18enne accoltellato e ucciso nel Salernitano, fermato coetaneo

Per Carabinieri delitto forse per motivi spaccio. Domani l'autopsia Buonabitacolo (Salerno), 15 aprile - Un ragazzo di 18 anni - del quale non è stata per il momento ancora rivelata l'identità - è stato fermato dai carabinieri della compagnia di Sala Consilina (Salerno) per l'omicidio di Antonio Alexander Pascuzzo, il coetaneo

Violenta aggressione alla troupe di Striscia la Notizia a Caivano

L'inviato e i suoi collaboratori si trovavano al Parco Verde di Caivano per documentare lo spaccio di droga Napoli - ''Stasera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35) la violenta aggressione subita oggi da Vittorio Brumotti e la sua troupe in provincia di Napoli''. Ne da' notizia un comunicato della

Autobus di linea usato da corriere della droga

Bloccato dai carabinieri in area di servizio a Sala Consilina Sala Consilina (Salerno), 4 ottobre - Un corriere della droga, di 30 anni, è stato arrestato nell'area di servizio di Sala Consilina (Salerno) dell'autostrada A2 "del Mediterraneo". L'uomo, pregiudicato originario di Padula (Salerno), viaggiava a bordo di un autobus di linea

Sgominata banda di pusher che agiva a Bagnoli, 5 arresti

Consegnavano hashish e cocaina a domicilio o davanti alle scuole del quartiere. L'indagine iniziata nel febbraio del 2014 ha portato all'arresto di 5 persone Napoli, 20 maggio - Sgominata una gang di pusher che da tempo operava nel quartiere Bagnoli di Napoli. Il modus operandi degli spacciatori consisteva nel ricevere gli

Stop alla “movida fuorilegge” nel centro storico di Napoli

Situazione incontrollabile quella a piazza Bellini, soprattutto durante la notte: frastuono assordante fino all'alba, vendita di alcolici ai minori, risse continue e spaccio di sostanze stupefacenti. I cittadini della zona, esasperati dalle troppe notti insonni ricorrono ad esposti e petizioni e chiedono di limitare il rilascio delle licenze per bar

Napoli, blitz dei carabinieri contro il clan Di Lauro: 27 arresti

Le accuse sono: associazione di stampo mafioso, estorsione e traffico internazionale di stupefacenti. Sventato anche un omicidio durante il Gp di formula 1 progettato dagli affiliati al clan Di Lauro. Tra i nomi dei destinatari delle misure cautelari emesse dal gip di Napoli figura anche il nome di Marco Di

Camorra, clan La montagna e Bidognetti: cinque arresti nel Napoletano

Si preparavano ad acquisire il monopolio dello spaccio di droga Napoli. 15 settembre - I carabinieri del gruppo Castello di Cisterna hanno notificato un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal GIP di Napoli, a carico di cinque persone ritenute affiliate ai clan camorristici "La Montagna" e "Bidognetti", responsabili di omicidio, violazione della legge sulle