Inaugurata la “nuova” piazza Garibaldi alla presenza del ministro De Micheli e del sindaco de Magistris

Il ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli assicura l'arrivo di fondi per il completamento delle linee 1 e 6 della metropolitana e su Piazza Garibaldi rivolge un appello ai napoletani: “Abbiate cura di questi spazi”. De Magistris: “Ora abbiamo il vento in poppa per completare i lavori del trasporto su ferro” Dopo anni di lavori volge al termine il restyling di piazza Garibaldi. Questa mattina è stata inaugurata la nuova piazza alla presenza del sindaco di Napoli Luigi de Magistris, del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli, del presidente della metropolitana di Napoli Ennio Cascetta e degli assessori comunali Alessandra Clemente e Carmine Piscopo. “I soldi per continuare i lavori delle linee 1 e 6 della metropolitana di Napoli

Treno Circum guasto, passeggeri sui binari. Capasso: “Invito De Gregorio a confronto sui trasporti”

Luca Capasso, sindaco di Ottaviano, invita il presidente Eav al confronto pubblico e commenta l’ennesimo guasto a un treno della Circumvesuviana “Invito il presidente Eav Umberto De Gregorio a Palazzo Mediceo, a Ottaviano: il luogo ideale per presentare il suo libro e per confrontarsi, in maniera aperta, sullo stato dei trasporti in Campania e dell’Eav in particolare”. A dichiararlo è Luca Capasso, sindaco di Ottaviano, che commenta l’ennesimo guasto a un treno della Circumvesuviana, che ha costretto centinaia di pendolari a proseguire il loro cammino sui binari. Dichiara Capasso: “Quelli che ci raccontano del rilancio dei trasporti in Campania probabilmente non si spostano in treno ma utilizzano le auto blu o al limite i taxi. Lo venissero a dire alle migliaia di

Sciopero dei trasporti, fermi metro 1 e funicolare

Pressoché regolare a Napoli città il servizio urbano dell'Anm con i bus Napoli, 24 luglio - Disagi a macchia di leopardo a Napoli e in Campania a causa dello sciopero nazionale dei trasporti proclamato oggi dai sindacati Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Faisa Cisal. Nel capoluogo partenopeo si sono fermate la linea 1 della metropolitana - molto gettonata dai turisti - e la funicolare di Chiaia i cui lavoratori hanno aderito allo sciopero nazionale di 4 ore (dalle 9 alle 13) del trasporto pubblico locale. Pressoché regolare a Napoli città il servizio urbano dell'Anm con i bus che - salvo qualche eccezione - circolano regolarmente. Funzionano a pieno regime anche la funicolare Centrale e la funicolare di Montesanto. Minimi i disagi per quanto

Incendio alla stazione di Rovezzano, caos e disagi anche a Napoli

Presi d'assalto i treni regionali per lo stop all'Alta Velocità per Roma Napoli, 22 luglio - Disagi si sono registrati anche alla stazione centrale di Napoli in seguito all'incendio che si è verificato nei pressi della stazione di Rovezzano, sulla linea Roma - Firenze. Il ritardo, in partenza, di alcuni treni dell'Alta Velocità ha causato disagi soprattutto ai numerosi pendolari che quotidianamente, soprattutto nelle prime ore della giornata, di spostano da Napoli a Roma, per raggiungere i posti di lavoro. Presi d'assalto i treni regionali (con tempi percorrenza superiori) che collegano Napoli con la capitale che però viaggiano lungo la linea Napoli-Roma, via Formia. Tantissimi anche i turisti in stazione in attesa di raggiungere le città del centro e del nord Italia.

Circumvesuviana ferma di domenica, la rabbia dei pendolari

Migliaia di viaggiatori della linea Napoli-Pompei-Poggiomarino sono stati lasciati a piedi Napoli, 30 giugno - La 'rivoluzione' annunciata la scorsa settimana continua a fare 'vittime' tra i pendolari della Circumvesuviana. Anche oggi, infatti, nonostante per domenica scorsa fosse stato messo su carta che si sarebbe trattato di un esperimento unico, migliaia di viaggiatori della linea Napoli-Pompei-Poggiomarino sono stati lasciati a piedi. La linea, infatti, è stata quasi del tutto cancellata. Solo tre le corse garantite in mattinata - e dalle 8 in poi il 'deserto' - e altrettante in serata. Un buco di oltre 11 ore con l'insoddisfacente tentativo di colmare una parte dei collegamenti con un servizio sostitutivo di bus. Impossibile per tanti - tra i quali molti abbonati che si

