AnDDL lancia una raccolta firme per la stabilizzazione dei precari della scuola

L'Associazione Nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori lancia una raccolta firme in tutta Italia: coinvolti docenti precari e personale ATA Una nota stampa di AnDDL fotografa lo stato di profondo malessere vissuto dai precari della scuola che attendevano il 4 settembre la pubblicazione del "Salva Precari". Nel frattempo l'insediamento a viale Trastevere del neo ministro Lorenzo Fioramonti e il susseguirsi di dichiarazioni successive preoccupano non poco i docenti che attendono di essere stabilizzati e non nuovamente penalizzati. "Siamo stanchi di leggere continui cambi di opinione a seconda di come gira il vento politico. - E' il commento del professor Pasquale Vespa, presidente dell'Associazione Nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori -.  Dall'insediamento del nuovo ministro dell'istruzione siamo passati già da un

Buon lavoro al ministro Fioramonti dai Precari della Scuola. AnDDL: “Chiediamo incontro”

L'Associazione costituita da docenti precari chiede di parlare con il ministro. "Ci ascolti, abbiamo proposte condivise con chi la scuola la vive" "Auguri di buon lavoro al neo Ministro dell’istruzione dell’Università e della Ricerca italiana Lorenzo Fioramonti. A lui le nostre congratulazioni per il nuovo ed impegnativo incarico. Un incarico che ha onori ed oneri, tra i quali quello di non stravolgere la vita dei lavoratori del ministero che da oggi rappresenta ma di migliorare la qualità della vita di tutti: studenti e docenti", così in una nota stampa l'Associazione Docenti per i Diritti dei Lavoratori presieduta dal professor Pasquale Vespa. "Chiudere la piaga del precariato di scuola, università e enti di ricerca” è una delle affermazioni del nuovo inquilino di viale

Docenti in piazza, AnDDL: “No alle discriminazioni, Sì alla stabilizzazione ed alla progressione di carriera”

Solidarietà dai parlamentari di Fratelli d'Italia e impegni dal senatore della Lega Mario Pittoni L'Associazione nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori è scesa nuovamente in piazza, in piena estate, il 7 agosto a Montecitorio, in risposta all'approvazione "Salvo Intese" dell'accordo siglato l'11 giugno tra Governo e Sindacati ma fortemente osteggiato da alcuni parlamentari del Movimento 5 Stelle. La manifestazione dal titolo provocatorio "Voi in Vacanza, Noi Docenti Precari Disoccupati in Piazza!" ha visto la folta partecipazione di docenti di ruolo e precari di Terza Fascia contro le discriminazioni della politica e per la stabilizzazione di chi ha all'attivo almeno 3 annualità di servizio, per la difesa del diritto alla mobilità professionale per tutti i docenti di ruolo "ingabbiati", per chiedere

A Roma ad agosto costretti ancora a protestare, Vespa (AnDDL): “Stabilizzare tutti i precari e abilitare tutti gli ingabbiati”

Mercoledì 7 agosto i “Disoccupati di Stato” e i docenti di ruolo “ingabbiati” manifestano insieme a piazza Montecitorio Napoli, 1 agosto - "Ed anche il mese di luglio è trascorso nell'attesa di un decreto urgente che non arriva mai! Dopo oltre 3 mesi da quel 24 aprile 2019, data dell'accordo che poi ha dato l'avvio ad un tortuoso confronto Governo, Miur e Sindacati conclusosi con la firma dell'11 giugno, i precari della scuola sono ancora in attesa del “veicolo normativo” più veloce per dare attuazione a quanto deciso". Così, in una nota stampa, il professor Pasquale Vespa, presidente dell'Associazione Nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori e Coordinatore UIl Scuola Precari. "Intanto Settembre è alle porte e si prevede un nuovo anno all'insegna

Scuola, Vespa (AnDDL): Tante questioni aperte ma Bussetti rinvia ancora, ma non stava studiando una soluzione? La soluzione finale?

