Ottaviano attende lo show in piazza di Maurizio Casagrande

Appuntamento per il 27 dicembre ore 19 in piazza Giovanni Paolo II (ex piazza Mercato) per lo show “E… la musica mi gira intorno” Sarà Maurizio Casagrande il protagonista dello spettacolo gratuito di domani sera, 27 dicembre, che l’amministrazione comunale di Ottaviano ha organizzato per i cittadini. L’appuntamento è per le 19 in piazza Giovanni Paolo II (ex piazza Mercato) per lo show “E… la musica mi gira intorno”, scritto e diretto dallo stesso Casagrande. L’artista ricostruisce, in maniera divertente e spensierata, la sua vita attraverso canzoni famose, a partire dagli anni ’50 fino ai giorni nostri. Lo spettacolo musicale è interrotto continuamente dai siparietti comici. “Dopo il successo dei Mercatini al Castello, le iniziative nelle scuole cittadine e l’abbellimento delle strade con

Una meditazione notturna del principe di Sansevero

Alla Cappella Sansevero l’anteprima della lettura per musica in quattro quadri per voce recitante, voci registrate e percussioni Martedì 19 novembre, alle ore 19:30, nella navata che accoglie il celebre Cristo velato, andrà in scena, in anteprima, la lettura per musica “Il pensiero velato. Una meditazione notturna del principe di Sansevero”. Prodotto dal Museo Cappella Sansevero, il reading teatrale è a cura dell’Associazione Quidra, attiva nella ricerca e nella sperimentazione sui linguaggi delle scienze umane e delle arti audiovisive e musicali. Lo spettacolo sarà accessibile al pubblico con ingresso gratuito su prenotazione obbligatoria (da effettuarsi esclusivamente online, all’indirizzo www.museosansevero.it/eventi-speciali/, costo prenotazione: euro 0,50) e sarà proposto nuovamente nella primavera del 2020 in più date. Ideata e diretta da Rosario Diana, la lettura scenica è affidata

Christian De Sica vince il Premio Penisola Sorrentina per il Teatro

La cerimonia di consegna avverrà al Teatro delle Rose di Piano di Sorrento sabato 26 ottobre 2019 Roma, 18 ottobre - Va a Christian De Sica il premio Penisola Sorrentina per il teatro, assegnato con un particolare riferimento allo spettacolo “Christian racconta Christian De Sica”. Il grande attore romano, profondamente legato alla costiera sorrentina, riceverà il prestigioso riconoscimento il 26 ottobre, al Teatro delle Rose di Piano di Sorrento, durante una serata-evento condotta dal patron Mario Esposito. A proclamare il vincitore è stato Luca Barbareschi, direttore artistico del Teatro Eliseo di Roma e presidente della sezione teatro del premio. Dopo il fortunato debutto romano al Parco della Musica dello scorso aprile De Sica partirà da Verona, il 18 novembre, con il tour di “Christian racconta Christian De Sica” che

“Spaccanapoli Times”: al debutto la nuova stagione al Teatro Sannazaro

Scritto e diretto da Ruggero Cappuccio con Ruggero Cappuccio, Giovanni Esposito, Gea Martire, Marina Sorrenti, Ciro Damiano, Giulio Cancelli Napoli - L’apertura della stagione 2019-20 del teatro Sannazaro è fissata per venerdì 11 ottobre con “Spaccanapoli Times” scritto e diretto da Ruggero Cappuccio con Ruggero Cappuccio, Giovanni Esposito, Gea Martire, Marina Sorrenti, Ciro Damiano, Giulio Cancelli. Spaccanapoli Times è una dirompente macchina comica che attraversa il    paesaggio umano dell’Italia di oggi con spregiudicata velocità.  La storia, ambientata in una Napoli contemporanea vista come detonatore della crisi etica che investe la nostra nazione, mette a fuoco la vita di quattro fratelli in lotta con il modernismo globalizzante che innesca nel mondo dinamiche sociali dalle quali i componenti della famiglia Acquaviva si sentono esclusi. La scena si

Sant’Angelo d’Ischia, è qui la festa: che spettacolo per San Michele

Processione via mare e fuochi piromusicali, un recital nel cuore della baia e i bottari: migliaia di persone conquistate da un evento sempre più “big” Uno spettacolo straordinario per suggellare le celebrazioni per San Michele Arcangelo e, secondo consolidata tradizione, concludere simbolicamente la lunga estate dell'isola d'Ischia: così il borgo di Sant’Angelo ieri sera si è illuminato a mezzogiorno grazie alla suggestione dei fuochi piromusicali, introdotti da un medley, tributo agli artisti che - da Enzo Avitabile a Peppe Barra - si sono esibiti da giugno a settembre, nell'ambito del progetto "Dal monte Epomeo al borgo marinaro di Sant'Angelo", messo a punto dal Comune di Serrara Fontana con la direzione artistica di Giuseppe Iacono Divina. Applausi e incanto per l'imponente spettacolo della Pirotecnica Santa Chiara,

