Napoli-Torino 2-1. Al San Paolo decidono i gol di Manolas e Di Lorenzo

Tutto facile per la formazione di Gattuso tra le mura amiche. Peccato solo per il gol di Edera nei minuti finali, che ha permesso al Toro di accorciare e ha mandato su tutte le furie l'allenatore del Napoli NAPOLI (4-1-4-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Hysaj; Fabian, Lobotka (35' st Allan), Zielinski; Politano (39' st Elmas), Milik (29' st Mertens), Insigne. Allenatore: Gattuso TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; De Silvestri, Baselli (21' st Meite), Rincon (38' st Verdi), Lukic, Ansaldi; Belotti, Zaza (38' st Edera). Allenatore: Longo MARCATORI: 19' pt Manolas (N), 37' st Di Lorenzo (N), 46' st Edera (T). ARBITRO: Mariani di Aprilia Al San Paolo il Napoli batte 2-1 il Torino nell'anticipo della 26esima giornata del campionato di Serie A. Partita

Brescia-Napoli 1-2. La formazione di Gattuso espugna il Rigamonti e conquista tre punti importanti

Al gol di Chancellor per il Brescia nel primo tempo rispondono Insigne (su rigore) e Fabian Ruiz nella ripresa BRESCIA (4-3-2-1): Joronen; Sabelli, Chancellor, Mateju, Martella; Bisoli, Tonali, Bjarnason (65' Skrabb); Dessena (85' Ndoj); Zhmral, Balotelli. Allenatore: Lopez. NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme (86' Allan), Elmas (76' Zielinski); Politano, Mertens (67' Milik), Insigne. Allenatore: Gattuso. MARCATORI: 26' Chancellor (B), 49' Insigne (N), 53' Fabian Ruiz (N) ARBITRO: Orsato della sezione di Schio Il Napoli batte 2-1 il Brescia nell'anticipo della 25esima giornata del campionato di Serie A grazie ai gol di Insigne (su rigore) e Fabian Ruiz nel secondo tempo della gara. Partita non bella quella del Rigamonti, a tratti noiosa specie nella prima frazione di gioco. A

Cagliari-Napoli 0-1. Gli Azzurri conquistano la vittoria su un campo ostico

A decidere la gara il gol di Mertens al 21' del secondo tempo. L'attaccate belga sale a quota 120 gol con la maglia del Napoli, a -1 dall'ex capitano Marek Hamsik CAGLIARI (4-3-2-1): Cragno; Pisacane, Klavan, Walukiewicz (70' Mattiello), Pellegrini; Nandez, Cigarini (82' Birsa), Ionita; Pereiro (67' Paloschi), Joao Pedro; Simeone. Allenatore: Maran. NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Hysaj (79' Rui); Ruiz, Demme (60' Insigne), Zielinski; Callejon (67' Politano), Mertens, Elmas. Gattuso. MARCATORI: 66' Mertens (N). ARBITRO: Doveri. Il Napoli batte 1-0 il Cagliari al Sardegna Arena in gara valida per la 24esima giornata del campionato di Serie A. Partita bloccata sul risultato di parità fino al 65' quando Mertens è andato in gol con un tiro a giro all'interno dell'area di rigore

Inter-Napoli 0-1. Gli Azzurri vincono soffrendo per tutta la gara

Prova di sacrificio dei ragazzi di Gattuso, che fanno loro la semifinale d'andata di Coppa Italia grazie alla rete di Fabian Ruiz al 12' del secondo tempo INTER (3-5-2): Padelli; Skriniar (1' st D'Ambrosio), De Vrij, Bastoni; Moses (29' st Sanchez), Barella, Brozovic, Sensi (21' st Eriksen), Biraghi; R.Lukaku, L.Martinez. All: Antonio Conte. NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Mario Rui; Elmas, Demme, Fabian Ruiz; Callejon (33' st Politano), Mertens (28' st Milik), Zielinski (37' st Allan). All: Gennaro Gattuso. MARCATORI: 57' Fabian Ruiz (N) ARBITRO: Calvarese di Teramo Il Napoli batte 1-0 l'Inter al San Siro nell'andata delle semifinali di Coppa Italia, il ritorno si giocherà il 5 marzo al San Paolo. A regalare la vittoria agli Azzurri è stato Fabian Ruiz con

Napoli-Lecce 2-3. Ospina e l’arbitro inguaiano gli Azzurri

Primi due gol dei pugliesi ampiamente parabili dal portiere del Napoli, tra i peggiori in campo della formazione di Gattuso. Al 72' episodio chiave della gara, sull'1-2 del Lecce l'arbitro Giua decide di non fischiare un rigore solare, scegliendo di non vedere l'azione al Var. Nel finale magia di Mancosu su punizione sulla quale stavolta Ospina non può niente e gol di Callejon al 90' perfettamente inutile. In generale il Napoli però fa troppo poco davanti ai 50mila spettatori di casa NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Lobotka (1' st Mertens), Demme, Zielinski; Politano (17' st Callejòn), Milik, Insigne (32' st Lozano). All. Gattuso LECCE (4-3-1-2): Vigorito; Rispoli, Lucioni, Rossettini, Donati; Deiola (46' st Paz), Majer (23' st Petriccione),