Delusione per il confronto di ieri tra forze sindacali ed il ministro dell'istruzione Marco Bussetti. Sciopero generale della scuola confermato per il 17 maggio "Il ministro Bussetti ha deciso di liberarsi di chi ha acquisito esperienza insegnando anche per oltre dieci anni nella scuola pubblica. Vuole i giovani. I vecchi possono andare per strada". Così commenta il professor Pasquale Vespa, presidente dell'Associazione nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori (AnDDL) e coordinatore UIL Scuola precari, all'indomani dell'incontro tenutosi a viale Trastevere tra il ministro Bussetti e le forze sindacali. "Il ministro annuncia quello che dice da sempre e non risponde nel merito delle questioni: stabilizzazione dei precari, rinnovo del contratto e regionalizzazione. C'era da aspettarselo, intanto qualche giorno fa annunciava che stava

I precari della scuola ancora in piazza sotto attacco del M5s

Vespa (AnDDL): "ci attendevamo le scuse del M5s per l'attacco senza senso della senatrice Granato. Chiediamo un transitorio che stabilizzi i lavoratori della scuola" #IOLAVOROASCUOLA - Grande manifestazione in tutta Italia dei sindacati confederali Cgil, Cisl e Uil alla quale ha aderito anche l'AnDDL (Associazione nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori). Sit-in presso gli USR delle principali città hanno messo a nudo un sistema-scuola allo sbando. Fatto di proclami e non da soluzioni serie. O meglio soluzioni sulla pelle dei precari. "Il prossimo anno farà registrare cifre sbalorditive riferite ai contratti a termine. 200mila precari continueranno a far funzionare la scuola statale, è la stima dei sindacati" - così il professor Pasquale Vespa, coordinatore UIL Scuola Precari e presidente AnDDL -.

Scuola, Vespa (AnDDL): “Chi lavora da 36 mesi deve essere stabilizzato”

Sul precariato, Vespa: "La soluzione è semplice e la Uil Scuola la porta avanti con determinazione" Riportiamo l'intervista a Pasquale Vespa, Presidente di AnDDL e Coordinatore UIL Scuola Precari, a cura di OggiScuola.it sul tema istruzione. Diplomati Magistrale. Dopo la sentenza gemella del CdS si attende la Cassazione il 12 marzo. Quale secondo il sindacato è la soluzione più idonea per le maestre?  La soluzione l’ha definita la politica, ci sarà il concorso straordinario. Un concorso che agevolerà però anche chi ha accumulato i due anni di esperienza previsti dal bando grazie ad un ricorso e ad una semplice cautelare. Nel frattempo le Gae Infanzia storiche, maestre anche loro, non sono state opportunamente tutelate dalla politica. Come Presidente di AnDDL ho sempre affermato

Scuola, in Sardegna si vota e i precari storici si danno appuntamento a Cagliari

I docenti di Terza Fascia hanno voluto il cambiamento anche in base a precise promesse fatte in campagna elettorale, stanchi delle parole protesteranno alle urne alle prossime regionali se le cose non dovessero cambiare Il 14 febbraio si terrà una nuova assemblea organizzata da Uil Scuola in collaborazione con l'Associazione nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori. Sarà assemblea regionale di 4 ore e l'invito sarà rivolto ai precari storici ma anche ai docenti di ruolo interessati ad approfondire la tematica del pensionamento con la cosiddetta "Quota 100", oltre che al personale ATA. L'appuntamento è dalle 10 alle 14 presso l'aula magna dell'IIS Giua in via Montecassino a Cagliari. "Confrontandomi con il segretario regionale Giuseppe Corrias UIL Scuola Rua Sardegna mi sono

Berardi (FI) ci riprova a dar voce alle istanze dei Precari di Terza Fascia

Presentato oggi a firma del senatore Berardi l'emendamento al Decreto Semplificazione in linea con la proposta di transitorio di Uil Scuola Rua. Concorso non selettivo per titoli e servizio per i docenti di Terza Fascia con 36 mesi di servizio Forza Italia ci riprova a dare voce ai precari di Terza Fascia con anni di servizio maturato! E lo fa nuovamente con il Senatore Roberto Berardi, da mesi in contatto con il professor Pasquale Vespa, Coordinatore Uil Scuola Rua Precari della Campania nonché presidente dell'Associazione Nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori. Il senatore, con l'ausilio del settore legislativo del suo gruppo parlamentare è in ascolto delle esigenze che provengono dal mondo del precariato e della Scuola. "Già ci provammo a dicembre

