Lotta all’inquinamento con l’arte in spiaggia a Pioppi: Kappa e Dalì, la tartaruga marina e il pesce mangia-rifiuti 

Per l’inaugurazione del Festival della Dieta Mediterranea il collettivo Refuse Factory ha realizzato due installazioni artistiche volte a sensibilizzare le persone sulla lotta all’inquinamento marino Pioppi, 30 luglio - Due inedite creature marine abitano da circa una settimana la spiaggia di Pioppi. Si tratta di Kappa e Dalì, rispettivamente una tartaruga marina e un pesce mangia-rifiuti, a cura del collettivo Refuse Factory. L’opera è stata presentata al pubblico lo scorso 20 luglio, in occasione dell’inaugurazione del quarto Festival della Dieta Mediterranea di Pioppi, organizzato da Legambiente in collaborazione con il Comune di Pollica, il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni e la Regione Campania. Kappa e Dalì sono due installazioni artistiche, pensate per sensibilizzare e coinvolgere in prima persona tutti

Tartaruga sulla spiaggia di Meta, sopralluogo per nidificare

Ieri notte evento raro sul lido del comune costiero affollatissimo in estate. Parco Marino Punta Campanella e Stazione zoologica A. Dhorn già sul posto per monitorare il sito. La Caretta caretta potrebbe tornare per deporre le uova Un evento insolito, più che raro. Ieri notte una tartaruga Carretta Caretta è apparsa su un lido di Meta di Sorrento in penisola sorrentina. Una spiaggia di solito affollatissima in estate. La Caretta è poi rientrata in acqua. Molto probabilmente ha effettuato un sopralluogo per nidificare e sarebbe un caso davvero eccezionale. Da stamattina gli esperti dell'Area Marina Protetta di Punta Campanella e della stazione zoologia A.Dhorn, con il prezioso contributo della Capitaneria di Porto, sono sul sito per verificare l'accaduto. Ci resteranno per

Castelvolturno per Sandrino e Claretta,  ecco la spiaggia che protegge tartarughe e uccelli

Il 22 luglio, nell’ambito del progetto Bio.For.Polis. l’inaugurazione della recinzione che favorisce la nidificazione di Caretta caretta e fratino Porte aperte per Sandrino e Claretta, come sono stati simpaticamente battezzati il fratino, piccolo e grazioso uccello limicolo, e la Caretta caretta, la tartaruga marina che nidifica anche sui litorali campani. Per tutelare l’habitat delle due specie, nell’ambito di BIO.FOR.POLIS - un progetto finanziato da Fondazione con il Sud e che abbraccia la Pineta di Castelvolturno, nel Casertano, e il Tirone Alto Vesuvio, nel Napoletano, gestite entrambe dall’UTCB (Ufficio Territoriale Carabinieri per la Biodiversità) di Caserta – si è provveduto a una recinzione ad hoc sulla spiaggia libera accanto al lido Miramare, a Castelvolturno. Il 22 luglio alle 10.30 è prevista l’inaugurazione dell’area,