Napoli-Juventus 2-1. Al San Paolo gara quasi perfetta dei ragazzi di Gattuso

I gol di Zielinski e Insigne nel secondo tempo regalano la vittoria al Napoli. Gol inutile della Juve al 90' con Ronaldo NAPOLI (4-3-3): Meret; Hysaj, Manolas, Di Lorenzo, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme (69' Lobotka), Zielinski (81' Elmas); Callejon, Milik (90' Llorente), Insigne. All. Gennaro Gattuso JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bentacur, Pjanic (50' Rabiot), Matuidi (72' Douglas Costa); Dybala (72' Bernardeschi), Higuain, Ronaldo. All. Maurizio Sarri MARCATORI: 63' Zielinski (N), 86' Insigne (N), 90' Ronaldo (J) ARBITRO: Maurizio Mariani (Aprilia) Nel posticipo della 21esima giornata del campionato di Serie A il Napoli batte la capolista Juventus 2-1 al San Paolo, al termine di una gara quasi perfetta dei ragazzi di mister Gattuso. La vittoria arriva grazie ai gol di

Napoli-Fiorentina 0-2. La crisi degli Azzurri si fa sempre più grave

Al San Paolo il Napoli passeggia e i Viola conquistano i tre punti con un gol di Chiesa nel primo tempo e Vlahovic nella ripresa NAPOLI (4-3-3): Ospina; Hysaj, Manolas, Di Lorenzo, Luperto; Allan (11' st Demme), Fabian Ruiz, Zielinski (19' st Lozano); Callejon (30' st Llorente), Milik, Insigne. All. Gattuso. FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Ger. Pezzella, Caceres; Lirola, Benassi, Pulgar, Castrovilli, Dalbert (42' st Ceccherini), Cutrone (21' st Vlahovic), Chiesa (33' st Sottil). All. Iachini. MARCATORI: 26' pt Chiesa (F), 29' st Vlahovic (F) ARBITRO: Pasqua della sezione di Tivoli Così non va e non si può continuare. Al San Paolo in uno degli anticipi della 20esima giornata la Fiorentina batte il Napoli 2-0 grazie ai gol di Federico Chiesa nel primo tempo e

Napoli-Perugia 2-0. Due gol di Insigne dal dischetto regalano i quarti di Coppa Italia agli Azzurri

Al San Paolo doppietta di Insigne su rigore e Napoli in vantaggio 2-0 già nel primo tempo. Nel finale della prima frazione di gioco rigore per il Perugia parato da Ospina. Esordio anche per il nuovo acquisto del Napoli Diego Demme, tra i migliori. La formazione di Gattuso incontrerà ai quarti la Lazio NAPOLI (4-3-3): Ospina; Hysaj, Manolas, Di Lorenzo, Rui; Zielinski (39'st Allan), Fabian Ruiz (20'st Demme), Elmas; Lozano (30'st Callejon), Llorente, Insigne. Allenatore: Gattuso. PERUGIA (5-3-2): Fulignati; Rosi, Sgarbi, Gyomber, Falasco, Nzita; Falzerano, Carraro (27'st Konate), Buonaiuto (10'st Dragomir); Falcinelli, Iemmello (16'st Melchiorri). Allenatore: Cosmi. MARCATORI: 25'pt e 37'pt su rig. Insigne (N) ARBITRO: Massimi di Termoli. Il Napoli batte 2-0 il Perugia grazie a due gol di Insigne su rigore e si

Napoli-Inter 1-3. Gli Azzurri regalano la vittoria alla formazione di Conte grazie a errori macroscopici

Doppietta di Lukaku a cui risponde Milik nel finale di primo tempo. Nella ripresa l'Inter chiude i giochi con Lautaro Martinez, tutto solo davanti a Meret grazie a una papera di Manolas NAPOLI (4-3-3): Meret; Hysaj (36' st Lozano), Manolas, Di Lorenzo, Mario Rui; Allan, Fabian Ruiz (39' st Llorente), Zielinski; Callejon, Milik, Insigne. All. Gattuso. INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Candreva, Gagliardini (11' st Barella), Brozovic, Vecino (28' st Sensi), Biraghi; L. Martinez, R. Lukaku (43' st Borja Valero). All. Conte. MARCATORI: 14' pt Lukaku (I), 33' pt Lukaku (I), 39' pt Milik (N), 17' st L. Martinez (I) ARBITRO: Doveri di Roma. Al San Paolo l'Inter batte il Napoli 3-1 nel posticipo della 18esima giornata del campionato di Serie A grazie

Napoli-Parma 1-2. Inizia male l’avventura di Gattuso sulla panchina degli Azzurri