Metro linea 1 circolazione interrotta per uomo sui binari

Anm lancia servizi prolungati per giorni di Natale e Capodanno Napoli, 24 dicembre - Vigilia di Natale difficile per i trasporti pubblici a Napoli. Oggi dalle 7 alle 8 è stata interrotta la circolazione della Linea 1 della Metropolitana per la presenza di un uomo sui binari. L'Anm ha chiamato la polizia ma l'uomo non si è allontanato e l'operazione è durata a lungo. La circolazione è poi ripresa dopo un controllo di sicurezza su tutta la linea. Da qualche ora è ferma anche la circolazione della funicolare di Chiaia a causa, si apprende da Anm, di un problema di trasmissione del segnale da uno dei treni. I tecnici della municipalizzata dei trasporti stanno riparando il guasto per poter riprendere il servizio. Intanto

Confesercenti/Assotabaccai e Fenagi: stato di agitazione, stop alla vendita dei titoli di viaggio

Presidente Schiavo: "Decisione obbligata". Adesione, con le altre sigle, allo stato di agitazione: sospesa la commercializzazione dei biglietti a causa della irrisolta questione della riduzione dell’aggio Confesercenti/Assotabaccai e FeNaGi di Napoli aderiscono allo stato di agitazione proclamato per venerdì 7, sabato 8 e domenica 9 sospendendo la vendita dei titoli di viaggio. Una decisione sottoscritta da tutte le sigle (anche da Federazione Italiana Tabaccai/Confcommercio, S.N.A.G/Confcommercio e SiNaGi/Cgil) e comunicata con una lettera congiunta a tutte le Istituzioni, dal Prefetto di Napoli, al Governatore della Campania e al Sindaco di Napoli e alle società interessate, ovvero al Consorzio Unico Campania, alla Scrl Giraservice, a ANM e all’EAV. Il provvedimento è diretta conseguenza della decisione di Giraservice di ridurre, unilateralmente, l’aggio previsto per la vendita di biglietti

Eav assume 350 nuovi dipendenti. De Luca: “Vicenda emblematica”

Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha parlato di “giornata storica” a margine della conferenza stampa di presentazione del bando di concorso per 350 nuovi dipendenti in Eav (azienda di trasporto regionale) Napoli, 7 agosto – “La vicenda Eav è la più emblematica di un percorso di risanamento eccezionale che ci porta oggi ad annunciare 350 assunzioni, dopo aver risanato debiti in 3 anni per 600 milioni. Ringrazio Umberto de Gregorio che ha guidato con intelligenza e competenza l'azienda”. Lo ha affermato il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, a margine della conferenza stampa con il presidente Eav, Umberto De Gregorio, per la presentazione del bando per assumere 350 persone in Eav. “È una giornata per noi davvero storica – ha

Anm, Nicola Pascale è il nuovo amministratore unico

Pascale, fino ad oggi capo staff dell’Assessorato alla Mobilità del Comune di Napoli, è il nome scelto dal sindaco de Magistris come successore del dimissionario Ciro Maglione Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha nominato Nicola Pascale nuovo amministratore unico di Anm, azienda cittadina del trasporto pubblico. L’attuale capo staff dell’Assessorato alla Mobilità, dunque, è il successore del dimissionario Ciro Maglione (vai all’articolo). Pascale è laureato in Ingegneria Civile all’Università degli Studi di Napoli. Dopo aver trascorso un periodo di studi a Parigi presso l’Université de la Sorbonne Nouvelle, si legge in una nota del Comune, Pascale si è specializzato con una borsa di studio post lauream dell’Università degli Studi di Napoli nella predisposizione, sviluppo e utilizzo di modelli per la

Dimissioni del manager di Anm, de Magistris: “Ora si apre una fase nuova”