“Venezia a Napoli. Il cinema esteso”, la IX edizione

Annunciate le date della IX edizione dal 23 al 27 ottobre 2019. Per la prima volta uno studente dell’Università di Napoli Federico II in giuria nella sezione “Venezia Classici” alla 76^ Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia Napoli – Attività di formazione e maggiore partecipazione dei giovani della Campania saranno al centro della nona edizione di “Venezia a Napoli. Il cinema esteso”, la manifestazione diretta da Antonella Di Nocera, in programma dal 23 al 27 ottobre 2019, che porta in vari spazi cittadini e della periferia titoli d’autore dal programma della 76^ Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia, spesso non distribuiti in Italia, insieme con grandi nomi del panorama cinematografico e culturale nazionale e internazionale. Dopo il successo della scorsa edizione, anche quest’anno,

A Villa Domi, “Taglio di Luna Piena” 13^ edizione della kermesse tra moda e spettacolo

A Villa Domi l’evento di moda e tendenze più glamour dell’estate partenopea: tutto nel segno della luna piena Napoli, 16 settembre - Torna “Taglio di Luna Piena”, la kermesse tra moda e spettacolo a cura del Dama Club di Italo Palmieri giunta alla 13esima edizione. A Villa Domi, 50 modelle in passerella mostreranno le nuove tendenze della moda e dell’hair styling, truccate ed acconciate in stile “full moon”. Quest’anno, inoltre, una novità assoluta: a sfilare ci saranno anche le blogger, influencer dei gusti e delle tendenze femminili. Una giuria, formata da giornalisti esperti del settore come Enzo Agliardi, Max Bonardi e Lorenzo Crea, eleggerà Miss Blogger, ovvero la più cool del momento. L’appuntamento, che trae spunto dall’antica leggenda legata ai tagli di capelli

Ischia, Biagio Izzo riapre ufficialmente la stagione di eventi dell’Arena del Negombo

Dopo due anni di stop lo spettacolo di Biagio Izzo sul palco dell'Arena dell'isola verde Una cordata di imprenditori partenopei (Teatro Palapartenope - Vebo Fiera - M4 Associati), riaprirà dopo due anni di stop l’Arena del Negombo, la data è fissata per l’11 agosto, a salire sul palco sarà il mattatore Biagio Izzo cooprotagonista con Francesco Procopio e Mario Porfito di Autovelox, una commedia esilarante in cui  i tre compiranno un viaggio che li aiuterà a capire (che forse), è arrivato il momento di cambiare qualcosa delle loro vite. La location del Negombo è una commistione perfetta tra le proprietà terapeutiche delle acque termali, installazioni di artisti internazionali e giardini con piante e fiori provenienti da mezzo globo. Un parco con veduta mozzafiato sulla

Napoli omaggia Nelson Mandela e Miriam Makeba

Mercoledì 18 luglio al Maschio Angioino va in scena "Le voci di un sogno", spettacolo di teatro, musica e danza con attori italiani e immigrati “Le voci di un sogno” è uno spettacolo di teatro, musica e danza che omaggia le figure di Nelson Mandela e Miriam Makeba e si fa portavoce dei loro messaggi di attivismo pacifista, rispetto dei diritti umani, diffusione dei valori della solidarietà e dell’accoglienza. Lo spettacolo s’inserisce tra le attività di un progetto più ampio MA.MA. – Tributo a Nelson Mandela a 100 anni dalla nascita e Miriam Makeba a 10 anni dalla morte, unico vincitore del bando MigrArti 2018 in Campania, promosso dal MIBACT. Lo spettacolo con l’ideazione e la regia di Gigi Di Luca, la drammaturgia di Davide Sacco e  prodotto da La Bazzarra,  andrà in scena nel Cortile

La Mostra “L’esercito di terracotta e il primo Imperatore della Cina” chiude con uno spettacolo-evento di teatro danza

