Sampdoria-Napoli 2-4. Vittoria sofferta ma meritata per gli Azzurri al Marassi

Il Napoli va in vantaggio con Milik a inizio partita e raddoppia con Elmas a poco meno della metà del primo tempo. La Samp accorcia al 26' con una magia dell'ex Quagliarella. A inizio ripresa due gol annullati per parte, uno alla Samp per fallo di mano di Gabbiadini in occasione del gol di Ramirez, l'altro al Napoli per fuorigioco di Zielinski. Poi la Samp trova il pari proprio con Gabbadini su rigore (fallo di Manolas su Quagliarella). All'83' Napoli di nuovo in vantaggio con Demme, chiude i giochi il gol Mertens allo scadere dei minuti di recupero SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Thorsby, Tonelli, Colley, Augello; Ramirez (23' st Maroni), Linetty, Ekdal, Jankto (34' st Vieira); Quagliarella (30' st Bonazzoli), Gabbiadini. All.

Serie A, il Napoli affronta la Samp al Marassi nel posticipo della 22esima giornata

Squadre in campo al Luigi Ferraris a partire dalle ore 20.45. Il Napoli è chiamato a confermarsi dopo le vittorie con Lazio e Juve. Gattuso dovrà fare a meno di Fabian Ruiz (non convocato) e probabilmente di Demme (influenzato) ma ritroverà Allan, Koulibaly e Mertens: gli ultimi due partiranno probabilmente dalla panchina insieme al nuovo acquisto Matteo Politano Il Napoli affronta questa sera la Sampdoria al Luigi Ferraris di Genoa per il posticipo della 22esima giornata di Serie A. Partita delicata e importante per i ragazzi di mister Gattuso, chiamati a confermarsi dopo le vittorie con la Lazio (in Coppa Italia) e la Juventus nell'ultima di campionato. Gli Azzurri hanno infatti bisogno di vittorie per scalare la classifica e tentare di

Genoa-Napoli 1-2. Gli Azzurri conquistano i tre punti nel finale grazie a un autogol di Biraschi

Al gol del genoano Kouamé nel primo tempo risponde Fabian Ruiz pochi minuti dopo l'interruzione della gara per la forte pioggia avvenuta a inizio ripresa. Nel finale un autogol di Biraschi regala i tre punti al Napoli GENOA (3-5-2): Radu; Biraschi, Romero, Criscito; Romulo (dal 44' s.t. Pandev), Hiljemark (dal 33' s.t. Mazzitelli), Veloso (dal 13' s.t. Omeonga), Bessa, Lazovic; Piatek, Kouamé. All. Juric NAPOLI (4-4-2): Ospina; Hysaj (dal 36' s.t. Malcuit), Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Hamsik, Zielinski (dal 1' s.t. F. Ruiz); Milik (dal 1' s.t. Mertens), Insigne. All. Ancelotti MARCATORI: Kouamé (G) al 20' p.t.; F. Ruiz (N) al 17', autogol di Biraschi (G) al 42' s.t. ARBITRO: Abisso di Palermo Al Ferraris l'anticipo della dodicesima giornata del campionato di Serie

Genoa-Napoli, i padroni di casa alla disperata ricerca dei tre punti

Il Genoa ha racimolato solo due punti nelle ultime cinque gare di campionato. Squadre in campo al Ferraris a partire dalle ore 20.30 Napoli, 10 novembre – Dopo le fatiche di Champions con il Psg il Napoli è pronto a scendere in campo questa sera allo stadio Luigi Ferraris per la gara col Genoa, anticipo della dodicesima giornata di Serie A. Se gli Azzurri hanno bisogno di vincere per restare in scia della Juve prima della sosta, sperando magari in un passo falso dei bianconeri col Milan, i padroni di casa sono alla disperata ricerca dei tre punti. La squadra di Juric se la passa piuttosto male: solo due punti nelle ultime cinque gare di campionato e non succedeva dal settembre

Sampdoria-Napoli 3-0. Al Ferraris di Genova arriva la prima sconfitta dell’era Ancelotti