Il sindaco ha parlato del futuro dell'azienda del trasporto pubblico a Napoli all'indomani delle dimissioni rassegnate dall'amministratore unico Ciro Maglione Napoli, 9 marzo – Con le dimissioni dell'amministratore unico Ciro Maglione (vai all'articolo), per Anm, azienda del trasporto pubblico a Napoli, “si apre una fase nuova”. È quanto sostiene il sindaco Luigi de Magistris, che spiega: “Siamo in concordato preventivo, in una fase delicata. Maglione è un avvocato, un giurista, ha svolto un lavoro utile nella prima fase in cui serviva più un aspetto giuridico formale di diritto. Oggi c'è bisogno della fase del piano industriale, di entrare in una fase che porti non solo alla sopravvivenza formale di Anm ma al suo rilancio definitivo. Metteremo in campo una squadra che,

Anm nel caos, si dimette l’amministratore unico Ciro Maglione

Si apre la successione alla guida dell'azienda sull'orlo del fallimento Napoli, 8 marzo - Ciro Maglione, amministratore unico Anm, l'azienda di mobilità cittadina, ha rassegnato le proprie dimissioni dall'incarico. Dopo i contrasti con il sindaco de Magistris ha firmato la lettera delle dimissioni e getta la spugna aprendo la corsa alla sua successione. L'azienda è gravata da 160 milioni di debiti ed è sottoposta al controllo del Tribunale avendo aderito al concordato preventivo. Maglione aveva preso il posto dell'ingegner Ramaglia solo 10 mesi fa. Il suo predecessore aveva deciso di non presentare domanda per il secondo mandato in Anm "perché non ci sono le condizioni per risanare l'azienda", aveva dichiarato.

Infrastrutture, Delrio annuncia un “piano di investimenti da 49 miliardi per il Sud”

Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, è intervenuto ad un convegno sulla logistica per lo sviluppo del Mezzogiorno Napoli, 1 febbraio – “Abbiamo messo in campo programmi di investimento infrastrutturali per il Mezzogiorno che valgono complessivamente 49 miliardi di euro, di cui 36 miliardi disponibili. Stiamo cercando di recuperare il gap accumulato nei decenni precedenti, i risultati si vedranno nei prossimi anni, ma già ora ci conforta molto che negli ultimi tre anni il Pil del Sud sia cresciuto più della media italiana (+3,9% contro +3,6%)”. Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, a margine del convegno La logistica per lo sviluppo del Mezzogiorno, tenutosi quest'oggi all'Unione Industriali di Napoli. L'iniziativa rientra nell'ambito

Napoli, blocco trasporti Anm: le autorità assenti all’inaugurazione di Largo Pignatelli

Quest'oggi l'inaugurazione dell'isola dell'architetto Boris Podrecca a Largo Pignatelli, che ospita le uscite della linea 6 della metropolitana di Napoli Napoli, 24 gennaio – È stata inaugurata questa mattina a Largo Pignatelli l'isola dell'architetto Boris Podrecca, che ai margini della Riviera di Chiaia ospita le uscite della linea 6 della metropolitana di Napoli (ancora in fase di completamento, ndr). Assenti all'inaugurazione le autorità: erano attesi il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e il sindaco Luigi de Magistris. Motivo dell'assenza i disagi causati al trasporto pubblico cittadino dalla protesta dei lavoratori della Samir, la ditta di pulizie dell'Anm (vai all'articolo). “Per un atto di rispetto e sensibilità nei confronti della cittadinanza che è stata duramente

Blocco dei trasporti Anm a Napoli: fermi autobus e metro Linea 1. Comune di Napoli: “atto di gravissima irresponsabilità”

I dipendenti della Samir hanno bloccato banchine e depositi impedendo l'uscita dei mezzi creando particolare disagio a studenti e lavoratori Blocco dei trasporti pubblici a Napoli dalle ore 6 di questa mattina per la rivolta dei lavoratori della Samir, la ditta di pulizie di Anm (azienda napoletana mobilità), che vanta 5 milioni di euro arretrati non pagati. I dipendenti della Samir hanno bloccato banchine e depositi impedendo l'uscita dei mezzi creando particolare disagio a studenti e lavoratori. Dopo la riunione di ieri in prefettura si è saputo che gli emolumenti di gennaio per i 337 dipendenti della ditta saranno percepiti addirittura entro il 15 di febbraio. Restano in regolare servizio invece le Funicolari di Montesanto, Centrale, Chiaia e Mergellina. Duro il comunicato stampa del Comune di Napoli