Tariffe idriche, Scala (SI-Sel): De Luca fa acqua da tutte le parti, tariffe illegittime

Duro commento del segretario regionale di SI-Sel Campania sul caso delle tariffe idriche in Campania: "L’arroganza, la tracotanza e le bugie sospese dal Tar" Napoli, 8 dicembre - Le tariffe idriche varate dal governo regionale campano sono illegittime. Il Tar sospende il decreto dell'8 agosto della Regione Campania che determina gli aumenti delle tariffe dell'acqua. "Una buona notizia per i cittadini campani già tartassati da un governo regionale irresponsabile - così commenta, in un comunicato stampa, Tonino Scala, coordinatore regionale SI-Sel Campania -, che aggiunge: Lo avevamo detto a tempo debito, ricevendo i soliti insulti e il negazionismo esasperato di chi è diventato macchietta di se stesso. L’arroganza, la tracotanza e le bugie sospese dal Tar. De Luca e il suo governo

Tangenziale di Napoli: automobilisti rischiano l’ennesimo aumento del pedaggio

Per gli utenti della tangenziale di Napoli, sarebbe il tredicesimo aumento di pedaggio dal 2001 ad oggi Potrebbe essere il tredicesimo aumento di pedaggio dal 2001, quello proposto dal Ministro Maurizio Lupi per l'A56, la Tangenziale di Napoli. L'ultimo, solo un anno fa, portò il prezzo da 90 a 95 centesimi. Ora, per i 270.000 utenti giornalieri dell'asse viario, potrebbe arrivare ad 1 euro. Il rischio, che potrebbe diventare reale ad inizio 2015, è contenuto nel piano di adeguamento delle tariffe autostradali, proposto dal titolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il decreto, pronto ma non ancora firmato, nel frattempo sta provocando accese polemiche tra gli utenti. Qualcuno ha reagito mandando email al Ministero, altri pensano ad una class action. La

Il “Tic” sostituirà Unico Campania: il costo aumenta del 16% a fronte di un servizio al ribasso che lascia “a piedi oltre 600mila campani al giorno”

Federconsumatori Campania denuncia un aumento del 16% sul costo del biglietto per i viaggiatori campani e nessun intervento regionale per migliorare concretamente il trasporto pubblico Napoli, 11 ottobre — Cambiano i ticket per i mezzi pubblici in Campania e al nuovo “Tic”, il ticket integrato che entrerà in vigore da gennaio 2015, si affiancheranno i biglietti aziendali, ovvero i titoli di viaggio emessi dalle singole aziende di trasporto. Al momento il trasporto pubblico in Campania si avvale di un unico ticket, l’Unico Campania, che consente di viaggiare sui mezzi di tutte le aziende di trasporto presenti sul territorio regionale. Le singole aziende saranno invece obbligate ad emettere i propri biglietti, validi esclusivamente sui propri mezzi. In base a quanto spiegato dall’assessore regionale ai trasporti

Tariffe pubbliche sempre più alte: in un anno cresciute del 6%

Crescono i pedaggi autostradali, i costi di smaltimento dei rifiuti solidi urbani e l'acqua Roma, 9 agosto - E' il campanello d'allarme dell'’Osservatorio “Prezzi e mercati” dell’INDIS, Istituto dell’Unioncamere. Metà dell'inflazione complessiva registrata nel primo semestre del 2014 è dovuta alle tariffe pubbliche locali che sono cresciute del 4%. In una nota diffusa dall'Osservatorio si legge che a incidere sono soprattutto le tariffe pubbliche a controllo locale, aumentate nel periodo del 5,9%, mentre quelle a controllo nazionale si fermano al +1,6%, per effetto essenzialmente della crescita dei pedaggi autostradali (+4,5%). Tra le tariffe locali, svettano soprattutto gli aumenti dei rifiuti solidi urbani (+15,2%), dell’acqua potabile (+6%) e dei servizi sanitari locali (+5,3%). Si assesta poi al +4,4% la crescita dei costi dei trasporti ferroviari regionali

Autostrade, aumentano le tariffe

Napoli, 14 aprile - "Le sospensioni tariffarie previste erano state disposte in via cautelativa, essendo scaduto il primo periodo regolatorio ed in corso la procedura di aggiornamento dei relativi piani economico-finanziari, al fine di consentire agli organi preposti la puntuale verifica dei parametri che compongono la formula della tariffa di pedaggio, con particolare riferimento a quelli legati all’effettivo andamento degli investimenti previsti." Questa la nota rilasciata nelle ultime ore dal Ministero dei Trasporti che, nel tentativo di spiegare agli utenti le motivazioni che hanno indotto l'azienda ad aumentare ulteriormente le tariffe del pedaggio autostradale, ha freddato, già dalle prime ore di questo venerdì, milioni e milioni di automobilisti. In effetti, doveva essere un fine settimana all'insegna di sole e bel tempo su