Giovedì 28 giugno nella Basilica dello Spirito Santo: performance "L'immutabile pienezza del cuore - le più belle storie di tutti i tempi" tra le statue di terracotta Napoli - Uno spettacolo-evento chiude la Mostra "L'esercito di Terracotta e il Primo Imperatore della Cina". Nella Basilica dello Spirito Santo di Napoli, dove ancora si respira aria di Cina, il 28 giugno alle ore 19 e 21, tra le imponenti statue dell’esercito di terracotta, si terrà due performance teatrali itineranti che permetteranno al pubblico di tuffarsi nella spirale del tempo per rivivere quattro delle storie più belle di sempre, un viaggio lungo centinaia e centinaia di anni che accompagnerà lo spettatore dall’antica Grecia ai giorni contemporanei partendo da Orfeo ed Euridice. I protagonisti della

“Allenarsi alla bellezza” a Scampia: il circo sociale per combattere l’emarginazione

Spettacolo conclusivo del percorso “Scuola di Circo Corsaro. Allenarsi alla bellezza: la strada, il viaggio e tutto il resto” Sono 26 - di età compresa tra i 7 e i 21 anni - e vivono tutti a Scampia, nel cuore di Napoli, i ragazzi e le ragazze che sabato 2 giugno alle ore 20.30 saliranno sul palco del Teatro Area Nord (via Nuova Dietro La Vigna, lotto 14/b) per mettere in scena “Allenarsi alla bellezza”, spettacolo conclusivo del percorso “Scuola di Circo Corsaro. Allenarsi alla bellezza: la strada, il viaggio e tutto il resto”. L’ingresso libero per chiunque desideri partecipare. Il progetto, promosso durante tutto l’anno scolastico dall’associazione APD Circo Corsaro e dalla Fondazione Patrizio Paoletti - istituto di ricerca e formazione specializzato in interventi educativi in contesti di emergenza

Orfeo ed Euridice al Museo del Sottosuolo di Napoli 

Sabato 5 maggio debutta in serale una produzione Tappeto Volante con la regia di Domenico M. Corrado Sabato 5 maggio, alle 19.30, "Orfeo ed Euridice", nuova produzione Tappeto Volante, debutta in serale all'interno del Museo del Sottosuolo di Napoli, in piazza Cavour 140. La favola di Orfeo ed Euridice è la più emozionante storia d’amore mai uscita dalla fantasia e dalla scrittura dei più grandi autori di ogni tempo. Al Museo del Sottosuolo di Napoli arriva in una forma itinerante dove lo spettatore diviene, per effetto della magia del luogo che ospita la pièce, un novello Orfeo che attraversa l’Ade alla ricerca del suo unico vero grande amore. Non solo uno ‘spettacolo’, ma uno strumento turistico, didattico e culturale capace di ammaliare il visitatore o il semplice

“Le professioni dello Spettacolo. Le prospettive”. Appuntamento alla Federico II

Il sistema del lavoro e le prospettive che si aprono oggi  a chi intraprende questa strada. Appuntamento mercoledì 18 aprile, alle 11, nell'Aula Pessina, in corso Umberto I Napoli - Si parlerà de ‘Le professioni dello Spettacolo. Le prospettive' mercoledì 18 aprile alla Federico II. Al tavolo Giancarlo Alfano, coordinatore del Corso di Laurea in Discipline della Musica e dello Spettacolo. Storia e Teoria, ha riunito Rosanna Purchia, general manager del Teatro di San Carlo, Maurizio Gemma, direttore uscente Film Commission Campania, Tommaso Rossi, musicista e direttore artistico associazione Alessandro Scarlatti, Giuseppe Colella, presidente Coordinamento Festival Cinematografici Campani, Luigi Barletta, documentarista e docente Tecniche di ripresa audiovisiva, e Domenico Matania, co-founder Napulitanat. L'iniziativa è un'occasione per presentare a tutti, e in particolare agli studenti della Federico II interessati alle

84 giorni – Le ombre del Caravaggio, spettacolo itinerante all’Archivio Storico del Banco di Napoli

Lo spettacolo itinerante di NarteA, partendo da una fede di credito ritrovata presso l'Archivio Storico del Banco di Napoli Sabato 7 aprile (ore 18.30 e 20.15), a Palazzo Ricca, sede dell'Archivio Storico del Banco di Napoli (via Tribunali 214), torna 84 giorni – Le ombre di Caravaggio, scritto e diretto da Febo Quercia, con Mario Di Fonzo, Annalisa Direttore, Andrea Fiorillo, Matteo Lanzara, Peppe Romano. Lo spettacolo itinerante di NarteA, partendo da una fede di credito ritrovata presso l'Archivio Storico del Banco di Napoli, ricostruisce scenicamente le vicende misteriose legate alla realizzazione di un quarto Caravaggio a Napoli. Nel capoluogo partenopeo il pittore dissoluto e chiaccherato per le sue ambigue frequentazioni - amante sia di donne sia di uomini, spavaldo nel guardare in faccia la