi Polmonare Idiopatica (IPF), costrette ogni giorno a fare i conti con la malattia che, lasciando senza fiato, rende difficile fare anche le cose più semplici, come camminare o fare le scale. Un’installazione artistica in legno, alta 4 metri, che raffigura un uomo seduto su una panchina, per raccontare come chi soffre diIPF. Obiettivo dell’iniziativa è sostenerle e dare loro la forza per continuare a combattere l’IPF, grazie alle terapie disponibili che aiutano a gestirla, migliorando la qualità di vita di chi ne soffre. L’invito, rivolto a

Giffoni Innovation Hub, il report sui giovani promosso in collaborazione con DeRev

2000 ragazzi per un ritratto dei nativi digitali che sfata i luoghi comuni: i giovani preferiscono la relazione diretta ai social, i libri ai video, la televisione allo smartphone. Sfruttano la musica e le serie tv come terapia (ma meglio se in compagnia) e sul futuro hanno le idee chiare: no al posto fisso, sì alla libera professione Snobbano il posto fisso, vogliono diventare imprenditori, identificano negli spazi disponibili più che nei tutor una risorsa indispensabile per allenare la creatività e preferiscono apprendere nozioni dai vecchi libri di carta più che dai contemporanei video-tutorial. Identikit dei nativi digitali secondo Giffoni Big Data, report nato dalla collaborazione tra Giffoni Innovation Hub, creative agency che progetta e realizza strategie, format e eventi nel

#VentiRighe – Tempi duri per i portoghesi, ma non solo

"Una ogni sei righe" Perfino un convinto laico si  stupirebbe per l’idiozia della Le Pen, aspirante a guidare la Francia. Parla perché il suo dio (dice di essere cattolicissima) nell’infinità generosità del creato le ha donato le corde vocali. La razzista, revancista, neo fascista, ha la presunzione di ammonire Papa Francesco perché non si “intrometta sui migranti”. Mai pensato che Marine fosse intelligente, ma così oca e microcefala, chi l’avrebbe mai detto? Incuriosiva conoscere il balzello dello Stato sulle vincite di “Gratta e vinci” e “Superenalotto”. Se prima tratteneva il 6 percento,  ora intasca il doppio e per le micidiali  mangiasoldi il 19 percento. Solo sul lotto, rito   dei poveri,  l’8%. Il totale delle tasse sul gioco è di duecento milioni all’anno,

#VentiRighe – Bentornato “Cuore”

Il miracolo della resurrezione è il primo dono agli italiani del 2017. Da dove riposa in pace torna tra noi Edmondo, il De Amicis di “Cuore”, per una riedizione del suo libro sul buonismo Nel grande caos del mondo, che vive una delle sue stagioni più problematiche, incombenti con nuvole minacciose sul futuro prossimo e di lungo termine, si moltiplicano in casa nostra piacevoli racconti di solidarietà scritti da protagonisti insoliti. Si chiama Giuseppe Moro il presidente della Covert, azienda romana impegnata nelle produzione di energie rinnovabili e lo straordinario risultato di aver triplicato il fatturato. Merito dell’impegno dei dipendenti, commenta Moro e sostanzia il riconoscimento con il dono di due mensilità supplementari di fine anno. Non è nuova a

Video hard: continua la gogna mediatica anche dopo il suicidio della giovane donna. Ad insultarla su Twitter, un giornalista vicepresidente Corecom Marche

Oggi a Casalnuovo i funerali. La famiglia della giovane donna chiede che "finisca la gogna mediatica" Napoli, 15 settembre - Sono quattro gli indagati per diffamazione nei confronti di Tiziana Cantone, la donna morta suicida a Mugnano di Napoli per la vergogna e la continua diffamazione a seguito della diffusione su Internet, a sua insaputa, di video che la ritraevano in pose hard. Oggi alle 15 si sono tenuti i funerali a Casalnuovo. Intanto la Procura ha aperto un fascicolo per istigazione al suicidio ed ha acquisito tutti gli atti della causa civile intentata dalla giovane. Gli indagati sono le persone alle quali la ragazza aveva inviato il video, e successivamente da lei querelati. La ragazza si era rivolta alla magistratura per