Al San Paolo i ducali passano in vantaggio a inizio gara con Kulusevski. Il pari del Napoli con Milik al 64'. Poi a fine gara, a pochi secondi dalla fine del recupero, il gol vittoria del Parma in contropiede con l'ex Roma Gervinho NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Koulibaly (5' Luperto), Manolas, Mario Rui; Fabian Ruiz, Allan (63' Mertens), Zielinski; Callejon, Milik, Insigne (79' Lozano). All. Gennaro Gattuso PARMA (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Hernani, Brugma, Barilla' (66' Grassi); Kulusevski, Cornelius (17' Sprocati, 77' Pezzella), Gervinho. All. Roberto D'Aversa MARCATORI: 4' Kulusevski (P), 64' Milik (N), 90' + 3 Gervinho (P) ARBITRO: Marco Di Bello (Brindisi) Al San Paolo il Parma batte 2-1 il Napoli in uno degli anticipi della sedicesima giornata del

Napoli-Genk 4-0. Gli Azzurri si qualificano agli ottavi di Champions ma Ancelotti viene esonerato

Al San Paolo tripletta di Milik e poker di Mertens su rigore. Diverse le occasioni capitate sui piedi degli avversari, ma la formazione belga non è mai riuscita a centrare la porta. Al termine della gara il comunicato della SSC Napoli con il quale si comunica che Carlo Ancelotti viene esonerato. Decisione forse presa per tentare di sanare i rapporti tra la società e alcuni giocatori. Al posto di Ancelotti arriverà Gennaro Gattuso NAPOLI (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Koulibaly, Manolas, Rui; Callejon (34' st Llorente), Allan, Ruiz, Zielinski (27' st Gaetano); Mertens, Milik (33' st Lozano). Allenatore: Ancelotti. GENK (3-4-3): Vandevoordt; Maehle, Dewaest, Lucumi, De Norre; (37' st Neto) Hrosovsky, Berge, Ito; Paintsil, Onuachu, Samatta (18' st Bongonda). Allenatore: Wolf. MARCATORI: 3' pt

Udinese-Napoli 1-1. Gli Azzurri non convincono e Ancelotti è sempre più a rischio

Al Dacia Arena l'Udinese va in vantaggio con Lasagna nel primo tempo. Pari del Napoli nella ripresa con Zielinski UDINESE (3-5-2): Musso; De Maio, Ekong, Nuytinck; Stryger, Fofana, Mandragora, De Paul (39' st Barak), Ter Avest (29' st Pussetto); Okaka, Lasagna (45' st Becao). All. Gotti NAPOLI (4-4-2): Meret, Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly Mario Rui, Callejon, Fabian, Zielinski, Insigne (1' st Llorente), Mertens, Lozano (17' st Younes). All. Ancelotti MARCATORI: 32' pt Lasagna (U), 24' st Zielinski (N) ARBITRO: Mariani di Aprilia Al Dacia Arena termina 1-1 la gara tra Udinese e Napoli valida per la 15esima giornata del campionato di Serie A. Al gol dei padroni di casa con Lasagna nel primo tempo risponde Zielinski per il Napoli nella ripresa. Continua quindi il periodo

Napoli-Bologna 1-2. Continua la fase negativa del Napoli, ora Ancelotti rischia

Al gol di Llorente del Napoli risponde il Bologna con Olsen e Sansone NAPOLI (4-3-3): Ospina; Maksimovic, Manolas, Koulibaly, Di Lorenzo; Ruiz, Zielinski, Elmas (65' Mertens); Lozano (82' Younes), Llorente, Insigne. Allenatore: Ancelotti. BOLOGNA (4-1-4-1): Skorupski; Tomiyasu, Bani, Danilo, Denswil; Medel; Orsolini (46' Skov Olsen), Poli, Dzemaili, Sansone; Palacio (84' Destro). Allenatore: Tanjga. MARCATORI: 41' Llorente (N), 57' Skov Olsen (B), 80' Sansone (B) ARBITRO: Pasqua di Tivoli Il Bologna batte 2-1 il Napoli al San Paolo nella gara valida per la 14esima giornata di Serie A. Gli Azzurri vanno in vantaggio con Llorente al 41' del primo tempo per poi farsi rimontare dal Bologna a segno con Olsen e Sansone, quest'ultimo firma il vantaggio all'80'. Nel finale annullato il pari a Llorente per fuorigioco

Liverpool-Napoli 1-1. Azzurri a un passo dagli ottavi di Champions

All'Anfield il Napoli passa in vantaggio con Mertens e si fa riprendere nel secondo tempo dal Liverpool con Lovren. Agli Azzurri per qualificarsi agli ottavi basta un punto con il Genk nell'ultima gara della fase a gironi LIVERPOOL (4-3-3): Alisson; Gomez (12' st Oxlade-Chamberlain), Lovren, Van Dijk, Robertson; Henderson, Fabinho (19' pt Wijnaldum), Milner (33' st Alexander-Arnold); Mané, Firmino, Salah. All. Klopp. NAPOLI (4-4-2): Meret; Maksimovic, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Di Lorenzo, Allan, Zielinski (40' st Younes), Fabian Ruiz; Mertens (36' st Elmas), Lozano (27' st Llorente). All. Ancelotti. MARCATORI: 21' pt Mertens (N), 20' st Lovren (L) ARBITRO: Del Cerro Grande (Spagna) All'Anfield il Napoli pareggia 1-1 con il Liverpool nella penultima giornata della fase a gironi di Champions League. Un punto d'oro quello