Treni: Alta Capacità Napoli-Bari, approvato il progetto preliminare

I lavori dovrebbero iniziare entro ottobre 2015 e consistono nel raddoppio binari della tratta Cancello-Frasso Telesino e nella variante della linea Roma-Napoli, via Cassino, nel comune di Maddaloni Passi in avanti sembra si stiano facendo per la realizzazione della linea ad Alta Capacità Napoli-Bari, opera che gli abitanti del capoluogo partenopeo e del capoluogo pugliese aspettano da anni e che permetterà un notevole abbattimento dei tempi di percorrenza ferroviari. Con una nota FS annuncia che è stata approvata, nell'ambito delle disposizioni del Commisario per la realizzazione dell'opera Michele Mario Elia, la progettazione preliminare relativa al raddoppio della tratta Cancello-Frasso Telesino e la variante alla linea convenzionale Roma-Napoli, via Cassino, nel comune di Maddaloni. L'approvazione, segnala Fs “rappresenta un ulteriore progresso verso l'obiettivo di

Metro Municipio: cantiere dissequestrato, ripartono i lavori

Fra circa due mesi, l'apertura dell'ingresso di via Medina e della seconda uscita, temporanea, ubicata di fronte al Grand hotel de Londres. Entro fine anno, a compimento anche la fermata metro San Pasquale (linea 6) Dissequestrato il cantiere della metro in piazza Municipio. Il sequestro era avvenuto il giorno 20 settembre 2014, in cui perse la vita, cadendo da un'impalcatura, l'operaio Salvatore Renna (vai all'articolo). Lo stop dei lavori, aveva comportato lo slittamento dell'inaugurazione, prevista per il 30 dicembre (vai all'articolo). Con il dissequestro, ripartono i lavori e l'amministrazione comunale di Napoli, è fiduciosa di riuscire ad aprire l'ingresso della metro in via Medina, entro marzo 2015, oltre all'ingresso temporaneo di fronte al Grand Hotel de Londres. Dopo qualche mese, dovrebbero essere

Pneumatici da smaltire? A Scampia si realizzerà un campo da calcio

Nel quartiere Scampia, a Via Hugo Pratt, sorgerà un campo da calcio realizzato con pneumatici usati Il Comune di Napoli ha approvato, con delibera di Giunta, la realizzazione di un campo da calcio in materiali provenienti da PFU (Pneumatici Fuori Uso). I lavori, all'interno dell'impianto sportivo di proprietà comunale a Via Hugo Pratt, dovrebbero iniziare a breve e saranno eseguiti gratuitamente con il consorzio Ecopneus S.c.p.a.. Il campo sarà omologato per il gioco, secondo il regolamento LND (Lega Nazionale Dilettanti) della FIGC. Si legge, nel comunicato del Comune: “Si prosegue negli impegni avviati con un protocollo d'intesa tra Comune e la Ecopneus, ed altre amministrazioni (tra cui ministero dell'Ambiente e Prefettura di Napoli) il 20 giugno 2013, per stabilire forme di collaborazione

Le associazioni per il territorio: “Laboratori in Piazza”. Cultura, arte e mestieri insieme per la solidarietà

Laboratori in piazza per accrescere e valorizzare le memorie puteolane e il patrimonio storico, artistico e culturale di Pozzuoli Reduce del grande successo ottenuto con la I edizione, dal 4 al 7 dicembre 2014 dalle ore 9 alle 21 ritorna l’evento Laboratori in piazza, organizzato dall’associazione Vincenzo Zinno e patrocinato dal Comune di Pozzuoli. Manifestazione nata come obiettivo finale di un progetto che mira a rendere Pozzuoli ancor di più un centro di confluenza per il territorio e, soprattutto, a coinvolgere le nuove generazioni alla valorizzazione degli antichi mestieri e allo spirito di solidarietà. Tutte e 4 le giornate saranno a titolo completamente gratuito sia per gli standisti che per coloro che allestiranno i laboratori e infine per gli utenti. Pertanto l'Associazione invita a partecipare ai laboratori i bambini delle scuole,

“Io ci tengo”, è la Giornata Mondiale della Terra

Earth Day 2014, prendersi cura della salute della Terra equivale a prendersi cura della salute di tutti noi Napoli, 22 aprile - Torna l'appuntamento con la Giornata Mondiale della Terra. L'edizione 2014 dell'Earth Day sarà dedicata al tram delle green cities. Città sempre più popolose, anche per questo, per necessità, più attente alla sostenibilità. L'idea della creazione di una Giornata per la Terra, fu discussa per la prima volta nel 1962. In quegli anni le proteste contro la guerra del Vietnam erano crescenti ed al senatore Nelson venne l'idea di organizzare un “teach-in” sulle questioni ambientali. Nelson riuscì a coinvolgere anche noti esponenti del mondo politico come Robert Kennedy che nel 1963 attraversò ben 11 Stati del Paese tenendo una serie di conferenze

Arriva l’Esercito in “Terra dei Fuochi”, 100 uomini per il controllo del territorio

Partiti oggi i pattugliamenti per  il controllo a tappeto di “Terra dei fuochi”.  Impiegata una task force composta da 100 uomini e donne dell'Esercito. Il 19° Reggimento “Cavalleggeri Guide” di Salerno della Brigata “Garibaldi”, già responsabile del Raggruppamento Campania per l'operazione "Strade Sicure", si occuperà del monitoraggio delle aree rosse della “Terra dei Fuochi”. Compito principale dei militari sarà quello di controllare le zone incluse nei comuni sottoscrittori del patto della “Terra dei fuochi”, progetto avente lo scopo di prevenire e reprimere i reati ambientali, in particolar modo lo sversamento illecito di rifiuti ed i conseguenti roghi illegali. Gli ambiti d'intervento sono stati individuati dalle Prefetture di Napoli e Caserta. I soldati, giunti in rinforzo agli oltre 540 uomini delle forze armate già impegnati sui