Selfie in sala operatoria all’insaputa dei pazienti, è polemica in Campania

Si immortalavano con selfie e autoscatti prima di procedere all'operazione e poi li pubblicavano su Facebook. Una vicenda al centro di accesi dibattiti che ha suscitato la dura reazione dell'Ordine dei Medici di Napoli. Nelle foto chirurgi, anestesisti e infermieri sono in posa, con le mascherine, il viso scoperto, accanto ai pazienti adagiati sui tavoli operatori. Pose scherzose, alcuni sorridono divertiti e fanno il segno di ok con il pollice. Le foto proverrebbero da vari ospedali della Campania. Scotti (Omceo Napoli): "Fatto vergognoso. Pronti ad azioni disciplinari" Napoli, 2 dicembre - I social network e la mania dei selfie hanno "dato alla testa" anche a coloro che dovrebbero rappresentare una delle branche più professionali sia a livello lavorativo ma anche a livello etico e morale della classe

Pinterest raggiunge i 100 milioni di utenti, un social in rapida ascesa

Il social network Pinterest con le sue immagini e le sue idee creative conta ad oggi 100 milioni di utenti Un social per appuntare notizie ed immagini interessanti, tipo un post-it digitale con informazioni da condividere. Pinterest progressivamente si è esteso in tutta Europa con il 45% di utenti al di  fuori dagli Stati Uniti. Così afferma la Società che cinque anni fa ha dato vita a questo social network apprezzato e utilizzato in tutto il mondo. Un network valutato 11 miliardi di dollari. Gli utenti in crescita sono raddoppiati negli ultimi diciotto mesi; le ricerche da piattaforma sono aumentate dell’80%. Un sito di immagini, idee creative che raggruppa informazioni, creatività,  innovazione, notizie utili, tutto per ispirarsi con i “pin”  e “appuntare

“Sdraiato World Tour”, sdraiati e posta la tua foto sul Web

E' nato "Sdraiato World Tour", la nuova tendenza ormai virale sui social che consiste nel fotografarsi sdraiati a terra o dove si vuole e nel postare la foto sul Web. Registrati più di 850 partecipanti e 30mila visualizzazioni "Sdraiato World Tour" è la nuova tendenza social ideata da Lamberto Stefanelli e nata il primo di questo mese che, come il nome preannuncia, sta facendo il giro del mondo. L'iniziativa non è altro che un gioco: consiste nello sdraiarsi (proni o supini) per terra in casa propria, o per la strada, in palestra, o galleggiando sull'acqua; l'importante è che appaia divertente ed originale agli occhi del popolo dei social, ai quali sono "indirizzate" le foto che ritraggono l'adesione all'iniziativa. Ma com'è nata la

“Evviva San Gennaro”, accendi un cero al santo con lo smartphone

Grazie all'app "Evviva San Gennaro" e ad un profilo Whatsapp è possibile ricevere informazioni in tempo reale sui vari eventi e manifestazioni che si organizzano durante l'anno San Gennaro, Santo Patrono di Napoli, è "ospitato" nel cuore della città, in via Duomo, dove si trova la cattedrale che ospita le sue spoglie. Il legame tra il Patrono e i napoletani va ben oltre una semplice devozione. E' un sentimento viscerale e condiviso che nei secoli è andato rafforzandosi sempre più. E' per i napoletani il proprio vicino di casa, un amico cui rivolgersi nei momenti difficili, per trovare conforto. "Evviva San Gennaro" è l'app ideata dal Museo del Tesoro di San Gennaro grazie alla quale è possibile "accendere" una candela virtuale in

“La Terra dei Fuochi continua a bruciare”. Il grido di dolore di Don Patriciello

Il parroco, seguendo l'esempio del giornalista Sandro Ruotolo, si rivolge da Facebook al premier Renzi: “È giunto il momento di mantenere la parola data”. Decine le immagini degli utenti sui social La Terra dei Fuochi brucia ancora, non ha mai smesso di farlo. Anzi, forse brucia più di prima. Lo sanno le persone che abitano tra le province di Napoli e Caserta, costretti a respirare (e con la paura di farlo) un'aria acre, mentre nel cielo che diventa nero come la pece, si stagliano nubi tossiche. Lo sa anche Don Maurizio Patriciello che da anni lotta contro i roghi, affinchè un intero popolo non sia più costretto a vivere con il rischio di ammalarsi di cancro. Ma da quando il governo