Due gol di Defrel e una splendida rete dell'ex Quagliarella trascinano i blucerchiati alla vittoria SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Tonelli, Andersen, Murru (Sala dal 14' s.t.); Barreto, Ekdal (Vieira dal 39' s.t.), Linetty; Saponara (Ramirez dal 37' p.t.); Quagliarella, Defrel. All. Giampaolo NAPOLI (4-3-3): Ospina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Diawara (Rog dal 26' s.t.) Zielinski; Verdi (Ounas dal 1' s.t.) Milik, Insigne (Mertens dal 1' s.t.). All. Ancelotti. MARCATORI: Defrel (S) all'11' e 32' p.t., Quagliarella (S) al 30' s.t. ARBITRO: Massa di Imperia Allo stadio Luigi Ferraris di Genova la Sampdoria batte 3-0 il Napoli nel posticipo della terza giornata di Serie A. La formazione di Marco Giampaolo conquista i tre punti grazie a una doppietta di Defrel nel primo tempo e

Sampdoria-Napoli. Azzurri alla ricerca della terza vittoria consecutiva

Squadre in campo stasera ore 20.30 allo stadio Luigi Ferraris di Genova Napoli, 2 settembre – A Genova per la terza vittoria consecutiva. Dopo i successi in rimonta con Lazio e Milan, il Napoli di Carlo Ancelotti stasera affronterà la Samp di Marco Giampaolo per cercare il terzo successo di fila e tenere così il passo della Juve, che ieri ha battuto 2-1 il Parma. Dopo aver saltato la prima gara della stagione per la tragedia del Ponte Morandi, la Samp ha steccato il debutto perdendo la gara con l'Udinese (1-0 ad Udine). I blucerchiati non vincono in Serie A col Napoli dal maggio 2010 e hanno voglia di riscattarsi. Per mettere in difficoltà gli Azzurri, pur senza alcuni giocatori importanti

Sampdoria-Napoli 0-2. Al Ferraris il Napoli fa il record di punti in Serie A

Per gli Azzurri a segno Milik e Albiol. Raggiunta quota 88 punti, record nella storia del Club SAMPDORIA (4-3-1-2): Belec; Bereszynski, Ferrari, Andersen, Regini (36’ st Strinic); Praet, Torreira, Linetty; Ramirez; Caprari (24’ st Zapata), Kownacki (41’ st Alvarez). Allenatore: Giampaolo. NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan (37’ st Rog), Jorginho, Zielinski; Callejon (22’ st Hamsik), Mertens (25’ st Milik), Insigne. Allenatore: Sarri. MARCATORI: 27’ st Milik, 35’ st Albiol. ARBITRO: Gavillucci di Latina Genova, 13 maggio – Il Napoli batte 2-0 la Sampdoria allo stadio Luigi Ferraris di Genova mentre a Roma la Juve mette le mani sul settimo scudetto consecutivo (0-0 tra bianconeri e giallorossi). Grazie ai gol di Milik e Albiol, entrambi nella ripresa, gli Azzurri raggiungono quota 88

Sampdoria-Napoli. Sfida tra due formazioni che non hanno più nulla da chiedere al campionato

Squadre in campo stasera alle ore 20.45 al Ferraris di Genova. Probabile Milik dal primo minuto Napoli, 13 maggio – Ultima gara in trasferta per il Napoli a due giornate dal termine del campionato: gli Azzurri stasera sfideranno la Sampdoria di Marco Giampaolo al Ferraris di Genova. Una gara che si preannuncia combattuta, tra due formazioni che sono guidate da allenatori dalla filosofia di gioco simile. Questo, nonostante sia Napoli che Samp abbiano ormai poco da chiedere al campionato. La banda Sarri è distante 6 punti dalla Juve, a cui basta ne basta uno per portare a casa il settimo scudetto. I blucerchiati, invece, hanno provato a qualificarsi in Europa League, ma ormai la distanza di 5 punti dal settimo posto

