Tangenziale di Napoli, da domani gratis

Non si pagherà il pedaggio fino al 5 novembre. Verifiche e lavori in tempi ristretti Domani il cda di Tangenziale di Napoli ratificherà lo stop al pagamento del pedaggio in vigore dalla mezzanotte di venerdì 25 ottobre fino al 5 novembre. Lo annuncia Tangenziale spa in una nota sulla vicenda delle verifiche al ponte di Capodichino che ha costretto alla chiusura di una delle tre corsie, aumentando i problemi di traffico sull'arteria. La decisione della sospensione del pedaggio, si legge nella nota, sarà deliberata per agevolare la cittadinanza in vista delle festività di Ognissanti e accoglie un invito formalizzato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti. Intanto proseguono le verifiche sulle condizioni del ponte: è già operativa l'impresa che realizzerà i lavori sul

400 volte in Tangenziale a scrocco, fermato dalla polizia

Inseguito e preso dalla Stradale un 66enne a bordo di auto con targa polacca Napoli, 6 luglio - E' accusato di avere oltrepassato per quasi 400 volte i caselli della Tangenziale di Napoli senza mai pagare il pedaggio: la Polizia Stradale di Fuorigrotta ha bloccato un "furbetto" di 66 anni a bordo di un'auto con targa straniera con l'accusa di insolvenza fraudolenta. Secondo gli accertamenti degli agenti, infatti, sarebbe riuscito a eludere il pedaggio per ben 394 volte. L'anziano signore è stato inseguito e preso, ieri, dalla Polizia Stradale dopo avere superato, accodandosi a un'altra vettura, la pista Telepass della barriera Astroni a bordo di una Audi A4 con targa polacca in noleggio esclusivo. L'uomo aveva anche la patente scaduta: sarà denunciato in

Tangenziale di Napoli, dal 1° gennaio 2018 in vigore le nuove tariffe

In un comunicato, la società capitanata da Paolo Cirino Pomicino annuncia l'aumento delle tariffe. Per le auto si passa dai 95 centesimi attuali ad 1 euro tondo In attuazione della Convenzione Unica vigente, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di concerto con il Ministero dell’Economia hanno stabilito con Decreto  Interministeriale n.604 del 29.dicembre 2017 che: l’incremento della tariffa a km applicato, a partire dal 1° Gennaio 2018, all’Autostrada A56 Tangenziale di Napoli è pari al 4,31%. Il pedaggio, il cui ultimo adeguamento risale al 2014, è il costo del servizio offerto e prescindere dal percorso effettuato e dal tipo di mezzo in quanto il sistema di classificazione individua i veicoli in base agli assi. L’effettivo incremento del pedaggio dovuto risulta per la Tangenziale

Dillo a #NapoliTime – Tangenziale di Napoli: abolite il pedaggio

Ad aggiungersi al coro anche un'associazione territoriale del Vomero con un gruppo su Facebook Napoli, 27 dicembre - Come ogni fine d’anno ritorna alla ribalta delle cronache la notizia di un possibile ulteriore aumento del pedaggio sulla Tangenziale di Napoli (vai all'articolo), che potrebbe scattare con l’inizio dell’anno nuovo. L'aumento potrebbe portare il balzello, versato da lustri dai napoletani, dagli attuali 95 centesimi, per i veicoli a due assi, a un euro tondo. "L’unica strada di questo tipo in tutta Italia, se non in tutta Europa, dove gli automobilisti per transitare devono pagare un oneroso balzello – afferma Gennaro Capodanno, fondatore anche su Facebook di un gruppo che chiede da tempo l’abolizione del pedaggio sull’importante arteria cittadina -. Sarebbe davvero troppo continuare

Tangenziale di Napoli, possibile aumento del pedaggio per il 2017: è polemica ma si punta ad abolirlo

Il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, commenta le voci di un possibile aumento del pedaggio in Tangenziale Napoli, 26 dicembre – “Puntuale come le feste comandate, anche quest’anno, a ridosso della fine dell’anno, cominciano a circolare le voci di un aumento del pedaggio sulla Tangenziale di Napoli e chi è costretto a percorrerla ogni giorno comincia a temere di dover preventivare un aumento della spesa giornaliera del 5% visto che si parla di un ricotto verso l’alto, dai 95 centesimi all’euro pieno”. Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e i consiglieri comunali di Napoli, Stefano Buono e Marco Gaudini, informando che è stata inviata “una richiesta ufficiale di chiarimento, in veste istituzionale, visto che ai

Auto contro mano su tangenziale, 2 morti

Autista che ha provocato incidente ferito e positivo alcoltest Napoli, 25 luglio - Grave incidente stradale nella notte sulla tangenziale di Napoli dove una Renault Clio, con a bordo due persone, dopo avere percorso 5 chilometri contro mano si è scontrata con una Fiat Panda guidata da 48enne deceduto sul colpo. Gravemente ferita la passeggera della Clio, una ragazza di 22 anni, morta in ospedale. Il conducente della Clio, un uomo di 29 anni, rimasto ferito, è risultato positivo all'alcoltest. Sul luogo dell'incidente è intervenuta la Polizia Stradale. (Ansa) FOTO: tratta da ansa.it

La città incrocia le braccia davanti a Jobs Act e riforma della Scuola, è #ScioperoSociale

https://www.youtube.com/watch?v=uLi8KjdSQpM Napoli, 14 novembre - Giornata di protesta, giornata di manifestazione, giornata di sciopero. Tutta l’Italia oggi scende in strada per bloccare lo “Sblocca Italia”. 24 ore no stop di cortei per studenti, precari, disoccupati, Cobas, movimenti per il diritto alla casa. “I precari di questa città – gridano i manifestanti – si uniscono in uno Sciopero sociale per gridare contro le politiche del Governo che in questi anni ha fatto solo macelleria sociale”. Jobs Act, La Buona Scuola, Austerity i nemici da sconfiggere a forza di sciopero in ben 25 città italiane. E a Napoli, dove è stata registrata una presenza di 10mila persone, i manifestanti si sono mossi su più fronti. Da piazza Garibaldi a Capodimonte, da piazza del Gesù

Rapina sulla tangenziale di Napoli, un arresto

Bloccato dalla Polizia Stradale dopo inseguimento a piedi (ANSA) - NAPOLI, 8 GIU - Rapina l'incasso delle consegne a due autotrasportatori su un'area di servizio della tangenziale di Napoli ma viene notato, inseguito a piedi e arrestato da una pattuglia della Polizia Stradale partenopea e da un agente dell'Ufficio Scorte della Questura. In manette e' finito Giovanni Pecoraro, di 39 anni, pluripregiudicato. Il denaro e' stato restituito ai due autotrasportatori mentre per Pecoraro si sono aperte le porte del carcere napoletano di Poggioreale.