AnDDL incontra il ministro Bussetti e scende in piazza con gli studenti

Vespa (AnDDL) al Ministro Bussetti: con la decisione di procedere con un concorso aperto a tutti si assume la responsabilità morale e politica di creare 30mila nuovi esodati Napoli, 1 dicembre - "E' stata una manifestazione fortemente sentita. Studenti e docenti precari insieme in piazza. Un'occasione di democrazia partecipata dove era espresso da un lato il disagio dei ragazzi per le decisioni calate dall'alto anche da questo che si autoproclama il "Governo del Cambiamento", dall'altro la disperazione palpabile dei docenti precari che da anni mandano avanti la Scuola pubblica italiana, ora minacciati per il loro futuro lavorativo dalle proposte del neo ministro della Pubblica Istruzione espressione dalla Lega". Questo il commento del professor Pasquale Vespa, presidente dell'Associazione nazionale Docenti per i

AnDDL incontra il Sottosegretario Giuliano al Miur. Vespa: “confronto costruttivo”

Vespa (AnDDL): "occorre dare luogo ad una Fase Transitoria come prevista al punto 22 del Contratto di Governo. Perchè alle parole dette in campagna elettorale devono seguire i fatti" Roma, 20 novembre - E' stato un incontro schietto e costruttivo quello che si è tenuto ieri presso la sede del Miur di viale Trastevere tra il professor Pasquale Vespa, presidente dell'Associazione Nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori ed il Sottosegretario di Stato, professor Salvatore Giuliano. E' stata l'occasione per incontrare il nuovo inquilino del Dicastero di viale Trastevere con delega, tra le altre, a "classi di concorso, abilitazione all’insegnamento, reclutamento e formazione iniziale del personale scolastico", e per ribadire la linea dell'Associazione. Troppe le discriminazioni fin qui subite dai docenti precari di Terza

Sciopero della Scuola, AnDDL in piazza il 30 novembre per chiedere la Fase Transitoria per i precari storici

Vespa (AnDDL): in campagna elettorale e nel contratto di Governo è stata sbandierata la Fase Transitoria per i docenti precari. Si passi dalle parole ai fatti, ne va della credibilità di questa nuova compagine di Governo "Ci aspettavamo nel mese di ottobre la soluzione prospettata in campagna elettorale dal Senatore Mario Pittoni, responsabile federale Scuola per la Lega. Siamo a novembre ed il ministro Bussetti ha proposto una bozza per il reclutamento inserita nel Def in discussione in Parlamento che taglia le gambe al precariato storico di Terza Fascia delle GI. Per questo motivo scenderemo in piazza il 30 novembre per presidiare il Miur di Viale Trastevere e per far sentire la voce delle decine di migliaia di precari che si aspettavano

Scuola, Vespa (AnDDL): oltre 22mila famiglie di precari chiedono la Fase Transitoria per la Terza Fascia con servizio

Le proposte dell'Associazione di precari che ha lanciato una Petizione online e raccolto oltre 22mila firme. Fase Transitoria per stabilizzare i precari di Terza Fascia e soluzioni per le Gae Infanzia Storiche L'Associazione Nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori, presieduta dal professor Pasquale Vespa, forte della Petizione sottoscritta da oltre 22mila precari, rilancia la proposta di una Fase Transitoria per rispondere al Diritto al Lavoro dei docenti precari di Terza Fascia, senza dimenticare le colleghe di Gae Infanzia. LINK ALLA PETIZIONE https://www.change.org/p/luigi-di-maio-pas-e-ruolo-per-i-docenti-di-terza-fascia "Serve 'solo' la volontà politica. La scuola ha fame di docenti di ruolo e la Fase Transitoria è prevista anche dal Contratto di Governo. Ad oggi solo la Terza Fascia e le Gae Infanzia Storiche sono stati dimenticati e per loro

Reclutamento docenti, Vespa (AnDDL): la bozza persentata nel Def disattende il Contratto di Governo sottoscritto da Lega e M5s

Al Punto 22 del Contratto di Governo si parla di Fase Transitoria per il reclutamento dei precari storici non prevista dalla bozza ora in discussione in Parlamento. La Petizione dell'AnDDL raccoglie oltre ventimila firme Napoli, 4 novembre - "Abbattuto anche il muro dei VENTIMILA firmatari! In pochi giorni la Petizione lanciata dall'Associazione Nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori (AnDDL) ha raggiunto la ragguardevole cifra di 20.257 sostenitori, ed è ancora possibile firmare a questo link https://www.change.org/p/luigi-di-maio-pas-e-ruolo-per-i-docenti-di-terza-fascia "20.257 precari che con le loro famiglie dicono con decisione NO alla bozza sul reclutamento presentato con il Def in Parlamento, che va a tagliare le gambe proprio a quei precari che da anni consentono il corretto funzionamento della scuola pubblica. Se i docenti precari di Terza