Sampdoria-Napoli 2-4. Gli azzurri ci mettono il cuore, ma la Roma non molla il secondo posto

La vittoria della Roma con il Genoa stoppa il sorpasso del Napoli, che termina la stagione al terzo posto. Gli azzurri vincono al Ferraris grazie ai gol di Mertens, Insigne, Hamsik e Callejon. Le reti de blucerchiati siglate Quagliarella e da Alvarez SAMPDORIA (4-3-1-2): Puggioni; Bereszyinski, Silvestre, Skriniar, Regini; Barreto (32' st Alvarez), Torreira (21' st Palombo), Linetty; Fernandes (8' st Praet); Schick, Quagliarella. All. Giampaolo NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski (22' st Rog), Jorginho (26' st Diawara), Hamsik (39' st Giaccherini); Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri MARCATORI: 36' pt Mertens (N), 42' pt Insigne (N), 4' st Hamsik (N), 5' st Quagliarella (S), 20' st Callejon (N), 45' st Alvarez (S) ARBITRO: Banti di Livorno Genova, 28 maggio – Al Luigi

Sampdoria-Napoli. Ultima occasione per il sorpasso alla Roma. Per gli azzurri resta una stagione super

Squadre in campo alle ore 18. Se il Napoli batte la Sampdoria e la Roma perde o pareggia con il Genoa, gli azzurri sono al secondo posto. Al Ferraris in forse Albiol, blucerchiati senza Muriel Napoli, 28 maggio – Ultimo giro di lancette, 90 minuti ancora e sarà scritta la parola fine sul campionato di serie A 2016-2017. Il Napoli scenderà in campo al Ferraris alle ore 18 per il match con la Sampdoria e proverà a chiudere nel migliore una stagione che è stata super: record di punti in serie A e un giro di ritorno da scudetto. Basti pensare che il Napoli ha fatto 69 punti in 29 giornate, con una media di 2,38 punti a partita, che tuttavia

Genoa-Napoli 0-0, gli azzurri recriminano due rigori e non vanno oltre il pari. Juve al primo posto

Traversa di Hamsik. Bravi Perin e Reina a non farsi superare in più di un'occasione GENOA (3-4-2-1): Perin; Izzo, Burdisso, Orban; Lazovic (32' st Munoz), Rincon, Ntcham, Ocampos; Rigoni, Laxalt; Pavoletti (31' pt Simeone). All.Juric. NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan (27' st Zielinski), Jorginho, Hamsik; Callejon, Milik (35' st Gabbiadini), Mertens (22' st Insigne). All. Sarri. ARBITRO: Damato di Barletta. Napoli, 21 settembre – Al Ferraris di Genova la banda Sarri non va oltre lo 0-0. Il Napoli è stato autore di un'ottima prova ma non è riuscito a trovare la zampata vincente, nonostante abbia avuto diverse occasioni gol. Juric può invece sorridere: il suo Genoa si è superato ed è riuscito nell'intento di fermare gli azzurri, sfiorando anche la vittoria

Genoa-Napoli: gli azzurri si presentano al Ferraris da capolista. Milik e Mertens tornano titolari

Squadre in campo questa sera alle ore 20.45. Nel Genoa Rigoni sostituirà Veloso assente per squalifica. Nel Napoli oltre a Milik e Mertens torneranno titolari anche Allan e Ghoulam Napoli, 21 settembre – Dopo aver battuto 3-1 il Bologna al San Paolo e aver conquistato la prima posizione in classifica, il Napoli è chiamato questa sera all'esame Genoa. Obiettivo? Evitare un qualsiasi tipo di appagamento e conquistare la vittoria, per sottrarsi al possibile contro-sorpasso della Juve che questa sera giocherà in casa contro il Cagliari. Il Ferraris è però un campo difficile e gli azzurri dovrebbero ricordarsi dello 0-0 della scorsa stagione. Partita in cui il Napoli ebbe l'occasione di conquistare la prima posizione in classifica, sfumata per il pari arrivato